Furto da Arsenio Lupin nei locali dell’assessorato allo Sviluppo economico

poliziottiUn emulo di Arsenio Lupin ha colpito nei locali dell’assessorato allo Sviluppo economico in viale Vittorio Veneto. Il furto è stato scoperto dagli impiegati al rientro dalla pausa pranzo e presenta alcuni aspetti ancora da chiarire: da un primo esame, infatti, non risultano segni di effrazione alle porte o alle finestre. Chi è entrato, poi, ha agito in maniera estremamente professionale: nel breve arco di tempo in cui gli uffici sono rimasti vuoti, i ladri hanno portato via un computer, alcune cassettine di sicurezza e, addirittura, una cassaforte a muro. Il bottino non è particolarmente ingente: oltre al pc, sono stati rubati oltre 250 buoni pasto da 5,25 euro ciascuno, biglietti per l’autobus e il treno, una viacard da 25 euro e contanti per altri 40 euro. Sul posto, oltre agli agenti della Volante, sono intervenuti gli uomini della polizia scientifica, per effettuare tutti i rilievi del caso. Da accertare, soprattutto, come i ladri siano riusciti a penetrare negli uffici senza forzare la porta d’ingresso.

I commenti sono chiusi.