Concerto del Primo Maggio al Parco Museo Martini a Seano

cammelli-belgiLavoro, musica e associazionismo. Sono questi i temi della seconda edizione del concerto “Sound Live 2” organizzato per celebrare la festa dei lavoratori venerdì 1° Maggio al Parco Museo Quinto Martini di Seano dall’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Carmignano e dal Forum Giovani di Carmignano insieme ai sindacati Cgil, Cisl e Uil e la partecipazione di un ampia schiera di associazioni: i circoli Arci del territorio con capofila quello di Comeana, i Circoli Anspi, circoli Mcl, le Misericordie di Seano e Carmignano, l’Assistenza Medicea Comeana, l’Avis sempre di Comeana, la Pro Loco di Carmignano, l’associazione Parco Museo “Quinto Martini” e il Gruppo Archeologico Carmignanese. I gruppi musicali che parteciperanno al concerto, e che si esibiranno tutti a titolo gratuito, sono 11 provenienti dall’area metropolitana Firenze, Prato e Pistoia e proporranno un ampia fascia di generi, dal rock, al blues, alla musica leggera. Tra questi saliranno sul palco nomi molto conosciuti dal pubblico giovanile come i “The Rose”, una “tribute band” che propone i celebri pezzi di Janis Joplin, i “P.U.M.A”, “Cammelli Belgi” e “Double Deuce” solo per citare alcuni oltre la Scuola di Musica di Poggio a Caiano e Carmignano che si esibirà con due concerti di musica d’insieme. Il programma dei concerti inizia alle 15, con una breve pausa intorno alle 16.30 per dare spazio ai saluti e gli interventi del sindaco di Carmignano Doriano Cirri e del Segretario della Cisl di Prato, Stefano Bellandi, e poi musica e divertimento fino a notte. Tutte le associazioni che partecipano all’iniziativa porteranno il loro contributo, sia come sponsor che organizzando veri e propri stand con punti di ristoro e accoglienza. Per promuovere l’evento sono state organizzate dai ragazzi del Forum diverse iniziative, dal gruppo di discussione su “Facebook” ad interventi su varie radio private e poi locandine e manifesti. L’ingresso al concerto sarà completamente gratuito.

Golf, Grazzini e Sandretti dettano legge alle Pavoniere

lepavoniere-lorenzo-sandretti-8727_jpgDue giornate all’insegna dell’eleganza al Golf Club & Country Club Le Pavoniere di Prato con il Rolex Golf 2009 e il Boscolo Hotel Astoria Cup. Sul campo disegnato da Arnold Palmer sono stati Massimo Grazzini e Lorenzo Sandretti i primi netti nelle due competizioni disputate nel fine settimana. Una giornata molto attesa e soprattutto di sole primaverile quella che ha visto in gara tantissimi appassionati per il Rolex Golf 2009 Trofeo Gioielleria Il Diamante con formula 18 buche Medal per la 1° categoria e Stableford per le altre due categorie. Primo Netto in questa importante manifestazione per Lorenzo Sandretti (64) mentre 1° lordo è giunto con 78 punti Massimo Grazzini, 2° netto Giuseppe Generoso (69) e 3° netto Filippo Busoni (70).  Nella 2° Categoria vittoria di Fabio Poggini (41) davanti a Giuseppe Risaliti (2° netto, 40) e 3° netto Giovanni Bombardieri (40). Nella 3° categoria Lorenzo Tosti con 44 punti è 1° netto mentre Filippo Tozzi (43) è secondo netto con Piero Corsi 3° netto. Nelle categorie Speciali 1° Ladies Lilian Vayr (39), 1° Juniores Alessio Faggi e 1° Seniores Roberto Marini. Premi Speciali per Massimo Grazzini come Nearest to the pin 1° categoria alla buca 17 con 5,76 metri, Sergio Redeghieri nearest to the pin 2° categoria buca 8 con metri 0,50 e Luisa Frullini nearest to the pin 3° categoria alla buca 14 con metri 3,79. Infine nella categoria Unica ospiti 1° netto per Andrea Tendi (Fitness) con 41 punti. Il giorno successivo si è disputata anche con pioggia la Boscolo Hotel Astoria Cup 2009 ed è stato Massimo Grazzini a conquistare il 1° netto nella 1° categoria con 35 punti. 1° Lordo per Dino Marchi (27) mentre 2° netto è giunto Lorenzo Balestri con 30 punti e Brabdo Balli con 29 punti ha conquistato il 3° netto. Nella seconda categoria la sorpresa è arrivata da Guangming Yao che con 41 punti ha fatto 1° netto, 2° netto per Pierluigi Baldacci (39) e 3° netto Vittorio Schirinzi (37). Nella 3° categoria 1° netto per Roberto Facchini ( 41), 2° netto Giancarlo Coppini (39) e 3° netto Francesco Erbitano ( 39). Nelle categorie Speciali 1° lady Manuela Baldi mentre 1° senior Marc Huyben. Per i premi speciali Pierluigi Baldacci è nearest to the pin con 6,99 metri mentre Massimo Grazzini è driving contest.  Gli appuntamenti del prossimo fine settimana prevedono per venerdi 1 maggio il challenge della Croce Rossa Italiana su 18 buche stableford, domenica 3 maggio la manifestazione Jaguar Golf Trophy 2009 mentre giovedi 7 maggio si terrà il Bacchino d’Oro Senior by Credit Suisse che anticipa le gare di sabato 9 maggio dell’Aci Golf 2009 e quella del giorno successivo denominata Kinder Golf Trophy 2009.

