Sì al prolungamento della cassa integrazione, lo ha promesso il ministro Sacconi

ministro-sacconiIndustriali e sindacati, tramite accordi determinati, potranno chiedere l’allungamento della cassa integrazione. I soldi ci sono e la deroga prevista per questo strumento vale per tutti i settori. Lo ha detto il ministro del welfare, Maurizio Sacconi, che è intervenuto all’assemblea pubblica convocata all’Unione industriale pratese, con al centro i numeri della crisi. La notizia rassicura tutte quelle imprese e i lavoratori che si avvicinano al limite di 5 anni per l’utilizzo degli ammortizzatori sociali. La città laniera è infatti afflitta da una doppia crisi: la negativa congiuntura mondiale e le difficoltà strutturali del settore, con cui il distretto si misura da molti anni. ”Noi abbiamo dato alle imprese strumenti assolutamente flessibili – ha detto il ministro – e deregolati, semplificati al massimo e immediatamente fruibili, che possono essere modulati sulle situazioni piu’ varie, senza limiti di tempo, di dimensione di impresa e di settore merceologico. Le risorse ci sono per tutti anche se non sono ammortizzatori self service: bisogna fare accordi a livello locale”.

Fatturati a picco nel primo trimestre 2009; gli industriali tendono la mano agli artigiani

industria-tessileNel primo trimestre del 2009 il distretto tessile pratese ha perso il 14% del proprio fatturato. Il dato è stato reso noto dal presidente dell’Unione industriale pratese Riccardo Marini, nella relazione tenuta davanti all’assemblea, a cui è intervenuto anche il ministro del Welfare Maurizio Sacconi. ”Dalle risposte di 120 aziende del tessile, abbigliamento e meccanotessile, emerge un -14% rispetto al corrispondente periodo del 2008 – ha detto Martini, azzardando anche una una previsione sul futuro – A chi mi chiede quanto perdera’ ancora il distretto in fatturato e addetti rispondo: temo piu’ del 15%, spero e credo non piu’ del 30%”.
”La crisi morde ancora – ha detto Marini – occorrono provvedimenti efficaci e tempestivi. Non vogliamo regali, ma misure incisive”. Marini ha anche avanzato una proposta di collaborazione con gli artigiani: ”Esperienze di eccellenza ci sono, sia fra i committenti che fra i terzisti, sia nell’industria che nell’artigianato; esistono pezzi di filiera che creano rapporti virtuosi – ha affermato Marini -. Il dato comune fra queste realta’ è quello dell’efficienza: è questo aspetto, già declinato dalle aziende del distretto che hanno una buona performance, che vorremmo studiare partendo dalla loro specifica filiera di riferimento. E’ realistico infatti procedere per arcipelaghi o costellazioni di imprese che intrattengono rapporti all’insegna dell’efficienza. Come Unione – ha concluso – siamo pronti a mettere a disposizione esperienze eccellenti di nostre imprese, committenti e terziste; auspico che gli artigiani vorranno fare altrettanto in sinergia con noi, e che i temi della filiera possano essere trattati seguendo un percorso comune a tutte le imprese pratesi della moda”.

In mostra alla Bottega di Geppetto i lavori dei bambini delle scuole pratesi

“Riconosci la differenza”, domani venerdì 29 maggio, alla ludoteca La Bottega di Geppetto in via Galcianese 20 (presso il Centro per l’impiego) si inaugura la mostra dei lavori delle scuole di Prato che hanno partecipato al progetto, promosso per il secondo anno dalla Provincia, dalla Commissione Pari opportunità e dalla Consigliera di parità di Prato, Micaela Venturi. L’apertura della mostra è prevista per le 9,30. Dalle 10.30 alle 13 ci saranno laboratori di animazione per i bambini realizzati dalla cooperativa Alambicchi . Al progetto “Riconosci la differenza”, finalizzato a diffondere un’educazione di parità, libera da pregiudizi e stereotipi a partire da quelli di genere, hanno aderito molti istituti scolastici e tante insegnanti. Più di 500 bambine e bambini, attraverso i laboratori della cooperativa Alambicchi e i giochi educativi Ciao Maramao e Conosci Andrea, creati appositamente, sono stati stimolati a conoscersi e riconoscere le loro differenze per imparare a collaborare fin da oggi per un futuro migliore. La mostra, ideata come il progetto dall’esperta Pina Diamanti e che resterà aperta fino al 5 giugno, si articola in un percorso ludico. I visitatori possono giocare seguendo le indicazioni poste all’inizio del percorso.

Nuovo ospedale a Galciana: consegnati i terreni, in autunno apre il cantiere

ospedalitoscani_smallL’area dove sorgerà il nuovo ospedale di Prato è stata consegnata ufficialmente alla società di progetto Astaldi-Pizzarotti-Techint. In autunno è previsto l’inizio dei lavori. La struttura sorgerà nella zona di Galciana. Le opere dovrebbero concludersi nel 2012 e l’attività dovrebbe iniziare nel 2013. Insieme a quello di Prato, saranno realizzati in Toscana altri tre nuovi ospedali a Pistoia, Lucca e Massa. L’Asl pratese è stata capofila del progetto, realizzato attraverso lo strumento del project financing, rallentato da un lungo contenzioso legale e dalla fase degli espropri. La vicenda giunge adesso alla fase operativa. L’investimento è di circa 120 milioni di euro per l’ospedale di Prato. La struttura avrà 540 posti letto, 40 posti letto tecnici per emodialisi, 20 posti letto tecnici per osservazione breve, 35 culle. L’utilizzo del ricovero sarà riservato a pazienti con problematiche acute, per il tempo strettamente necessario, secondo un modello che si sviluppa per intensità di cura. Il sistema di assistenza sarà integrato da una rete di servizi per le altre esigenze sanitarie dei cittadini. Fanno parte di questa rete l’hospice per malati di lunga degenza o terminali, le strutture di cura intermedie come distretti e ambulatori territoriali, le strutture per le dipendenze, il centro socio sanitario Giovannini, il centro di radioterapia, il dipartimento di prevenzione, l’assistenza domiciliare, le strutture per anziani. Il nuovo ospedale sarà un monoblocco, dotato di spazi confortevoli, punti di informazione, chiarezza dei percorsi, illuminazione ed aerazione diretta, facile accesso alle aree verdi esterne, con livello di confort e privacy adeguato. Accoglierà anche attività quali edicola, banca, ristorazione, spazi commerciali.

