Istituto d’arte, per l’inaugurazione le studentesse s’improvvisano modelle

istituto-darte-montemurlo-1Inaugurazione con tanto di sfilata di moda per la nuova sede dell’Istituto d’Arte di Montemurlo. Grazie agli studenti, così, l’ufficialità dell’evento si è arricchita di un momento di spettacolo molto applaudito dal folto pubblico che stipava l’auditorium della struttura. Una sfilata di moda in piena regola, quindi, ma le indossatrici erano le studentesse che hanno anche creato e realizzato gli abiti presentati. A tagliare il nastro della scuola gli assessori provinciali alle Infrastrutture Maria Luisa Favi e alla Scuola Paola Giugni, il sindaco di Montemurlo Ivano Menchetti, il prefetto Eleonora Maffei e la preside dell’Istituto Anna Maria Addabbo.
istituto-darte-montemurloAlla cerimonia è seguita la sfilata, organizzata dagli insegnanti Monica Galleri, Saveria Guzzocrea e Oreste Capua e da tutti i docenti di Progettazione moda e costume. Le ragazze hanno presentato abiti ispirati al mondo classico, etnici e attuali improvvisandosi modelle su una passerella collocata al centro dell’auditorium ed esibendosi perfino in un intermezzo di danza moderna.
Quindici aule, sette laboratori, un auditorium da 100 posti, biblioteca e bar, sono gli spazi della nuova sede dell’Istituto d’Arte di Montemurlo in via Maroncelli a Oste. Con la realizzazione della scuola, un edificio a due piani, si chiude il pacchetto dei grossi d’interventi programmati a inizio legislatura dalla Provincia. Per la nuova sede dell’Istituto d’arte, che accoglie circa trecento studenti, l’ente provinciale ha investito circa 3 milioni e 600 mila euro per un progetto altamente funzionale, realizzato su un terreno messo a disposizione dal Comune di Montemurlo, che ha puntato sull’architettura bioclimatica.

I commenti sono chiusi.