La Tex Moda Tessuti chiede la cassa integrazione per 17 dipendenti

rifinizioneAncora un’azienda in crisi che si vede costretta a ricorrere agli ammortizzatori sociali, nella speranza di superare il brutto momento. E’ stato firmato in Provincia l’accordo per la cassa integrazione straordinaria alla rifinizione Tex Moda Tessuti. L’azienda presenterà istanza di cigs per crisi aziendale, a decorrere dal 4 maggio 2009 e per la durata di 12 mesi, per 17 dipendenti. Nei casi in cui sarà possibile sarà attuata la rotazione. Con l’aiuto del provvedimento l’azienda spera di poter effettuare una razionalizzazione organizzativa per alleggerire e ottimizzare la gestione aziendale verso il riequilibrio economico. L’accordo è stato sottoscritto da Franca Ferrara, dirigente del servizio Orientamento e lavoro della Provincia, Mauro Rossi per la società Tex Moda Tessuti srl, da Giovanni Rizzuto per la Femca-Cisl, Alberto Santini per la Filtea-Cgil, Angelo Colombo per la Uilta-Uil e dai rappresentanti dei lavoratori dell’azienda. L’accordo prevede naturalmente l’attivazione del programma di politica attiva del lavoro attraverso lo Sportello emergenze e il Centro per l’impiego, finalizzato alla ricollocazione e riqualificazione con orientamento, formazione individualizzata per l’inserimento lavorativo, accompagnamento della persona e affiancamento della stessa nell’inserimento in una nuova attività.

Ruba scooter a postina: inseguito e arrestato dopo la caduta dal mezzo

scooter-postePrima ruba lo scooter ad una postina, con tanto di borsa della corrispondenza annessa, poi dà vita ad un rocambolesco tentativo di fuga dalla polizia, che l’aveva nel frattempo intercettato, infine rovina a terra e viene arrestato. E’ stata una mattina sicuramente movimentata, quella di ieri 27 aprile, per un giovane pratese di 26 anni, nato in Germania ma residente da tempo a San Paolo. Il ladro, conosciuto dalle forze dell’ordine per i suoi problemi con la droga, è entrato in azione verso le 11 in via Borgioli, quando ha approfittato di un attimo di distrazione della postina, intenta a consegnare la corrispondenza, per saltare sul suo Piaggio Liberty e darsela a gambe. La vittima del furto ha immediatamente dato l’allarme, specificando che con il ciclomotore era stata rubata anche l’intera borsa della corrispondenza, oltre agli effetti personali della stessa postina. Le ricerche, così, sono iniziate e nel giro di poco il giovane ladro è stato intercettato in via Cambioni, ancora a bordo del mezzo con le insegne delle Poste. E’ iniziato allora un inseguimento nelle vie del centro storico, lungo via Santa Caterina, piazza Cardinale Niccolò e via del Seminario, dove il giovane perdeva il controllo del mezzo rovinando a terra e riportando una leggera contusione ad un piede. Una volta arrestato, il ladruncolo ha ammesso di aver gettato parte della corrispondenza in un prato di via Dossetti, con l’intenzione di tornare più tardi a controllare se nelle buste c’erano effetti di valore o denaro. Corrispondenza che è stata interamente recuperata e riconsegnata alle Poste.

Ricerca e innovazione: un Aperitivo per presentare i progetti legati al tessile

tinnova_web_200pxChe la strada per uscire dalla crisi passi da innovazione e ricerca è ormai un dato acquisito. Che non sempre sia facile orientarsi in questo campo è altrettanto notorio. Così ben vengono iniziative come quella che la Camera di Commercio di Prato propone con gli “Aperitivi con la Ricerca”,  un ciclo di incontri tematici dedicati al dialogo fra Ricerca e Impresa, organizzati con l’obiettivo di creare concrete opportunità di collaborazione tra enti di ricerca e imprese. L’iniziativa è promossa da Tinnova, l’azienda speciale delle Camere di Commercio di Firenze e di Prato che raccoglie le conoscenze e le esperienze maturate da Firenze Tecnologia nella promozione dell’innovazione tecnologica nel territorio. Un soggetto qualificato nel trasferimento tecnologico che adesso opera anche a Prato, grazie ad uno sportello operativo che entrerà in funzione dal 29 aprile.
A fare da antipasto al debutto dello sportello, come detto, c’è il primo appuntamento della serie degli “Aperitivi”, fissato per oggi 28 aprile con l’incontro “Tessile: tecnologie e nuovi materiali” che si svolgerà a partire dalle 15 nell’auditorium (via Valentini, 14 – Prato). L’incontro si suddivide in tre parti: la prima è dedicata alla presentazione di Tinnova; poi ci sarà l’illustrazione di 10 progetti di ricerca innovativi; infine una parte dedicata alle consulenze personalizzate per le imprese che ne faranno richiesta.
Ecco le Idee progettuali  che verranno presentate: Nuovi coloranti glicoconiugati, Roberto Bianchini, Università degli Studi di Firenze; Emotional changing textiles, Paola Puma, Università degli Studi di Firenze; Metodologie per rendere accessibile e replicare l’innovazione di prodotto, Ilaria Campana, Consorzio Quinn; Preparazione di compound di PET per la produzione di “monofilo” con proprietà autoestinguenti, Valter Castelvetro, Università degli Studi di Pisa; Membrane non porose a base di polimeri a memoria di forma, Marco Perrone, Matech Point Firenze; Misura, monitoraggio e controllo a microonde dell’umidità nei tessuti, Matteo Cerretelli, Mariano Linari, Università degli Studi di Firenze; Tecnologia plasma a pressione atmosferica, Solitario Nesti, Next Tecnology, Tecnotessile;  Nanotecnologie per tessuti, Massimo Mattei, Nuova Saltes Srl; Tecnologia al plasma a pressione atmosferica per funzionalizzazione superficiale di substrati tessili, Chiara Pavan, Grinp Srl; Tessuti Interattivi sensibili alla pressione, Riccardo Marchesi, Texe Srl;  Sensori e/o biosensori per tessili inossidabili, Marco Mascini, Università degli Studi di Firenze.

Corso di formazione del Cesvot per i volontari

Il Cesvot, con Ezechiele 37 onlus, organizza un corso di formazione per volontari che intendono impegnarsi nella società attraverso una piena presa di coscienza dei valori della Costituzione. Il corso, che si chiamerà “i Care” e si svolgerà nei locali della parrocchia di San Bartolomeo, inizierà il 29 aprile per concludersi il 18 dicembre e prevede anche due convegni aperti alla cittadinanza: il primo proprio il 29 aprile con il seminario “Le cento chitarre”, il secondo domenica 24 maggio con “Camminaiamo insieme”. Per informazioni, è possibile rivolgersi alla segreteria organizzativa Ezechiele 37 onlus, via del Carmine 20, tel. 338.5642898.

