Giacomelli confermato alla guida di Confesercenti

_dsc9852Alessandro Giacomelli è stato riconfermato alla guida della Confesercenti di Prato al termine dell’assemblea elettiva svolta domenica 29 marzo al Wall Art Hotel di viale della Repubblica. Nel suo intervento  Alessandro Giacomelli  ha toccato gran parte dei temi caldi legati alle categorie che l’associazione rappresenta. “Oggi presentiamo un gruppo dirigente nuovo e motivato – ha detto . Confesercenti è una realtà solida che ha realizzato forti investimenti e che guarda al futuro dei propri associati. Contiamo infatti più di 1.900 imprese e 1.600 iscritti al sindacato pensionati”. Ha subito dopo parlato della crisi economica, dei consumi che sono ai minimi storici in una città che già soffriva per la crisi del tessile: “il tessile è, e rimane, il marchio di Prato ma ha bisogno di un profondo rinnovamento e di una diversificazione dell’offerta per tentare un dribbling”. Tra i tanti interventi, da ricordare quello del sindaco Marco Romagnoli che ha voluto affrontare il caso Stefan, sollevato proprio dalla Confesercenti: “Servono strumenti nuovi per effettuare controlli sempre più efficaci. Altrimenti ci troveremo sempre a combattere contro situazioni già avvenute perché capaci di sfruttare gli interstizi della legge, e mi riferisco al caso del grande magazzino Stefan”.
Prima della chiusura dell’incontro Confesercenti ha consegnato un premio di riconoscimento alle aziende: La Fattoressa, Pasticceria Peruzzi, OB Stock e a Roberto Marradi, ex presidente degli ambulanti, nominato presidente onorario di Confesercenti.

I commenti sono chiusi.