Del vecchio ospedale Misericordia e Dolce, l’Asl manterrà l’area in ristrutturazione occupata dalle Medicine, la palazzina per le malattie infettive, l’area di anatomia patologica e quella antica, costituita dal palazzo degli Spedalinghi, dalla sala del Pellegrinaio Novo, dalla sala delle Colonne, dall’area di geriatria e dagli uffici amministrativi, che si trovano sempre nella parte storica. Tutti questi spazi andranno ad ospitare gli uffici direzionali della Asl e il cosiddetto ospedale di comunità. In pratica serviranno per i pazienti con patologie croniche, per il dipartimento di salute mentale e per il centro diagnostico specialistico avanzato.

Rinvio a giudizio per evasione Sasch: i dubbi di Cenni mentre il Pdl si appella al ministro Alfano

cenniroberto0801230002La notizia del rinvio a giudizio per evasione fiscale di Antonio Rosati, presidente del cda della Sash, pubblicata stamani dal quotidiano Il Tirreno ha gettato scompiglio e veleno sulla campagna elettorale pratese. Il candidato del centrodestra Roberto Cenni è infatti il patron dell’azienda e nonostante non sia indagato in tale procedimento penale è sicuramente preoccupato per le ripercussioni che la vicenda avrà sul voto della prossima settimana. In sua difesa si è schierato compatto lo schieramento di centrodestra che lo sostiene, è innegabile però che il contraccolpo si è fatto sentire, soprattutto sull’umore del candidato sindaco. Visibilmente provato, Cenni ha convocato stamani una conferenza stampa per spiegare meglio i termini del nodo giudiziario che verte intorno al contestato uso di fatture per operazioni che, secondo le accuse, sarebbero inesistenti e finalizzate ad abbattare l’Iva di oltre 2 milioni di euro. Cenni non ha mai usato la parola complotto, non ha negato però di nutrire forti dubbi sulla tempistica sia della decisione dei magistrati sia della pubblicizzazione della notizia. I dubbi palesati da Cenni riguardano soprattutto la fretta mostrata dai giudici di procedere al rinvio a giudizio in assenza dell’avvocato difensore per impedimento legittimo (l’avvocato Gaetano Berni era impegnato in altro processo con persone detenute, che hanno quindi la precedenza). Inoltre Cenni ha sottolineato come la storia sia vecchia di quasi 5 anni, tra l’altro già chiarita con l’Agenzia delle entrate. Il candidato del centrodestra, infine, ha denunciato di essere, dal giorno della candidatura, bersaglio continuo di lettere anonime e controlli in azienda. Più duro e drastico l’onorevole Mazzoni del Pdl che instaurando un parallelo tra Cenni e Berlusconi, che arriverà in città il prossimo 2 giugno, parla di agguato preelettorale e di circuito politico giudiziario già visto e annuncia un’interrogazione al ministro della Giustizia Alfano.

Al Metastasio il ballerino Emio Greco con “Extra Dry”

grecoAppuntamento da non perdere al Metastasio per chi ama la danza contemporanea. Nell’ambito del Contemporanea colline festival, venerdì 29 maggio (ore 21) Emio Greco porta in scena il suo “Extra Dry”. Emio Greco è uno degli artisti più innovativi nel panorama della danza contemporanea, senza dubbio tra i più acclamati in Europa. Nasce a Brindisi, decide poi di trasferirsi a Cannes per studiare danza. La svolta decisiva del suo percorso avviene nel ’95 quando incontra ad Amsterdam il regista olandere Pieter C. Scholten. Nell’energetica performance di danza “Extra Dry” un ballerino è affiancato dal suo gemello. Il suo universo viene invaso, i due corpi attraversano barriere invisibili, muovendosi tra l’esplosivo e lo sperimentale in cerca di unicità. La mente dal controllo assoluto, assoggettando il corpo alla volontà del ballerino, si scontra con la reticenza del corpo ad obbedire.

La Destra lancia su Facebook la campagna “Ascoltiamo Prato”

ascoltiamo-pratoLa Destra lancia la campagna “Ascoltiamo Prato” su Facebook. Un account in linea da oggi dove chiunque può proporre temi e problemi che riguardano da vicino i cittadini pratesi e la loro quotidianeità. “Ascoltiamo Prato  è lo slogan che metteremo in moto a livello multimediale  – mette in risalto Sebastiano Campo, coordinatore provinciale de La Destra -  e che vuole essere un punto di riferimento per tutti quelli che hanno necessità e vogliono il bene della nostra città. Dal disagio sociale al problema degli alloggi popolari e soprattutto quello relativo ai giovani. Vogliamo parlare di economia sommersa, della crisi del tessile, dell’immigrazione e del centro storico. Per questo nel logo che abbiamo pensato c’è il Duomo di Prato dove una volta ci si poteva incontrare, mentre ora abbiamo persino paura di andare a visitare il nostro centro che invece è così bello. Domenica 31 maggio in Piazza San Francesco ascolteremo i pratesi e daremo il via ufficiale al Forum sul disagio sociale perché la città ha tanti problemi che nessuno ascolta. Vogliamo essere la voce di queste persone. Chiederemo a gran voce che l’assegnazione degli alloggi popolari segua priorità legate a chi è cittadino italiano. Non è possibile che un irregolare sopravanzi chi paga le tasse. Inoltre daremo voce ai giovani che non hanno nessun modo per proporre loro iniziative”.

Gite per gli anziani con la Circoscrizione Prato Est

E’ possibile prenotarsi per le gite organizzate, come gli anni scorsi, dalla Circoscrizione Est, “Estat’est terza età” in alcuni dei luoghi più belli della Toscana. Le iniziative sono riservate agli anziani in fascia di età compresa fra i 65/80 anni, residenti nel Comune di Prato, con priorità, in caso di superamento del numero massimo di iscritti, per i residenti della Circoscrizione Est. E’ possibile prenotarsi alle gite recandosi in orario d’ufficio presso la sede della Circoscrizione Est in via De Gasperi 67.
Il programma è il seguente: mercoledì 17 giugno: gita a Asciano e Abbazia di Monte Uliveto; mercoledì 24 giugno: gita a S.Gimignano e Monteriggioni; mercoledì 1 luglio: gita a Cortona e Lago Trasimeno. Quota di partecipazione per ciascuna giornata: 15 euro comprensive di viaggio e pranzo. Per informazioni rivolgersi a: Circoscrizione Prato Est – tel. 0574/ 52701 – 527047. Per iscrizioni rivolgersi a: Cap-viaggi – viale della Repubblica 186 (1° piano), tel.0574 608217/608228, lun/ven. 9-13 e 15-18.