Si finge poliziotto per combattere (a suo dire) la prostituzione maschile

Chissà cosa gli era passato per la passata. Forse si è calato troppo nella parte di censore della pubblica moralità, così si è spacciato per un poliziotto e in questo modo ha cercato di allontanare un uomo, reo, secondo il suo punto di vista, di prostituirsi in pieno giorno sotto gli occhi di tutti. Il finto poliziotto, un trentaduenne pratese, è stato rintracciato e denunciato per usurpazione di titoli e minacce. E’ accaduto nel fine settimana in via De Gasperi, periferia est della città a ridosso dell’Interporto e della zona degli scavi archeologici. A chiamare la polizia è stato un uomo di 69 anni, residente a Pistoia, che ha raccontato di essere stato minacciato da una persona che lo ha apostrofato come un omosessuale e di intrattenersi in quella zona per consumare rapporti sessuali con altri uomini. Quando il trentaduenne è stato fermato ha ammesso le sue responsabilità, affermando che sia lui che alcuni suoi familiari avevano assistito a rapporti omosessuali e per questo aveva deciso di intimorire l’uomo spacciandosi per un appartenente alle forze dell’ordine.

Tennis, i campioni di domani si sfidano sui campi del Tc Prato

_mg_2550-tavolo-presidenzaA guardare l’albo d’oro c’è da farsi venire il mal di testa: Roger Federer nel 1997, Andy Murray nel 2003, Conchita Martinez nel 1987, Dinara Safina nel 2001. Il Torneo internazionale Under 18 Città di Prato, che dal 3 al 10 maggio celebrerà la sua 27ª edizione sui campi del Tc Prato, è sicuramente una fucina sfornatalenti. Logico, quindi, che ci sia molta attesa per vedere chi sarà alla fine ad alzare al cielo il trofeo maschile e quello femminile. Anche quest’anno l’organizzazione non ha lasciato niente d’intentato: tabellone a 48 per i maschi e a 32 per le ragazze, con teste di serie numero 1, rispettivamente, Federico Gaio (numero 50 del rankig Itf) e Paola Ormaechea (39 Itf). A dare loro del filo da torcere saranno, in campo maschile, il brasiliano Tiago Fernandes, gli italiani Alessandro Bega, Emanuele Molina e Matteo Civarolo, e poi lo svedese Patrik Brydolf, l’inglese Ahmed El Menshawy e il giapponese Yasutaka Uchiyama, senza dimenticare il talentino del Tc Prato Luca Pippi, cui è stata destinata una delle wild card. Tra le donne, invece, oltre all’argentina prima favorita, da tenere d’occhio l’ucraina Nadija Kichenok  e la nostra Martina Trevisan, fresca vincitrice del Città di Firenze. Complessivamente sono 27 le nazioni che saranno rappresentate sui campi del Tc Prato, che proprio di recente ha inaugurato le nuove strutture e che, nelle parole del suo presidente Francesco De Luca, non ha nascosto l’ambizione di puntare ad organizzare un torneo di livello professionistico in un recente futuro.

Sanità, Palumbo nuovo dirigente di Neurologia

Nuova nomina all’interno dell’ospedale di Prato. L’incarico di dirigente dell’unità operativa di neurologia è stato affidato a Pasquale Palumbo. La scelta, ha spiegato il direttore generale, è stata effettuata con la supervisione di un collegio tecnico e in base a requisiti professionali e specialistici. Palumbo da anni si occupa di organizzazione e gestione dei servizi sanitari ed ha assunto anche incarichi amministrativi comunali e regionali in questo campo.La neurologia dell’ospedale di Prato è organizzata in aree dedicate per le degenze e per le attività diurne. E’ garantita la presenza costante di un neurologo di guardia che puo essere contattato per le urgenze e per attività di consulenza. All’interno dell’area delle degenze, è stata attrezzata un’unità subintensiva neurovascolare o Stroke Unit, dedicata alla cura del paziente con ictus cerebrale. Nel 2008 sono stati eseguiti 806 ricoveri ordinari. Nell’area dedicata alle attività diurne sono effettuate prestazioni di day hospital, day service, visite ambulatoriali e prestazioni strumentali.

Rubati settemila euro dall’ufficio Economato dell’ospedale

ospedale_di_pratoLadri in azione nell’ufficio Economato del Misericordia e Dolce. Il furto è stato scoperto solo questa mattina, lunedì 27 aprile, al momento della riapertura degli uffici dopo la chiusura per il week end della Liberazione. Al loro rientro, gli impiegati hanno notato come qualcuno aveva forzato la porta d’ingresso dell’ufficio, per poi asportare una piccola cassaforte a muro. All’interno erano contenuti circa settemila euro in contanti. Una volta scoperto il furto, il responsabile dell’Economato ha fatto intervenire i carabinieri, che hanno eseguito tutti i rilievi del caso, alla ricerca di elementi utili a risalire agli autori del furto. Il colpo, sicuramente, è stato messo a segno da professionisti, che sapevano cosa cercare e dove cercarlo.

Viaggio nel nostro inconscio con La Porta e Cheli

Una serata all’insegna dell’interiorità insieme a Gabriele La Porta e Enrico Cheli: giovedì 30 aprile, alle 20.45, i due studiosi dell’inconscio, noti al pubblico televisivo, saranno all’auditorium del Centro Pecci per presentare le loro ultime opere.  Gabriele La Porta, filosofo e direttore di Rai Notte, viene a Prato con Il dizionario dell’inconscio e della magia (ed. Sperling e Kupfer 2008) ed Enrico Cheli, sociologo, psicologo, docente universitario propone Percorsi di consapevolezza (Xenia edizioni 2009). L’evento, patrocinato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Prato, è organizzato dal circolo Mcl S. Michele Montecuccoli e dall’associazione culturale Terracielo in collaborazione con la libreria Equilibri.  Non è un caso che i due studiosi si presentino insieme: tra di loro c’è infatti una grande affinità del sentire oltre che culturale.

