Diciottenne pratese molestata sul treno con un’amica, il maniaco subito arrestato

carabinieri6Brutta avventura per una 18enne pratese che ieri, nel primo pomeriggio, si trovava in treno con un’amica di 15 anni, residente a San Casciano. Le due amiche, intorno alle 15, sono salite sul treno regionale in partenza dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. Il vagone su cui si trovavavo le due ragazze era semideserto e di questo ha approfittato un rumeno di 40 anni che, all’improvviso, si è messo davanti alle due ragazze e calatosi i pantaloni ha cominciato a masturbarsi, cercando anche di bloccare ogni via di fuga alle giovani. Per fortuna, è bastato un urlo a squarciagola per attirare l’intervento di un carabiniere che presta servizio al Nucleo Operativo della Compagnia di Firenze ed era seduto in fondo al vagone, di ritorno a casa dopo aver prestato servizio nella mattinata. Il rumeno, risultato senza fissa dimora e nullafacente, è stato immediatamente arrestato e portato negli uffici del Nucleo Operativo dei Carabinieri di Borgognissanti a Firenze. E’ risultato recidivo, infatti era già stato denunciato lo scorso 14 giugno dai Carabinieri di Altopascio per un analogo episodio accaduto sul treno regionale cha da Viareggio portava a Firenze. Per lui questa volta sono scattate le manette ai polsi e su disposizione del magistrato di turno è stato tradotto presso il carcere di Sollicciano.

L’omaggio di Lella Costa alle poetesse del Novecento: domani al Teatro Giardino Lippi

lella-costa-bn-1La conosciamo come voce recitante, dominus gregis di se stessa, musa della parola e affabulatrice. Al suo attivo un repertorio di monologhi strabilianti, uno più emozionante dell’altro. Lella Costa, ancora in giro per l’Italia con la tournèe di “Ragazze”, arriva al Prato Nord Festival con un  reading, ispirato ai più famosi versi, partoriti dal genio femminile. L’appuntamento con “Femminile e singolare. Vedi alla voce poetessa” è per domani sera, mercoledì 1 luglio, al Teatro Giardino Lippi, a partire dalle 21.30. Una lettura suggestiva, dedicata alle poetesse del Novecento e un percorso che incontra le parole delle donne, vissute o riscoperte nel secolo scorso, attraverso l’interpretazione dell’attrice. Da Emily Dickinson ad Amelia Rosselli e Cristina Campo, passando per Margherita Guidacci e Carmen Martìn Gaite,  fino a Sylvia Plath e Kate Clancy. Racconti di vita e di impegno civile. Racconti di donne che l’autrice di “Stanca di guerra”, ha sentito l’urgenza di comunicare al suo pubblico, con l’acuta forza della sua parola. Da non perdere.
Il costo del biglietto unico è di 10 euro.

Cassonetto a domicilio per smaltire gli inerti edili

cumulo_inertiNovità in vista per chi deve smaltire gli inerti edili prodotti con i lavori di manutenzione. Sarà distribuito un apposito cassonetto da utilizzare per conferire mattonelle, mattoni, sanitari e qualsiasi altro materiale proveniente da lavori edili in abitazioni. E’ il nuovo servizio proposto da ASM alle utenze domestiche di tutta l’area pratese che, avviati lavori di manutenzione, devono disfarsi degli inerti. Il servizio prevede la consegna di un cassonetto, il trasporto del contenuto ad impianti autorizzati, il recupero del materiale e gli adempimenti amministrativi che questo tipo di rifiuto comporta. Si tratta di una facilitazione per tutti quei cittadini alle prese con rifiuti del genere. Nel cassonetto non potranno essere buttati materiali diversi dagli inerti, quindi, per fare un esempio, niente plastica, legno o cartone. Gli interessati possono prenotare un appuntamento per la stipula del contratto chiamando il call center di ASM, 0574-7081. Il cassonetto che sarà consegnato, potrà essere sistemato su un’area facilmente accessibile per le operazioni di svuotamento che saranno effettuate da un camion munito di braccio meccanico.

Senso unico alternato per tre notti alla Madonna della Tosse

Sulla SR 325 proseguono i lavori di completamento della viabilità all’imbocco nord della galleria in località Madonna della Tosse. Per garantire lo svolgimento dei lavori in condizioni di sicurezza sia per gli operatori che per gli utenti della strada occorre istituire un restringimento della carreggiata a senso unico alternato nella fascia notturna compresa tra le ore 22 e le ore 6 del mattino. Il restringimento avverrà nelle notti tra il 1 e il 2 luglio, tra il 2 e il 3 luglio e tra il 3 e il 4 luglio. Inoltre, nella stessa fascia oraria, quando risulti indispensabile per motivi di sicurezza, è prevista la chiusura temporanea della strada per il tempo strettamente necessario, non oltre 10 minuti alla volta. Sarà comunque garantito il transito dei mezzi di soccorso, dei Vigili del Fuoco e della protezione civile.