Al via “Di Vini profumi”, domani si esalta il gusto con “Sapori nel Chiostro”

etichetta-vincitrice-ridottaEtichette fantasiose e colorate per celebrare il vino prodotto nella più piccola docg d’Italia e festeggiare il Carmignano e i dieci anni di Di Vini profumi, la manifestazione promossa da Provincia, Camera di Commercio e Strada medicea dei vini di Carmignano. Oltre settanta gli elaborati, realizzati dai ragazzi delle scuole superiori pratesi che hanno partecipato al concorso “Vesti il Carmignano”, fra i quali è stata selezionata l’etichetta vincitrice realizzata da Andrea Maniscalchi della III C sezione grafica dell’istituto Datini. Menzione d’onore per i secondi classificati (quattro elaborati premiati Ex-aequo) Eleonora Poli (IV Bgr), Roberto Vannucchi (V Agr), Michele Risorti (V Agr) e Simona Biagioli (IVBgr) tutti dell’istituto Datini. Al concorso hanno partecipato anche i ragazzi della I D dell’istituto d’arte di Montemurlo.
Sempre nel pomeriggio a palazzo Buonamici l’inaugurazione della mostra fotografica “Immagini del gusto” a cura di Centro Sperimentale di Fotografia, Fotoclub Il Bacchino, Fotoclub Valbisenzio, Imago Club, Zoom Zoom e il lancio del concorso Vota la foto e vinci il Carmignano in cui sarà possibile esprimere un voto sulle immagini e vincere i prodotti del territorio. La mostra rimarrà aperta fino al 12 giugno con orario 10-13/16-19 (apertura straordinaria nei giorni 28-29-30 maggio 2009 dalle ore 21 alle ore 23).
Le celebrazioni per il decennale proseguono nello splendido scenario del chiostro di San Francesco che farà da cornice anche quest’anno a “Sapori nel chiostro” (apertura ore 17, ultimo ingresso ore 22, chiusura banchi alle 23). Per l’appuntamento dedicato alla città di Di Vini Profumi l’appuntamento è domani, venerdì 29 maggio, alle 17,30 con “Vin ruspo e …” (degustazione guidata in abbinamento a un prodotto tipico), dalle 19 alle 21 è il momento di “Un menù per Di Vini Profumi” (degustazione di piatti tipici del territorio a cura dell’Associazione Apice) ed infine alle 21 “Carmignano e …” (degustazione guidata in abbinamento a un piatto tipico). Per le degustazioni guidate è necessario prenotarsi al numero 0574 24112 (massimo 25 partecipanti). Nel corso della serata dimostrazioni di arte pasticcera dal vivo a cura del Consorzio Pasticceri Pratesi di Confartigianato Imprese Prato.

Ultimo appuntamento alla Nord con “Sulle ali della fotografia”

Venerdì 29 maggio alle ore 21,15 nel salone consiliare della Circoscrizione nord, via 7 Marzo 15, ultimo appuntamento con la rassegna di audiovisivi “Sulle ali della fotografia” organizzata dalla Circoscrizione in collaborazione con il gruppo fotografico Imagoclub. Durante la serata saranno presentati lavori di Enrico Donnini (“…e venne la neve…”, “… Un piccolo uomo in un angolo di cielo”, “Autunno”, “Da Firenze a Firenze”, “La mia campagna”, “Un cuore spezzato”, “Assulaié”) e di Massimo Rosselli (“Più che un gioco”). Tutti gli autori hanno realizzato in proprio i lavori presentati. Ingresso gratuito. Info: 0574.697711.

La Provincia investe sull’innovazione e le nuove imprese

La Provincia metto a disposizione 400mila euro per il sostegno di progetti innovativi e anche delle nuove imprese di over 35. Questo attraverso i nuovi bandi dell’assessorato a Sviluppo, Ricerca e Marketing territoriale che domani, venerdì 29 maggio, saranno illustrati a palazzo Buonamici. Il programma prevede alle 11,30 la presentazione dei bandi per ‘Progetti innovativi’ e ‘Impresa oltre i 35 anni’ da parte del vice presidente della Provincia Daniele Panerati. Ai beneficiari dei contributi concessi sul bando ‘Mi metto in proprio’ 2008, riservato invece agli under 35, saranno consegnati degli attestati.
banca_bancario_consulenteIl bando per Progetti innovativi, che ha un budget di 300 mila euro e resterà aperto circa 3 mesi, è finalizzato al sostegno con contributi in conto capitale a progetti di ricerca caratterizzati da un forte carattere innovativo e da un elevato potenziale di impatto sul sistema economico del territorio. I progetti potranno essere attuati da imprese, consorzi o associazioni temporanee d’impresa, università, centri di ricerca e di competenza. Due le tipologie: progetti di ricerca industriale realizzati da imprese, università e centri di ricerca, che puntino ad acquisire conoscenze utili per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi produttivi o servizi e progetti di ricerca di filiera, realizzati da raggruppamenti di almeno due imprese anche congiuntamente a centri di competenza, potranno includere sia attività di ricerca industriale che di sviluppo sperimentale e dovranno prevedere una ricaduta di medio-lungo termine dei risultati, non solo sulle imprese che partecipano direttamente al progetto, ma sull’intero comparto produttivo cui si rivolgono.
Il bando ‘Progetto impresa oltre i 35 anni’ può invece contare su 100 mila euro di risorse e funzionerà a ‘sportello’. Sostiene la creazione di nuove attività imprenditoriali e di lavoro autonomo mediante contributi in conto capitale rivolti a soggetti in stato di disagio lavorativo di età non inferiore ai 35 anni, disoccupati o inoccupati oppure lavoratori coinvolti da processi di crisi, riconversione o difficoltà industriale e produttiva.