Rissa tra giovani davanti a un pub in via Terracini

Una violenta rissa è scoppiata la notte di domenica 26 aprile all’esterno del pub Hop Store in via Terracini. E’ stato lo stesso gestore del locale a chiedere l’intervento del 113, visto che un gruppo di giovani stava prendendosi a cazzotti in mezzo alla strada. Sul posto sono intervenute immediatamente due Volanti, che effettivamente hanno notato un assembramento di giovani all’esterno del locale, anche se ormai gli animi si erano calmati. Alla vista degli agenti, però, uno dei ragazzi si è dato alla fuga in direzione di via Bologna. Inseguito e acciuffato, il giovane ha provato nuovamente a fuggire cercando di colpire i poliziotti con calci e pugni. Alla fine è stato immobilizzato e identificato per un 17enne albanese, regolarmente residente a Prato. Intanto, un altro dei giovani, un pratese di 20 anni, è stato sentito sulle ragioni di un’evidente tumefazione al volto. Il giovane ha ammesso di aver preso parte alla rissa e per questo è stato denunciato a piede libero. Il 17enne albanese, invece, si è preso una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Alessio Boni al Magnolfi con “Carne rossa, carne nera”

alessioboniSul grande schermo lo vediamo in questo periodo in Complici del silenzio, pellicola ambientata in Argentina nell’anno dei mondiali di calcio. Un’occasione da non perdere per ammirare da vicino la recitazione di Alessio Boni, il fascino dell’attore che incanta anche il pubblico da casa con le sue numerose fiction televisive, arriverà martedì 28 aprile (ore 21) con uno spettacolo al Magnolfi Nuovo di Prato, in cui Boni è il protagonista. Si tratta di Carne rossa, carne nera, storia d’amore tra un uomo europeo e una donna di colore. Una storia sospesa sul filo della passione, dell’erotismo e di una tematica attuale come il confronto interculturale, che porta i protagonisti a misurarsi con i personali pregiudizi rispetto all’altro: lui guarda e riflette sull’ambiente di lei, lei guarda e riflette su di lui, si infila nella sua vita, lo travolge, ma silenziosamente, ostinatamente, senza raccontare molto di sé.
Lo spettacolo, che chiude la stagione del teatro Magnolfi Nuovo, fa parte della rassegna “Figurazioni’ a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Prato in collaborazione con Associazione Arteriosa e Consorzio Metropoli.

Tre maghrebini arrestati con oltre 13 chili di hashish

hashish carabinieriUn vasto giro di spaccio di hashish è stato interrotto dai carabinieri che, la notte tra venerdì 24 aprile e sabato 25, hanno recuperato oltre 13 chili di hashish, arrestando tre maghrebini. Lo stupefacente, secondo gli investigatori, era destinato a rifornire una rete di microspacciatori attiva nella città e nelle zone limitrofe. I tre arrestati, invece (un marocchino di 27 anni clandestino, un suo connazionale di 29 anni regolare in Italia e un algerino di 25 anni, pure lui clandestino) avrebbero fatto parte di un livello intermedio tra i trafficanti che procuravano la droga e i piccoli pusher al dettaglio. Il blitz è scattato la sera di venerdì nella zona di Galciana. I militari della stazione di Iolo da tempo stavano tenendo sotto controllo uno dei due marocchini, sospettato di attività di spaccio. Venerdì sera lo hanno seguito fino a via Renzo Degli Innocenti, lungo l’argine del Fosso di Iolo. Qui i carabinieri, insieme ai colleghi  della Compagnia intervento rapido del VI Battaglione, si sono appostati, osservandolo mentre camminava nervosamente. Finché non è sopraggiunta una Fiat Punto con a bordo l’altro marocchino e l’algerino. I tre si sono messi a confabulare e i carabinieri hanno deciso di entrare in azione. Alla vista dei militari i maghrebini hanno tentato la fuga, ma sono stati subito bloccati. In auto, occultati in un borsone, c’erano i 22 panetti di hashish, dal peso complessivo superiore ai 13 chili. I tre sono stati quindi arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sono ora a disposizione della magistratura. Le indagini proseguono, anche sui quattro telefonini sequestrati, per cercare di risalire al luogo di proveninienza dell’hashish.

La copia della Sindone esposta in San Francesco

sindoneC’è tempo fino a giovedì 30 aprile per visitare la mostra sulla Sacra Sindone allestita nel chiostro della chiesa di San Francesco. Pezzo forte dell’allestimento è la riproduzione fedele del telo (4 metri e 40 per un metro) che la tradizione vuole sia stato il sudario nel quale fu avvolto il Corpo di Gesù deposto dalla Croce, per essere adagiato nel sepolcro.
La mostra vuol essere un percorso che affronta la storia della Sindone attraverso la lettura scientifica delle impronte sul telo e l’analisi dei principali aspetti spirituali e pastorali della reliquia. Un’esposizione che intende fare il punto sulle ultime riflessioni su uno degli oggetti più misteriosi e affascinanti del mondo che ancora oggi continua ad interrogare la scienza, la storia e la fede. La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19.

Ospedale senza collaudo statico, l’Idv chiede lumi al sindaco

ospedale_di_pratoIl  consigliere comunale dell’Italia dei Valori, Aurelio Donzella,  avendo appreso che manca il certificato di collaudo statico,  relativamente alla parte più recente del complesso ospedaliero, quella costruita tra gli anni 70 ed 80,  visto quanto successo in Abruzzo, ha presentato una question time per chiedere al sindaco: “Quali provvedimenti ha assunto  o intenda assumere, in qualità di primo responsabile della Sanità e della Sicurezza del Comune, per far fronte a questa grave mancanza”. Inoltre Donzella chiede anche se l’Amministrazione Comunale “abbia eseguito un censimento sulla sicurezza sismica negli edifici pubblici di propria competenza a cominciare dalle scuole”. Donzella ha chiesto che la propria question time venga posta all’ordine del giorno nel prossimo Consiglio Comunale.

