Apre Pitti Filati, ma il settore vede nero

Al via la 64esima edizione di Pitti Immagine Filati, alla Fortezza da Basso di Firenze, che apre i battenti in un contesto alquanto preoccupante per il settore della filatura italiana.

Secondo le stime del Centro Studi del Sistema Moda Italia le performance della filatura italiana nel 2008 sono allarmanti. Al calo del 2007, si aggiunge una nuova contrazione del giro di affari, che dovrebbe raggiungere il -7,3%. La produzione si trova ad un livello critico: in Italia si prevede una flessione, nel 2008, dell’11%. Colpa delle vendite estere che nei primi 9 mesi dell’anno hanno subito un grosso calo, sia per i filati lanieri che cotonieri. Contenute le perdite di produzioni di nicchia come i filati per aguglieria e linieri. Su base annua, si stima un decremento del fatturato estero pari al -18%.

I commenti sono chiusi.