Tennis, tutto pronto al Tc Bisenzio per il Torneo di Terza categoria

Sarà il Tc Bisenzio a mettere in evidenzia i migliori giocatori di Terza Categoria nel 7° Torneo Nazionale diretto da Alessandro Bartoletti. Come al solito al via i migliori atleti di questa categoria che è senz’altro il trampolino di lancio per il tennis professionistico. L’albo d’oro vede vincitori prestigiosi come Maurizio Ciruolo, Simone Allagosta, Damiano Fabbrucci, Marco Ferrari e nelle ultime due edizioni il montecatinese Andrea Cipriani. Quest’anno la lotta sarà tra i due campioni toscani della categoria: Matteo Ventavoli recente vincitore dei campionati toscani primaverili a Certaldo e Stefano Iacobelli vincitore dei Toscani Indoor al Match Ball Firenze. Da seguire anche Giacomo Romani, atleta del Tc Bisenzio, e Simone Cecchini che in passato è stato un ottima seconda categoria che chiudono le prime quattro teste di serie. Insieme a loro da tenere sotto osservazione il già vincitore Marco Ferrari, Claudio Tagliafraschi e Stefano Nencini del Tc Bisenzio e Massimiliano Di Vita del Ct Etruria. Le semifinali sono in programma giovedi 4 giugno mentre la finale si disputerà nella serata di venerdi 5 giugno.

Attesa anche per il ritorno play-off per il Tc Prato che dopo il 2-4 di Faenza deve vincere in tutti i modi in casa contro la squadra romagnola per sperare nella promozione. Faenza recupererà anche Federico Gaio, finalista domenica al Trofeo Bonfiglio Under 18, e quindi la strada è in salita.  Servirà una vittoria almeno per 4-2 per i ragazzi capitanati da Ivan Bonini e poi la promozione si deciderà al doppio di spareggio. Nel fine settimana saranno in campo anche i Veterani con ben 5 squadre pratesi nei tabelloni nazionali. L’Over 35 del Tc Bisenzio giocherà sabato 30 maggio alle 15 con il Tc Lombardo. Mentre domenica 31 maggio in casa l’Over 45 lim 4.3 del Ct Etruria contro il Tc Brescia e le squadre del Tc Prato tutte fuori casa. L’Over 45 lim 4.3 a Ragusa contro il Poseidon, l’ Over 55 a Cagliari contro il Tc S. Gavino e l’Over 65 contro il Cral Regione Piemonte a Torino. A livello giovanile Prato dice la sua e se l’under 12 maschile del Ct Etruria deve cedere alla forte compagine della Cooperativa Livorno A, nell’under 12 femminile il Tc Prato supera 3-0 il Ct Chiusi e approda alla semifinale del 6 giugno contro il Ct Grosseto. Nell’under 14 femminile delle 4  squadre pratesi ammesse alla fase regionale (Tc Bisenzio, Ct Etruria e le due squadre del Tc Prato) saranno Tc Bisenzio contro Tc Bagni di Lucca e Tc Prato A contro Tc Livorno A a cercare di approdare alle semifinali. Nell’under 14 maschile il Ct Etruria supera 3-0 il Tc Pisa e ora sfida il Tc S. Croce mentre il Tc Prato A che è primo favorito elimina il Ct Siena e ora affronta il Ct Piancastagnaio. Nell’under 16 maschile il Tc Prato vince con il Tc Giotto Arezzo 2-1 e ora gioca con il Tc Livorno mentre nell’under 16 femminile il Ct Etruria perde con il Ct Montecatini A ma in questa categoria è la squadra del Tc Prato A la prima favorita con in squadra Martina Trevisan e Chiara Mendo, che affronta il Tc Santa Croce. Dopo la vittoria nell’Under 18 femminile il Tc Bisenzio ci riprova anche nel maschile e gli atleti allenati da Claudio Tagliafraschi giocheranno contro il Castelnuovo Garfagnana nei quarti di finale. Un ritorno importante a livello giovanile per i tennisti pratesi.

Petrella (IdV) denuncia: “C’è un intero villaggio cinese abusivo nel cuore di Narnali”

cinesi-italiaUn villaggio abusivo cinese nel cuore di Narnali. Li vedono a decine mentre aspettano la Lam alla fermata davanti al circolo Renzo Grassi a Narnali. Ma pochi sanno dove vivono. Gli orientali compaiono e scompaiono col passaggio della Lam verde. A scoprire dove vivono è stato il candidato al Consiglio comunale dell’Italia dei Valori, Pasquale Petrella che domani sera (venerdì 29 maggio) lo denuncerà all’onorevole Fabio Evangelisti, invitato apposta per rendersi conto della realtà cinese presente a Prato affinchè presenti una interrogazione urgente al Parlamento. “Di Ministri e sottosegretari del Centrodestra ne abbiamo visti fin troppi in questi ultimi tempi – dice Petrella – Ma di provvedimenti per risolvere la situazione cinese a Prato ne sono stati adottati ben pochi. L’organico delle forze dell’ordine è rimasto sempre lo stesso, anzi è diminuito, gli ispettori del lavoro sono sempre gli stessi, così come nessuna direttiva è stata inviata per dare un segnale concreto contro l’illegalità dilagante della realtà cinese. Il Governo di centrodestra è bravo solo a gettare fumo negli occhi dei pratesi e di tutti gli italiani. Il Comune di Prato dovrà fare da solo e per questo sarà necessario assumere nuovi vigili urbani”.
Il vecepresidente del Gruppo dell’IdV alla Camera, l’onorevole Fabio Evangelisti arriverà a Prato domani sera (venerdì 29 maggio) verso le 20, incontrerà i cittadini lungo via Pistoiese e via Filzi, nella zona tristemente famosa come la china town pratese. La visita permetterà a Pasquale Petrella di illustrare all’onorevole Evangelisti le gravi anomalie presenti in quella zona con una comunità cinese troppo spesso  propensa a non rispettare le più elementari regole del vivere civile. Cartelli scritti quasi esclusivamente in cinese, rifiuti abbandonati vicino ai cassonetti dell’Asm, il cattivo odore che circonda molte realtà gestite dagli orientali, i biglietti con gli annunci che tappezzano pareti intere di alcune case e negozi della zona. Dopo l’incontro con i cittadini in via Pistoiese Pasquale Petrella proseguirà con l’onorevole Evangelisti per il circolo Arci Renzo Grassi a Narnali per un aperitivo, dove verrà denunciato il “villaggio abusivo cinese” presente nel cuore di Narnali ma che in pochi conoscono nonostante ospiti centinaia di orientali che lavorano, mangiano e dormono in un’area di oltre tremila metri quadrati. Un piccolo villaggio composto da neonati, tanti bambini e centinaia di adulti con le immancabili tagliaecuci, nascosto dietro un grande cancello nel cuore di Narnali.