I Nas sequestrano uova e biscotti importati illegalmente

nasI carabinieri del Nas di Firenze hanno scoperto alla periferia ovest di Prato un carico di prodotti alimentari provenienti dalla Cina, privi delle necessarie autorizzazioni e certificazioni di qualità. Il blitz è scattato su segnalazione e prima che la merce venisse distribuita ai ristoranti e agli alimentari della Chinatown pratese. Sono state sequestrate dai militari ingenti quantità di uova centanni, di prodotti a base di carne e di scatole di biscotti contenenti bustine per deumidificare. Denunciato il 30enne cinese titolare dell’azienda alimentare a cui era destinato il carico, accusato di importazione illegale di prodotti provenienti dalla Cina.

Malaria, a Prato registrati 12 casi nel 2008

medico-visita-medicaDi malaria si può ancora morire, anche in Italia. E’ partendo da questa realtà che l’Asl 4 di Prato, in occasione del 25 aprile, giornata mondiale contro questa malattia, invita tutta la popolazione ad essere prudenti e a seguire un’adeguata profilassi nel caso si sia diretti verso Paesi tropicali. La malaria infatti, è una malattia dei viaggiatori tra le più temute, ma spesso colpisce anche stranieri che rientrano in Italia dopo soggiorni nel Paese d’origine. A Prato tale patologia è contratta sopratutto dalla popolazione extracomunitaria proveniente dall’Africa centrale basti pensare che nel 2008 su 12 casi, uno solo ha riguardato un italiano così come è accaduto nel 2007 su un totale di 8 ammalati. Nel 2006 invece furono 6 su 16. “Negli ultimi dieci anni – commenta Adriano Paladini, direttore dell’Unità operativa Malattie infettive dell’ASL 4 – la stragrande maggioranza delle infezioni di malaria registrate in Italiè’ conseguenza di viaggi in zone ad alta endemia. C’e’ ancora una diffusa superficialita’ nell’intraprendere viaggi nei Paesi a rischio. E’ molto importante un’adeguata profilassi ed adottare anche alcune misure preventive per impedire le puntura della zanzara vettore della malattia”. E dato che si avvicina il periodo delle vacanze, per chi ha scelto mete esotiche o comunque deve tornare a casa per visitare i parenti, il consiglio è rivolgersi all’Ambulatorio della medicina dei viaggi in via Lavarone per tempo perché le vaccinazioni richiedono almeno due mesi di tempo per essere efficaci.

Prato celebra la Festa della Liberazione

liberazione“La Resistenza non può essere messa nell’archivio della storia”. Le parole pronunciate dall’assessore regionale Eugenio Baronti, nell’orazione ufficiale per la Festa della Liberazione, hanno costituito il fulcro delle celebrazioni per il 25 Aprile. Parole riecheggiate nei saluti del presidente provinciale dell’Anpi Ennio Saccenti e del sindaco di Prato Marco Romagnoli, che insieme hanno scoperto l’orologio, ricoperto dal tricolore, che da oggi segna gli anni, i giorni, le ore e i secondi che ci separano dalla promulgazione della Costituzione, il 27 dicembre 1947, ad opera del Capo di Stato provvisorio Enrico De Nicola.
Il Monumento alla Resistenza, “Count up”, frutto dell’ingegno artistico di Alessandra Andrini, vincitrice del concorso indetto dal Centro Pecci (tutte le opere partecipanti alla selezione sono in mostra fino al 3 maggio al Museo del viale della Repubblica), occupa un lato di piazza dell’Università, accanto alla targa, timbrata dal Comune di Prato, dall’Anpi, dalla Fondazione Cassa di Risparmio e dal centro per l’arte contemperanea Luigi Pecci, che riporta la famosa frase di Piero Calamendrei, espressa nel 1955 in un discorso ai giovani, per cui le radici della Costituzione si trovano “nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati, in ogni luogo dove è morto un italiano, per riscattare la libertè e la dignità, chè lì è nata la nostra Costituzione”.
L’inaugurazione del monumento, con la benedizione del vicario della Diocesi don Eligio Francioni è stato il momento culminante di tutte le celebrazioni. “Questo monumento – ha scandito Ennio Saccenti – ci ricorderà i ventinove martiri impiccati a Figline, i 500 antifiscisti pratesi schedati dalla Polizia segreta, i cento e passa nostri concittadini deportati nei lager, i circa 200 combattenti partgiani delle brigate Buricchi e Storai”. E in sintonia con Saccenti anche il saluto del sindaco: “La pacificazione c’è già stata, i valori della Costituzione sono valori alti, a fondamento della nostra convivenza”.
L’omaggio al 25 aprile, prima dell’inaugurazione del Monumento alla Resistenza, aveva seguito il canone tradizionale: di buon mattino la deposizione delle corone ai momumenti presenti nel territorio comunale, da parte dei presidenti delle Circoscrizioni, poi la cerimonia dell’alzabandiera, ad opera delle associazioni d’arma, con tannto di inno nazionale, quindi la messa in Cattedrale a precedere il corteo per le vie del centro città, aperto dal Corpo dei Valletti comunali e dai gonfaloni di Provincia e Comune di Prato, della Regione, degli altri Comuni pratesi, e dalle bandiere e gagliardetti delle associazioni combattentistiche. In piazza S. Maria delle Carceri il sindaco, il presidente della Provincia Massimo Logli, il vice prefetto Sergio Grandesso e l’assessore regionale Baronti, hanno deposto una corona d’alloro al Monumento ai Caduti, sulle note de “La canzone del Piave” e del “Silenzio” fuori ordinanza eseguite dalla banda “Otello Benelli” di S. Giusto.

