Rifiuti, la raccolta differenziata continua a correre

rifiuti-genContinua la corsa della raccolta differenziata, ormai giunta molto vicina all’eccellente quota del 50 per cento. Lo dicono i dati di Asm che, per i primi due mesi del 2009, fanno salire la percentuale di raccolta differenziata al 46,13 per cento nell’area pratese. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, la percentuale è aumentata di 4,30 punti, mentre prendendo a riferimento tutto il 2008 l’aumento è del 3 per cento. A crescere, in particolare, la frazione organica che segna +35,4 per cento; aumento anche per carta e cartone, +7,4 per cento, e vetro, plastica e lattine con +5,2 per cento. Il raffronto tra i due bimestri evidenzia una riduzione della quantità di rifiuti indifferenziati (1.388 tonnellate in meno a gennaio-febbraio 2009), a favore di quelli raccolti in modo differenziato (circa 1.150 tonnellate in più): ciò dimostra l’attitudine sempre più marcata dei cittadini a gestire correttamente le diverse tipologie, dividendo carta, cartone, vetro, plastica, lattine, frazione organica.
In questo risultato lusinghiero, il servizio di raccolta porta a porta nel centro storico di Prato, avviato solo il 16 febbraio, gioca ovviamente un ruolo molto marginale e ciò significa che la percentuale è destinata ad aumentare con i prossimi bilanci periodici. L’obiettivo è centrare, prima possibile, le soglie indicate a livello regionale (55 per cento entro il 2010) e nazionale (65 per cento nel 2012).

I commenti sono chiusi.