Ragazzi a scuola dai “bottegai” per conoscere meglio quello che mangiamo

frutta-e-verduraE’ arrivato il momento della festa finale per la terza edizione de ‘Le Botteghe fanno Scuola’, l’iniziativa voluta dall’Unione Commercianti di Prato che ha coinvolto cento ragazzi delle scuole medie Enrico Fermi. Ieri mattina, mercoledì 27 maggio, la nuova sede in via Marco Roncioni ha ospitato la verifica finale di un percorso fatto da 5 lezioni teorico pratiche alla scoperta di pane, pasta e biscotti, salumi, formaggi, pesce, ortaggi e frutta. Quattro classi, la II B, II C, II H e II I, guidate dai rispettivi insegnanti, si sono sfidate in una sorta di gioco dell’oca rispondendo alle domande sulle tematiche sviluppate durante l’anno con l’obiettivo di conquistare le ‘Borsa della spesa’ che stavolta è andata alla II C. Coordinatore dell’iniziativa la giornalista di enogastronomia Marzia Morganti Tempestini che ha introdotto ogni appuntamento svelando storia, usi e costumi dei prodotti presentati prima di lasciare la cattedra ai veri protagonisti, gli imprenditori del gusto. Tra loro l’ideatore della manifestazione, Renato Palermo, titolare dell’Ortofrutta Rino e Renato e presidente degli alimentaristi dell’Unione Commercianti.

Violenza sulle donne, un libro per capire a fondo il problema

violenza-donneVenerdì 29 maggio alle 21 al Laboratorio del Tempo, si terrà la presentazione del libro Le donne dell’articolo 18 edito da Marco Del Bucchia.
Il libro affronta il problema della violenza sulle donne. Il fenomeno è in aumento? E una risposta affermativa può essere connessa al mero dato statistico dell’aumento delle denunzie? Un contributo concreto e solidale è comunque possibile: ecco dunque la “sorellanza” tra le donne come principio fondante e il contributo personale fornito delle tre autrici del libro. La serata inizierà con i saluti della consigliera di Parità della Provincia di Prato. Seguiranno gli interventi delle autrici: Jacqueline Monica Magi, giudice del lavoro presso il tribunale di Livorno; Maria Chernova, già docente di psicologia e pedagogia all’università di Grodno (Bileorussia) che attualmente collabora con la società di soccorso pubblico di Montecatini Terme come mediatrice culturale; Angelica De Angelis, avvocato civilista che si occupa in particolare di diritto dell’immigrazione e della famiglia. A coordinare la serata sarà Elisabetta Rosi, magistrato, assistente presso la Corte Costituzionale italiana, componente del gruppo di esperti della Commissione europea Ad Hoc sulla Tratta. L’ingresso all’incontro è libero.

Verso il voto/Il ministro Meloni a Prato per parlare di politiche giovanili

meloniIl ministro Giorgia Meloni, sarà a Prato venerdì 29 maggio a partire dalle ore 14 presso la sede del Comitato elettorale di Roberto Cenni dove parlerà di politiche giovanili affiancata da Matteo Ala attuale presidente di Azione Giovani, candidato al consiglio comunale di Prato. Il ministro Meloni, sosterrà anche il candidato per il comune di Montemurlo Cosimo Zecchi e Marco Scurria candidato alle Europee. Il dibattito sulle politiche giovanili sarà aperto al pubblico dove tutti i cittadini potranno porre domande. Matteo Ala dall’età di 15 anni coltiva la sua passione politica per Azione Giovani del quale diventa presidente da poco più di 5 mesi, ma il suo amore per la città di Prato e per le problematiche dei giovani, lo ha portato a candidarsi al comune come consigliere.

Verso il voto/La Destra lancia il forum sul disagio sociale

La Destra sarà sabato 30 maggio in Piazza del Duomo per spiegare il programma agli elettori mentre domenica 31 maggio in Piazza San Francesco La Destra incontra i cittadini per i loro problemi sul lavoro e per gli alloggi popolari. “In Piazza San Francesco faremo partire un Forum sul disagio sociale perché la città ha tanti problemi che nessuno ascolta. Vogliamo essere la voce di queste persone. Chiederemo a gran voce che l’assegnazione degli alloggi popolari segua priorità legate a chi è cittadino italiano – evidenzia il candidato a consigliere della Provincia di Prato Sebastiano Campo –. Noi come la Destra appoggeremo gli italiani che si ritrovano in difficoltà e soprattutto chi vive nelle nostra provincia. Non è possibile che un irregolare sopravanzi chi paga le tasse”.
Un’altra proposta de La Destra pratese è quella che anzichè sequestrare i beni di aziende irregolari, che è un atto provvisorio, venga effettuata la confisca dei beni e il ricavato dei beni messi all’asta venga destinato a opere socialmente utili o vada ad aiutare chi ha perso il lavoro come i cassa integrati o dia impulso agli ammortizzatori sociali. “Andremo ai mercati  per sostenere gli ambulanti italiani e pratesi che hanno in casa una concorrenza sleale – spiega il nipote del famoso cantante Narciso Parigi, Enrico Parigi, candidato per La Destra in Comune – vogliamo capire chi ha la licenza per vendere e chi no. L’economia pratese è legata anche al commercio ed ora tutto questo sta andando in mani straniere. Il centro storico è sempre più vuoto non vorremmo che anche il mercato, momento fondamentale della vita pratese, diventi una realtà solo straniera”.

Via libera del Parlamento alla mozione a sostegno dei distretti industriali

tessileNel tardo pomeriggio di ieri la Camera dei Deputati ha approvato la mozione a sostegno dei distretti industriali presentata dal PD. Una bella notizia per la realtà produttiva pratese perché il documento impegna il governo ad attivare politiche di sviluppo, di sostegno al credito e di tenuta sociale. Entusiasta il segretario Dario Franceschini che proprio qui a Prato, meno di un mese fa, aveva firmato per primo la mozione pensata dagli onorevoli pratesi Antonello Giacomelli e Andrea Lulli e che ora assicura stretta “vigilanza affinché il governo passi dalle parole ai fatti”. La prima occasione per capire le intenzioni dell’esecutivo sarà proprio domani all’assemblea degli industriali pratesi a cui parteciperà il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi.