Taccuino elettorale/Faccia a faccia tra Carlesi e Cenni a Radiogas, in serata arriva Orlando

Archiviati i festeggiamenti del 25 Aprile, torna nel vivo l’attività dei candidati in vista del voto amministrativo di giugno. Tra gli appuntamenti di domani domenica 26 aprile da registrare il faccia a faccia radiofonico che vedrà confrontarsi, negli studi di Radiogas, il candidato a sindaco del centrosinistra Massimo Carlesi con quello del centrodestra Roberto Cenni. I due politici saranno intervistati dai giornalisti Luigi Caroppo (La Nazione) e Paolo Toccafondi (Tirreno) con il direttore dell’emittente Marco Monzali a moderare il dibattito. L’appuntamento è a partire dalle 10.45. Sempre domani domenica, ma in serata, l’onorevole Leoluca Orlando, portavoce politico nazionale dell’Italia dei Valori, sarà a Prato per incontrare i cittadini sul tema “Accanto alla legalità del diritto esiste la legalità del lavoro – Legalità, immigrazione e sviluppo”.  All’incontro, che si terrà alle 21, nella sede del comitato elettorale del Centrosinistra in via Muzzi 55 interverranno anche il candidato sindaco per il comune di Prato, Massimo Carlesi, ed il candidato a presidente della Provincia, Lamberto Gestri.

Vaiano, con il porta a porta boom della differenziata

rifiuti-camionCon il servizio di raccolta porta a porta, la quota di differenziato a Vaiano è passata dal 27 al 75 per cento. Consistente l’aumento registrato con l’introduzione (in due diverse tranche, prima nel centro e poi, la scorsa estate, estensione a tutto il territorio) del servizio che prevede che ogni utenza esponga i rifiuti, divisi per tipologia, sulla base di un calendario predefinito. Intanto, da qualche giorno, sono state avviate verifiche sulla corretta esposizione dei rifiuti e in particolare sono state rilevate incongruenze relative all’indifferenziato che deve essere sempre e solo chiuso nel sacchetto che a sua volta deve essere inserito nel bidoncino e in questo modo messo fuori dalla porta di casa. E’ sbagliato esporre solo il sacchetto, e quando gli operatori di ASM si trovano davanti a questo tipo di conferimento non prelevano il rifiuto ma lasciano un adesivo per indicare che il ritiro non è stato effettuato in quanto la modalità di consegna non è corretta. E’ importante ricordare che il bidoncino deve essere sempre messo all’esterno anche quando contiene il sacchetto dell’indifferenziato. Dalla metà del prossimo mese sarà distribuito a tutte le utenze di Vaiano il nuovo calendario per i prossimi mesi (quello consegnato lo scorso anno scade il 31 maggio). I cittadini troveranno informazioni sulla raccolta differenziata, sui risultati ottenuti fino ad ora, e naturalmente i giorni in cui si deve esporre questo o quel rifiuto. Nessuna modifica rispetto al quadro attuale. Restano gli stessi giorni di conferimento per tutte le frazioni: organico, vetro, plastica e lattine, carta e cartone, indifferenziato.

Presbiopia, screening gratuito all’Asl per risolvere chirurgicamente il problema

Uno screening gratuito per selezionare i pazienti idonei ad un intervento chirurgico per risolvere il problema della presbiopia è in programma per tutto il mese di maggio all’unità operativa Oculistica dell’Asl 4 diretta da Ivo Lenzetti. Per le visite i pazienti devono prenotare alla segreteria dell’unità operativa telefonando al numero 0574-434206 dalle ore 11 alle ore 13.00 dal lunedì al venerdì.
Dal 2007 all’ospedale di Prato è adottata un’innovativa tecnica chirurgica per la cura della presbiopia. Ai pazienti è posizionata nell’occhio una microlente intracorneale di produzione americana per la correzione della presbiopia. La tecnica che è stata perfezionata nel 2008 con l’utilizzo di un dispositivo applicato al laser al fetmosceondi, ha compiuto, ora, un altro passo avanti. Infatti, in base al progetto di ricerca dell’Asl 4 sulla presbiopia, sarà utilizzata una nuova lente con caratteristiche altamente innovative. La tecnica chirurgica della correzione della presbiopia che viene adottata a Prato permette di effettuare un intervento scarsamente invasivo e, dopo l’intervento i pazienti non usano più gli occhiali per la visione da vicino.

Anche per i campionari tessili le agevolazioni fiscali per la ricerca

cavicchiConsensi dall’Unione Industriale Pratese per l’estensione ai campionari tessili delle agevolazioni fiscali per gli investimenti in ricerca e sviluppo: “Un’opportunità da utilizzare al meglio, in un momento in cui qualsiasi sostegno è necessario per alleviare il peso della crisi che grava sulle aziende”, ha commentato il vicepresidente Andrea Cavicchi. L’agevolazione consente di acquisire, entro il tetto di 50 milioni di euro, un credito di imposta pari al 10% delle spese sostenute, elevato al 40% per contratti stipulati con l’università. Le risorse sono a disposizione prioritariamente per le aziende che hanno effettuato investimenti entro il 28 novembre 2008, alle quali è richiesto di presentare domanda entro il 22 maggio; anche le aziende che hanno costi sostenuti dopo il 28 novembre possono effettuare la prenotazione, confidando di rientrare fra le aziende ammesse ai benefici. Secondo quanto afferla la Uip, erano già molte le aziende pratesi potenzialmente interessate alle agevolazioni fiscali per gli investimenti in ricerca e sviluppo: dalla meccanica fino alla chimica ed a tutto il resto del manifatturiero, l’accesso ai benefici previsti dalla legge era aperto ad imprese di molti settori. Pochi giorni fa, il 16 aprile, la notizia dell’estensione delle agevolazioni anche ai campionari tessili: la risposta ad una richiesta pressante di Sistema Moda Italia e degli altri soggetti nazionali datoriali e sindacali. La stessa Uip aveva sollecitato il provvedimento. Tuttavia, la decorrenza per la prenotazione via internet (il cosiddetto ‘click day’) del credito di imposta era rimasta fissata al 22 aprile: poi, la notizia che l’Agenzia delle entrate aveva accolto le obiezioni di Sistema Moda Italia e deciso lo slittamento al 6 maggio.

