Casa sventrata da esplosione a Montemurlo: ferito un pensionato

ambulanzaUn boato, una fiammata e tanta paura. E’ stato un risveglio choc quello degli abitanti di via Fornacelle, a Montemurlo. E per qualche, interminabile, minuto si è temuta una tragedia. Poi, fortunatamente, le dimensioni dell’incidente si sono fatte meno tragiche.
La casa di un pensionato è stata sventrata dall’esplosione provocata, con ogni probabilità, dal malfunzionamento della bombola di gpl collegata alla stufa a gas. Mauro Baldini, 74 anni, che in quel momento si trovava nell’abitazione, è stato investito dalla fiammata e ora si trova ricoverato al Centro Grandi Ustionati dell’ospedale di Pisa, dopo un primo ricovero al Misericordia e Dolce. Fortunatamente non è in pericolo di vit anche grazie al coraggio di un giovane marocchino di 25 anni, suo vicino di casa, che non ha esitato a scavalcare una finestra per raggiungere la vittima, che si trovava al piano terra quando il primo piano è crollato bloccando la porta di ingresso e ostruendo ogni possibile via di fuga.

In via Fornacelle sono subito corsi i vigili del fuoco, i mezzi di soccorso del 118 e i carabinieri della Tenenza di Montemurlo, oltre alla polizia municipale di Montemurlo. La scena che si è presentata ai soccorritori non lasciava presagire niente di buono: la casa era parzialmente crollata, due autovetture lasciate in sosta nelle vicinanze erano semidistrutte, alte lingue di fuoco si levavano dal terratetto. Per fortuna, sia in casa sia all’esterno, al momento dell’esplosione c’era unicamente Baldini, che, dopo la scomparsa della moglie, abita da solo. Il pensionato è stato, quindi, l’unico coinvolto nello scoppio. Sotto choc una ragazza che abita proprio di fronte alla casa saltata in aria e che, al momento dello scoppio, aveva da pochi minuti parcheggiato la macchina nella strada: “Sono viva per miracolo – ha detto – appena sono entrata in casa ho sentito il botto”. Adesso, le indagini dovranno accertare con esattezza cosa abbia provocato l’esplosione, anche se i tecnici hanno pochi dubbi e il colpevole sarebbe già stato individuato nel gas. L’abitazione è stata dichiarata inagibile.

I commenti sono chiusi.