L’intervento/”A due mesi dall’ordinanza le insegne straniere sono ancora al loro posto”

insegna2Il 25 marzo scorso, con un comunicato stampa titolato “Insegne in italiano, 60 giorni alle imprese straniere”, l’amministrazione comunale, avvertiva dell’obbligo di adeguare le insegne riportanti diciture in lingua straniera, con le relative traduzioni in italiano. Allo scadere dei termini, in caso di mancato adeguamento, si parlava di sanzioni amministrative da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. Con l’ausilio di Sori sarebbero stati distribuiti a tappeto volantini informativi in quattro lingue allo scopo di informare i diretti interessati e favorire la risoluzione dell’ormai macroscopico problema.
Come presidente del Circolo “Futuro Pratese”, attenta ormai da anni ai problemi legati alla mancanza di legalità e decoro del centro ed in particolare del Macrolotto 0, ho scelto di aprire su Facebook un gruppo titolato “Per Prato insegne in Italiano”. Il gruppo oltre allo scopo di fare chiara informazione riguardo alle normative vigenti in materia di “Insegne di esercizio” e pretenderne la corretta attuazione, nasce anche per monitorare la promessa fatta dall’attuale amministrazione comunale di far tradurre le insegne nella nostra lingua. Al gruppo si sono iscritte 159 persone e oggi, 25 giugno, a esattamente 2 mesi dalla “promessa” siamo a pretendere delle risposte. Vivo in via Filzi, giro a piedi nel quartiere molto spesso e niente e cambiato! Né nel Macrolotto 0 né tantomeno negli altri Macrolotti.Ad oggi ci chiediamo se quella di due mesi fa fosse sono una “promessa elettorale”. La normativa è chiara, la scusa della “cattiva informazione” dietro la quale le aziende straniere si nasconderebbero non regge! Altri soldi pubblici sono stati spesi invece di attuare semplicemente una legge chiara e da sempre in vigore!Ritengo che questo non sia il giusto modo di fare integrazione, la presenza di scritte a noi illeggibili, porta solo ad un allontamento delle comunità oltre a non invogliare i cittadini immigrati che non conoscono la nostra lingua ad impararla.

Fiorella Di Maio
Presidente Circolo “Futuro Pratese” (PDL)

Fiamme nell’appartamento, donna salvata dai carabinieri

carabinieri6Ha rischiato di morire tra le fiamme per colpa di una candela lasciata inavvertitamente accesa e solo il coraggio e il sangue freddo di due carabinieri del Radiomobile hanno evitato guai peggiori ad una donna di 57 anni, che abita in via Santa Trinita. L’incendio si è sviluppato verso le 6 di questa mattina, partendo dalla cucina dell’appartamento dove la signora pratese era da sola. Le fiamme, nel giro di poco, hanno saturato di fumo tutta la casa. Per fortuna i carabinieri, con una buona dose di coraggio, sono riusciti a entrare nella casa e a portare in salvo la donna, che era in stato di choc nella camera da letto già invasa dal fumo. Intanto i vigili del fuoco provvedevano a spegnere le fiamme, prima che queste si allargassero all’intero stabile. La padrona di casa è stata poi affidata alle cure del personale di un’ambulanza inviata dal 118. Per fortuna, a parte un comprensibile spavento, la donna non ha riportato altre conseguenze fisiche. La casa, invece, ha subito danni, soprattutto al mobilio della cucina e alle pareti, che sono state annerite.

Alla Casa del popolo di Coiano va in scena la commedia “Valeriano”

Giovedì 28 maggio, alle 10 e alle 21, alla Casa del popolo di Coiano (via Bisenzio a S. Martino 5/f), andrà in scena la commedia brillante “Valeriano” scritta da Giuseppe Severi a conclusione del laboratorio “Rumori dal palcoscenico” promosso, nell’ambito delle attività socio-culturali, dalle Commissioni servizi sociali delle circoscrizioni Nord ed Est in collaborazione con la cooperativa sociale Cui ed Anfaas onlus.
Lo spettacolo, che sarà replicato anche martedì 9 e mercoledì 10 giugno alle 21 al Teatro Magnolfi (via Gobetti 79), si avvale della partecipazione di un gruppo di persone (disabili, anziani, giovani e meno giovani) tra cui è nato un legame così stretto da riproporre ciò che avviene in una piccola comunità, dove non esiste divisione tra fasce sociali e per età. La messa a punto di questo lavoro teatrale vuole, infatti, essere un esempio, una indicazione operativa per il sociale: rompere la suddivisione per fasce di età che crea a lungo andare emarginazione e ghettizzazione.

Distretto, dopo un marzo incoraggiante ad aprile i dati tornano negativi

tessilepratoDopo un primo trimestre difficile ma in ascesa, aprile è tornato a dare segnali di difficoltà per il distretto tessile di Prato. E’ quanto emerge dai dati dell’Area studi dell’Unione Industriale Pratese, che verranno presentati domani, giovedì 28 maggio, in occasione dell’Assemblea dell’associazione, alla quale saranno presenti il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, il presidente di Sistema Moda Italia Michele Tronconi ed il direttore del Centro Studi Confindustria Luca Paolazzi. Crescono anche i dati sulla cassa integrazione. Indicatori indiretti della produzione come i consumi di gas ed energia elettrica vanno nel senso di un sostanziale peggioramento della situazione. Rilevazioni svolte dall’Unione Industriale Pratese su un campione omogeneo di aziende evidenziano che aprile ha segnato -17,5% per i consumi di energia elettrica e -13,0% per i consumi di gas rispetto allo stesso mese del 2008. Un dato pesante, ancor più se messo a confronto col -15,7% per l’energia elettrica e -8,7% per il gas del primo trimestre 2009 rispetto al corrispondente periodo del 2008. Disponibile solo per il primo trimestre il dato sul consumo di acqua: -23,0% in meno rispetto a gennaio-marzo 2008.