Nel primo trimestre le ore di cassa integrazione cresciute del 112,9%

tessileNon si arresta ancora la crisi per il distretto tessile di Prato: secondo i dati resi noti  dall’Unione Industriale Pratese, nel primo trimestre 2009 le ore di cassa integrazione sono cresciute del 112,9%, mentre parallelamente, a febbraio, l’utilizzo di energia elettrica e gas è calato rispettivamente del 19,7% e del 12,8% rispetto al febbraio 2008, ad indicare una minore produttività, ed un -4,3% nelle ore lavorate a marzo. “Quello che si configura è al massimo un rallentamento della caduta verticale a cui abbiamo assistito nel recentissimo passato”, commenta il presidente Uip Riccardo Marini, secondo cui “il fatto che per le ore lavorate ci sia, nonostante il fortissimo calo di produzione registrato fra gennaio e febbraio, un significativo segno meno anche su marzo rispetto al corrispondente mese di un 2008 che non è stato certo un anno positivo, dà la misura del perché possiamo parlare tutt’al più di stabilizzazione di un quadro che resta estremamente difficile”.

Vaiano e Cantagallo varano le “Settimane verdi” per i ragazzi

fattoria-del-bello-2Presentate le “Settimane Verdi- Campus estivo 2009” organizzate quest’anno in una collaborazione tra Comuni di Vaiano e di Cantagallo, Associazione Sportiva Hermes e Azienda Agricola Del Bello di Vaiano. Le “Settimane Verdi” si svolgeranno dal 15 giugno al 7 agosto e dal 31 agosto all’11 settembre, continuativamente offrendo una nuova proposta fatta di attività sportiva e di vita di fattoria ai ragazzi e bambini delle scuole di Vaiano e Cantagallo, per tutta l’estate per fasce di età fra i 5 e i 16 anni. Sarà portato avanti un progetto con l’importante novità di unire l’utile al dilettevole: sano esercizio fisico e percorsi del gusto legati ai prodotti genuini dell’agricoltura, come ricetta ideale per la salute e la socialità del gruppo di amici, che possono ritrovarsi insieme per condividere percorsi nuovi assai interessanti. Il progetto permette di scegliere o alternare settimane (dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 16.30) orientate su proposte elaborate a cura dell’Associazione Sportiva Hermes Progetto Tennis al circolo tennis di Vaiano, e dall’Azienda Agricola Del Bello, con il coordinamento del Comune. Il campus sportivo prevede lezioni e tornei di tennis, trekking, nuoto in piscina, beach volley, calcetto, pallamano, basket, prova ciclismo e ping pong, partendo dagli impianti sportivi del Parco C.Ferri. Le attività che si svolgeranno presso l’antica fattoria Del Bello sui colli di Sofignano nello splendido contesto paesaggistico ai piedi della Calvana, propongono orto e giardinaggio, conoscenza e cura degli animali, preparazione del pane e percorsi sulle produzioni agricole, escursioni e scoperta di luoghi e personaggi, caccia al tesoro, giochi di movimento e giochi d’acqua, angolo della musica e prove di cucina. E naturalmente tanti assaggi genuini in particolare con il pranzo che sarà preparato con i prodotti della fattoria con educazione al gusto. Nella pausa pomeridiana rielaborazione delle attività svolte e giochi in lingua inglese. I trasporti, per gli spostamenti dei ragazzi e le escursioni, sono a cura dei Comuni di Vaiano e Cantagallo e sono previste sorprese teatrali il venerdì delle prime quattro settimane. Importante anche il costo “anticrisi” di ogni settimana: 75 euro compresi i pasti, grazie alla collaborazione con i Comuni per dare alle famiglie un servizio importante per tutta l’estate. Per chi è interessato a partecipare da oggi sono aperte le iscrizioni presso gli Uffici Scuola dei Comuni di Vaiano (0574 942473 e 0574 942472), di Cantagallo (0574 956800) e presso il Circolo Tennis di Vaiano (0574 989116), fino ad esaurimento dei posti.

Rapina con pistola alle Poste di Viaccia

Rapina a mano armata, poco dopo mezzogiorno e mezzo di oggi venerdì 24 aprile, nell’ufficio postale di via Pistoiese, a cavallo tra le frazioni di Narnali e di Viaccia. Hanno agito in quattro, probabilmente italiani. I banditi, evidentemente una banda di professionisti, avevano il volto travisato con il passamontagna ed uno di loro era armato con una pistola. Usando l’arma, hanno tenuto sotto minaccia gli impiegati e i clienti presenti nell’ufficio e hanno rapinato una cifra che ancora deve essere quantificata ma che dovrebbe essere notevole. Poi sono fuggiti a bordo di una Fiat Punto grigia, facendo perdere le loro tracce prima dell’arrivo dell’equipaggio di una Volante e degli uomini della sezione antirapine della squadra mobile, che stanno indagando sul fatto.

Vaiano, prima dell’estate il cantiere per ripristinare la pista ciclabile

pista-ciclabileE’ già stato pubblicato il bando di gara per i lavori di ripristino della pista ciclabile Prato-Vaiano nel tratto fra La Briglia e La Cartaia a monte della galleria già esistente. Si tratta di complessivi 550 mila euro di lavori che prevedono la messa in sicurezza del versante a monte della pista. Il bando scade il 18 maggio 2009, una volta aperto il cantiere i lavori dovrebbero essere completati in poco più di tre mesi. La Provincia di Prato è stazione appaltante. I lavori consisteranno essenzialmente nel consolidamento del pendio, anche mediante fasciatura degli ammassi rocciosi, nel posizionamento di reti a maglia snodabili realizzate con funi in acciaio ancorate e di barriere paramassi anche in quota per impedire la caduta di materiali dall’alto. Una volta concluso l’intervento sul pendio sarà ripristinata anche la pavimentazione e quindi la percorribilità della pista.
L’accordo per il ripristino vede coinvolti Provincia, Publiacqua, Comuni di Vaiano e Prato, la progettazione dell’intervento ha puntato, data la natura dei luoghi ed i problemi geologici del versante interessato, a una soluzione di minor impatto possibile, ma che garantisca la messa in sicurezza del tratto interessato, a tutela dell’incolumità di chi vi transita e per evitare ogni rischio per il futuro.

