L’olio più buono è quello della Fattoria di Colle

estrazione_olio_500Val di Bisenzio protagonista al premio “Oleum Nostrum”, la  manifestazione promossa da Provincia di Prato, Camera di Commercio e Comune di Carmignano, che ha visto premiate le aziende agricole della vallata per quanto riguarda la produzione dell’olio di extra vergine di oliva.

Il primo premio è stato assegnato alla produzione della Fattoria di Colle di Anna Maria Galli di Cantagallo mentre nella lista dei dieci finalisti scelti da una giuria di esperti su ventotto aziende provenienti da tutta la Provincia, ci sono anche il Podere Docciola di Paolo Milanesi e l’azienda Elisabetta Antonelli di Vaiano. Grande soddisfazione per questo riconoscimento all’oro giallo di altissima qualità della Val di Bisenzio è stato espresso dal Presidente della Comunità Montana Marco Ciani. “Alla Fattoria di Colle va tutto il nostro plauso e riconoscimento – ha commentato – perché si tratta di una realtà che si è attrezzata e che investe sul territorio. Insieme alle altre due nostre aziende che sono state premiate è la dimostrazione che anche da noi l’agricoltura, pur essendo un settore marginale, si sta sempre di più affermando in termini economici e produttivi impensabili fino a pochi anni fa. Questo grazie anche al fatto che le nostre imprese agricole si stanno specializzando sulle produzioni di eccellenza della vallata che oltre all’olio vede la castagna, il miele e la carne di mucca Calvanina”.

I dieci finalisti premiati, con la Fattoria di Colle di Anna Maria Galli, sono: Immobiliare Castelvecchio (Carmignano), Podere Docciola di Paolo Milanesi (Vaiano), azienda Elisabetta Antonelli (Vaiano), La Tenuta Cantagallo e Le Farnete (Carmignano), Sottotono (Carmignano), la ditta Elena Vangi (Prato), la Tenuta di Bagnolo di Cristina Morrocchi (Montemurlo), l’azienda Roberto Mechi (Montemurlo) e l’azienda agricola San Giorgio (Montemurlo).

I commenti sono chiusi.