Sempre dalle elaborazioni dell’Area studi dell’Unione Industriale Pratese su dati di un gruppo omogeneo di imprese tessili del distretto emerge che nel primo quadrimestre 2009, messo a confronto con il corrispondente periodo del 2008, le ore lavorate ammontano a -12,9%, a fronte di +144,4% ore di cassa integrazione utilizzate e +59,5% ore di ferie. Un dato peggiore di quello calcolato sul primo trimestre perché ad un marzo incoraggiante ha fatto seguito ad aprile un nuovo rallentamento.
riccardo_marini“Diamo atto al Governo ed alla Regione Toscana di aver assunto delle misure non prive di efficacia, ma dobbiamo constatare che non basta. Sul fronte del credito sussistono tuttora ingessature che mettono in difficoltà molte imprese; gli ammortizzatori sociali sono stati fin qui utili ma per consentirci di conservare posti di lavoro debbono essere più flessibili e più prolungati”. E’ la posizione del presidente dell’Unione Industriale Pratese Riccardo Marini -. Non ci limitiamo a chiedere perché anche le aziende stanno lavorando intensamente per ridurre inefficienze e potenziare la loro competitività; su questo tema mi intratterrò a lungo domani. Sforzi enormi, quelli da parte delle imprese, che necessitano però di sostegni importanti da parte delle istituzioni”.

Marocchino sorpreso con 16 dosi di cocaina e due chili di hashish

cocaina2_50027Un marocchino 32enne è stato arrestato la scorsa notte da una pattuglia delle Volanti, che lo ha sorpreso mentre cercava di disfarsi di una piccola quantità di eroina. E’ accaduto in via Ciulli, tra Galciana e San Paolo. Il maghrebino, che abita proprio in quella strada, è regolare in Italia e, fino ad ora, non aveva avuto nessun tipo di problema con la giustizia. La scorsa notte l’uomo è stato notato dagli agenti mentre, al loro apparire, stava cercando di nascondere qualcosa in un cespuglio ai lati della strada. I poliziotti lo hanno fermato e hanno verificato cosa era stato gettato in mezzo all’arbustro, trovando un piccolo involucro in cellophane con dentro una dose di cocaina. A quel punto i poliziotti hanno deciso di perquisire l’abitazione del marocchino e qui hanno trovato, nascosti in un cassetto del comodino, la somma di 5mila euro in contanti, sui quali il nordafricano non è stato in grado di giustificarne il possesso. I poliziotti hanno poi trovato le chiavi di una Renault, parcheggiata non lontano dall’abitazione. E dall’auto sono saltate fuori altre 15 dosi di cocaina per complessivi 9 grammi di stupefacente e due grossi paii di forma cubica contenenti più di due chili di hashish. A quel punto il marocchino è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Lotta alla prostituzione: viado e cliente 47enne multati dai carabinieri

viadosAncora due vittime dell’ordinanza antiprostituzione firmata dal sindaco di Prato. Stavolta nella rete dei controlli sono finiti un pistoiese di 47 anni (evidentemente all’oscuro della “novità”) e un viado greco di 24 anni. I due sono stati notati da una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri poco prima delle 3.30 di questa notte. Lungo la Declassata, all’altezza del distributore Tamoil, avevano appena contrattato una prestazione sessuale. I militari hanno atteso che il viado salisse sulla Renault Scenic del pistoiese per intervenire e contestare ad entrambi la violazione dell’ordinanza con contestuale multa di 400 euro  a testa. Il cliente non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai militari, mentre il giovane greco ha ammesso di avere appena contrattato una prestazione sessuale con il cliente, in compagnia del quale si stava recando in un luogo appartato.

In piazza Mercatale tornano i bagni pubblici, soddisfatta l’IdV

piazza-mercatalePresto in piazza Mercatale saranno realizzati dei bagni pubblici, ricavati in alcuni locali di proprietà del Comune che verranno attrezzati e predisposti a questo fine. Lo annuncia l’Italia dei Valori con una nota dove si rivendica la paternità della proposta “Finalmente la proposta dell’Italia dei Valori di realizzare dei bagni pubblici in piazza Mercatale sta per diventare realtà – dicono -. L’IdV di Prato prende atto con soddisfazione della delibera di giunta ma non per questo ritiene di dover abbassare la guardia sull’argomento. L’IdV infatti chiede che la nuova struttura venga realizzata in maniera da essere perfettamente integrata nel contesto architettonico della piazza e degli altri negozi presenti, che siano garantite l’igiene e la sorveglianza continua affinchè non diventino un posto di degrado e di ritrovo per tossicodipendenti e spacciatori. I nuovi bagni pubblici dovranno essere un servizio in più per i frequentatori della piazza ma non un punto di disturbo o di degrado. L’IdV propone di affidare la pulizia e la sorveglianza a degli anziani che si impegnino ad essere assidui con la loro presenza. Un impianto esterno di videosorveglianza potrebbe essere inoltre un ulteriore elemento per scoraggiare eventuali malintenzionati a far diventare la struttura un punto di ritrovo del malaffare”.

Calcio giovanile, conto alla rovescia per il calcio d’inizio del Memorial Menchi

E’ giunto alla quarta edizione e si può già considerare un classico nel panorama dei tornei giovanili a livello internazionale. Stiamo parlando del Memorial Jacopo Menchi, torneo di calcio internazionale categoria esordienti A 95, il cui calcio d’inizio è previsto il 29 maggio e si concluderà il 2 giugno. L’appuntamento è dedicato ad un bambino scomparso all’età di otto anni, ma già grande appassionato di calcio, che giocava nella squadra G.S.Pietà 2004. Il torneo, sebbene piuttosto giovane come età, è già diventato una delle più importanti manifestazioni di calcio giovanile a livello nazionale ed il più importante a livello toscano. Questo grazie anche agli sforzi del Gs La Pietà 2004, società organizzatrice, che ogni anno riesce a portare a Prato le società più prestigiose in campo europeo. Ecco l’elenco completo delle squadre che si affronteranno nel torneo: F.K Austria Wien, F.C. Lokomotiv Mosca, G.S. Odense BK, A.C. Chievo Verona, A.S. Roma 1927, F.C. Bologna, Brescia Calcio spa, F.C. Juventus, U.C. Sampdoria, F.C. Esperia Viareggio, A.C. Prato, A.C. Coiano S. Lucia, Jolly Montemurlo, G.S. Pietà 2004, A.S. Vaianese, A.C.V. Scandicci.