Picchiato, legato in un lenzuolo e gettato nella scarpata della Ferrovia in via Strozzi

volante-polizia-commissariato103Pestato a sangue, poi legato e avvolto in un lenzuolo e tenuto così sulla massicciata della linea ferroviaria Firenze-Viareggio, lungo la tratta che dalla stazione di Porta al Serraglio porta a Pistoia, all’altezza di un edificio fatiscente che si affaccia su via Strozzi. Quale sarebbe stato il suo destino non è dato sapersi, sicuramente la situazione non era delle migliori. E se un uomo algerino, dall’età apparente di 28 anni, non ha riportato conseguenze peggiori, lo deve ad un cittadino che, avendo notato dei movimenti strani sulla massicciata ferroviaria, ha pensato bene di dare l’allarme alla Questura. Quando gli agenti della Volante sono arrivati sul posto, hanno visto due maghrebini che stavano cercando di spostare il loro connazionale, avvolto nel lenzuolo. Alla vista dei poliziotti, i due sono fuggiti, gettando la loro vittima nella scarpata, ma uno di loro è stato acciuffato dagli agenti, che in breve hanno ricevuto rinforzi dagli uomini della Polfer. Intanto, il malcapitato avvolto nel lenzuolo è stato prima recuperato dalla scarpata dai vigili del fuoco, poi soccorso da un mezzo del 118 e portato all’ospedale, dove veniva medicato e giudicato non in pericolo di vita. All’inizio, a rendere più difficile il lavoro degli uomini della Squadra mobile, che indaga sul caso, c’è stato l’atteggiamento per niente collaborativo della vittima che, oltre a non fornire le proprie generalità, non aveva voluto assolutamente spiegare cosa gli era accaduto. Poi, successivamente, gli uomini della Mobile hanno ricostruito l’accaduto: la vittima era un volto noto per i suoi precedenti legati allo spaccio della droga, la sera di giovedì aveva incontrato i due marocchini e insieme a loro aveva bevuto e assunto medicine per aumentare l’effetto d’euforia. Questo prima in un bar del centro, poi alla stazione del Serraglio, infine nel rudere di via Strozzi usato come dormitorio dai due marocchini. Qui, l’algerino si è sentito male. A quel punto, i due compagni di baldoria si sono accaniti su di lui, colpendolo con calci e pugni e derubandolo dell’orologio e di circa 1500 euro che aveva in tasca. Poi lo hanno legato mani e piedi con del filo elettrico e, mentre lo stavano spostando fuori dal rudere, sono stati visti ed è arrivata la polizia. L’unico maghrebino fermato, un marocchino clandestino di 20 anni, è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona.

Cassa integrazione per 32 nell’azienda del presidente degli industriali

riccardo_mariniLa crisi che sta colpendo duramente il distretto pratese non guarda in faccia a nessuno. Ormai non passa giorno senza registrare chiusure, casse integrazioni o mobilità. Dal punto di vista simbolico, però, fa un certo effetto vedere che tra le aziende costrette a ricorrere alla cassa integrazione c’è anche quella del presidente degli industriali pratesi, Riccardo Marini. E’ statao firmato in Provincia, infatti, l’accordo per la cassa integrazione straordinaria alla Marini industrie spa. L’azienda presenterà istanza di cigs per crisi aziendale, a decorrere dal 4 maggio 2009 e per la durata di 12 mesi, per un numero massimo di 32 dipendenti. Nell’accordo si parla dell’utilizzo della massima rotazione possibile del personale in relazione alle condizioni tecniche-organizzative e produttive L’accordo prevede naturalmente l’attivazione del programma di politica attiva del lavoro attraverso lo Sportello emergenze e il Centro per l’impiego, finalizzato alla ricollocazione e riqualificazione attraverso l’orientamento, la formazione individualizzata per l’inserimento lavorativo, l’accompagnamento della persona e l’affiancamento della stessa nell’inserimento in una nuova attività.
Nello stesso giorno è stato sottoscritto l’accordo anche per il lanificio Bartolini Sestilio per il prolungamento di un anno della cassa integrazione straordinaria già attivata che attualmente riguarda 10 dipendenti. La ditta infatti è stata ammessa al concordato e dalla cigs per crisi passa a quella per procedure concorsuali.

“Ali in libertà”: al Csn di Galceti si festeggia un 25 Aprile speciale

galceti-csnTorna il tradizionale appuntamento con “Ali in libertà”, ormai diventato una tradizione del 25 Aprile a Prato. L’iniziativa si svolge, naturalmente all Centro di Scienze Naturali, che sabato 25 Aprile rimane aperto dalle ore 14,30 alle ore 19,30.  Alle ore 16,30 verranno liberati nel parco del Centro diversi falchi recuperati, curati, rieducati al volo e ormai in grado di  tornare a volare liberi nei grandi spazi offerti dai 4.600 ettari dell’Area Protetta del Monteferrato che circondano il parco del Centro. Per ogni soggetto, dopo l’apposizione di un anello alla zampa per seguirne gli spostamenti, Deanna e Gilberto Tozzi illustreranno  le  cause che lo hanno portato ad avere necessità delle cure, le caratteristiche ecologiche ed etologiche, il ruolo rivestito dall’animale nell’ecosistema ed il contributo dato dai volontari del Centro nell’attività di recupero. Si illustrerà anche l’eccezionale recupero del lupo “Pasqualino”  che è tornato libero e si trova ora insieme ad alcune femmine nel parco naturale di Popoli in Provincia di Pescara. Anche questa iniziativa darà l’opportunità di entrare in contatto con la fauna presente sui nostri territori e conoscere maggiormente la biodiversità  e l’intensa attività svolta dal Centro ogni anno per il recupero di animali selvatici. Nel 2008 sono stati quasi 4.000 i soggetti recuperati. Non occorre prenotazione. Ingresso al Centro 4 euro.