Via alla campagna per pulire i muri del centro da scritte e graffiti

scritte-muriSpugna e pennello per cancellare scritte, disegni e simboli dalle facciate degli edifici.  Il settore Manutenzione Ambiente Urbano di ASM in questi giorni è impegnato in centro storico nell’ambito degli interventi per migliorare il decoro. Interventi (oltre 2.500 in poche settimane) che nei mesi scorsi hanno riguardato segnaletica stradale, cabine del telefono, pensiline degli autobus, fioriere, panchine, cestini dei rifiuti. Questa volta, ASM è al lavoro in vicolo De’ Bardi, vicolo dei Gini, via Modesti, via San Jacopo, piazza Santa Maria in Castello e piazza Sant’Antonino. Gli interventi sono mirati a cancellare le scritte sulle facciate di alcuni edifici. Diviso in vari passaggi il lavoro: prima il lavaggio con speciali saponi per sciogliere gli inchiostri, poi impiego di prodotti a protezione, infine l’imbiancatura con materiali e colori idonei come prevede il regolamento sugli edifici del centro storico. Sempre sperando che i soliti incivili non si riarmino anche loro di bombolette spray e affini. (foto di Paolo Mannelli)

Controlli in ditte cinesi, arrestati quattro titolari e trovati 35 clandestini

controlli cinesiDopo qualche giorno di tregua sono ripresi i controlli a tappeto delle forze dell’ordine nelle aziende gestite da cittadini orientali. La scorsa notte una task force composta da carabinieri del comando provinciale, con il supporto di militari del Nucleo ispettorato del Lavoro e del Battaglione Toscana, oltre a carabinieri del Nas, polizia municipale dei comuni interessati, vigili del fuoco e personale dell’Asl, ha passato al setaccio cinque laboratori gestiti da cittadini nazionalità cinese a Prato, Montemurlo e Poggio a Caiano. Al termine della prima fase dei controlli sono stati arrestati quattro titolari di confezioni responsabili di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina al fine di sfruttare manodopera irregolare, mentre altri quattro titolari venivano denunciati per la medesima tipologia di reato. Complessivamente sono stati rintracciati 35 irregolari cinesi (la cui posizione è attualmente al vaglio), contestate numerose violazioni relative alla destinazione d’uso degli immobili ed alla sicurezza sui luoghi di lavoro, sequestrati 77 macchinari tessili e 8 bombole di GPL.

Atletica, Silvia Zecchi (Alp) si qualifica per gli Italiani categoria Allievi

silvia-zecchi1Continua l’attività regionale per gli atleti dell’Atletica Leggera Prato. Ai Campionati di Società Allievi/e disputati a Pisa è stata senz’altro Silvia Zecchi a portare in alto i colori giallo-grigi. Due risultati che la qualificano per la partecipazione ai Campionati Italiani. Il primo nei 110 ostacoli con il tempo di 14”77 e l’altro nei 400 metri ostacoli con 1’06”97. “Silvia è senz’altro una delle nostre atlete di spicco e in queste due specialità ha dimostrato di essere pronta per disputarsi gare nazionali – spiega il presidente Andrea Mercaldo – ma ho visto un netto miglioramento di tutti i ragazzi e questo mi fa piacere perché significa che il lavoro che stanno facendo paga e soprattutto che i punti di riferimento che diamo sono quelli giusti”. Anche Antonella Borraccino si conferma con 2,80 nell’asta. Buoni risultati anche per Rachele Nencioni nei 110 metri ostacoli, per Khadija El Aoufy  nei 400 metri piani che sale sul terzo gradino del podio. Da sottolineare anche le performance di Melania Di Marino, Erenia Priscilla N’Guessan, Giorgia Gonfiantini, Iwuanyanwu Chizoba, Monique Kabanda Beya, Silvia Squarciotta e Serena Lama che si sono sacrificate in specialità non loro per ottenere punti di squadra. A livello individuale fanno molto bene Gerardo Magherini terzo nei 400 metri, Pietro Battaglia nei 100 metri con 11″87 e Jeremi Corsi nel salto in lungo.  Conferma per Daniele Limberti secondo nel salto in alto che insieme a Silvia Zecchi parteciperà alla Brixia Meeting, manifestazione nazionale per rappresentative regionali che li vedrà impegnati il prossimo fine settimana a Bressanone (Bz). A Grosseto per i Campionati di Società Ragazzi/e i piccoli atleti dell’Alp si sono distinti con Donatello Dallai quarto nei 60 metri ostacoli con il tempo di 9”5, Marco Bandinelli che ha corso in 10”5 e con Nicola Del Bravo cha ha chiuso in 11”00. Buon risultato per Leonardo Batignani nei 1.000 metri che con 3’35”80 è quarto. Da segnalare l’ottimo primo posto di Donatello Dallai nel salto in alto con un balzo di 1 metro e 60 cm.

Incontro con la Caritas per fare il punto sulla povertà a Prato

emporio-caritasSi intitola “La complessità della povertà” ed è un’occasione per riflettere sulle persone senza fissa dimora. L’incontro è promosso dalla Caritas diocesana e i servizi sociali Comune di Prato e si tiene giovedì 28 maggio, alle 21, in salone comunale. “La Caritas diocesana in collaborazione con i servizi sociali del comune di Prato – si legge nella presentazione – da molti anni si occupa dei senza fissa dimora con il servizio SOS Homeless (la cosiddetta “Ronda”), che si potrebbe definire un “centro d’ascolto itinerante”. Si agevolano percorsi di avvicinamento ai servizi e, quando è possibile, si iniziano percorsi di inclusione sociale”.
Interverranno Paolo Pezzana, presidente della Federazione italiana persone senza dimora (sul tema “Analisi del fenomeno italiano”); Stefano Lampertico, redattore del giornale di strada Scarp de’ tennis (“Rapporto tra informazione ed emarginazione”); Antonio Avitabile, dirigente dei servizi sociali del Comune di Prato (“La rete del distretto pratese”); Francesco Burroni, coordinatore SOS Homeless, Caritas di Prato (“La situazione pratese, la ronda”). Modera il coordinatore pratese di Toscana Oggi, Gianni Rossi.