A Carmignano e Montemurlo decolla il progetto “Museo aero solar”

Giovedì 2 luglio partono a Carmignano e a Montemurlo i lavori per la realizzazione dell’opera collettiva Museo aero solar, il primo museo volante del mondo, creato in collaborazione con gli abitanti delle città del globo dove sceglie di atterrare. Realizzato nell’ambito del progetto della Provincia di Prato Territoria #4 Lavori in corso / Work in progress, a cura di Bert Theis, organizzato in collaborazione con i Comuni di Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Prato, il Centro per l’Arte contemporanea Luigi Pecci, le associazioni culturali Dryphoto arte contemporanea, Kinkaleri, Spaziorazmataz, con la partecipazione dell’associazione L’Artelier e con il sostegno della Regione Toscana, fino al prossimo autunno coinvolgerà attivamente tutti i cittadini della Provincia nella costruzione del museo aero solar.
museo-aero-solarTutta la popolazione della Provincia di Prato è invitata a prendere parte a un progetto realizzato su scala globale, partecipando al primo appuntamento a Carmignano alle ore 18 presso lo Spazio d’Arte Alberto Moretti Schema Polis del Comune di Carmignano, dove Alberto Pesavento, membro del collettivo del Museo aero solar, presenterà il lavoro alla cittadinanza e illustrerà il modo per diventare parte attiva nel processo di costruzione di uno dei più grandi palloni a energia solare del mondo. In contemporanea, alle ore 18, a Montemurlo in Piazza della Libertà si terranno animazioni a cura delle associazioni culturali locali, alle 20 apericena in attesa della presentazione condotta da Alberto Pesavento, alle ore 21 presso l’Auditorium della Sala Polivalente C. Banti del Comune di Montemurlo, con proiezione di filmati legati al tema. L’organizzazione della serata è a cura dell’associazione L’Artelier.
Museo aero solar è una specie di museo volante, un’opera collettiva iniziata dall’artista argentino Tomas Saraceno, un pallone a energia solare interamente realizzato con sacchetti di plastica riutilizzati (e non semplicemente riciclati), il cui numero e la cui forma e dimensioni crescono di volta in volta, a seconda della collaborazione delle persone coinvolte nella realizzazione e dei nuovi viaggi nei più diversi paesi.

Porta a porta e pulizia strade: due modifiche al calendario

Due variazioni nella raccolta dei rifiuti porta a porta e nella pulizia delle strade. In occasione delle iniziative dei giovedì di luglio, saranno rivisti dall’Asm i turni del porta a porta in centro storico. Il giovedì sera non saranno ritirati vetro, plastica e lattine; il turno verrà recuperato il sabato. La modifica è segnalata anche sui calendari distribuiti ai cittadini in occasione dell’avvio della raccolta porta a porta. Il ritiro regolare di vetro, plastica e lattine riprenderà giovedì 6 agosto. L’altra variazione è, invece, definitiva. A partire dal 4 luglio cambia la programmazione della pulizia di fondo in piazza Stazione. Le spazzatrici di Asm effettueranno il servizio ogni sabato dalle 5 alle 7 e non più il martedì tra le 20 e le 24. La pulizia di fondo in piazza Stazione prevede il divieto di sosta con rimozione forzata.

Cassa integrazione per 86 dipendenti alla Microtex

tessileFirmato questa mattina in Provincia l’accordo per la cassa integrazione straordinaria alla Microtex, con l’obiettivo di effettuare una razionalizzazione organizzativa per alleggerire e ottimizzare la gestione aziendale attraverso un accorpamento di mansioni e una esternalizzazione di funzioni. L’azienda presenterà istanza di cigs dal 29 giugno 2009 e per la durata di 12 mesi, per un numero massimo di 86 dipendenti aventi diritto. Dove sarà possibile verrà attuata la rotazione. L’accordo è stato sottoscritto da Franca Ferrara, dirigente del servizio Orientamento e lavoro della Provincia, Lorenzo Becagli per la Microtex Cottonclub spa, da Alberto Santini per la Filtea-Cgil, Calogero Aronica per la Femca-Cisl, Qamil Zeinatj per la Uilta-Uil e dai rappresentanti dei lavoratori dell’azienda. Naturalmente è prevista l’attivazione del programma di politica attiva del lavoro attraverso lo Sportello emergenze e il Centro per l’impiego, finalizzato alla ricollocazione e riqualificazione con orientamento, formazione individualizzata per l’inserimento lavorativo, accompagnamento della persona e affiancamento della stessa nell’inserimento in una nuova attività.

Raccolta di firme contro l’asilo nido dell’Asl: “Il giardino di Sant’Orsola non si tocca”

ospedale_di_pratoUna raccolta di firme per bloccare il nuovo asilo nido aziendale che l’Asl ha intenzione di realizzare nei giardini di Sant’Orsola. Asilo che costerà 193mila euro ed è destinato ad ospitare i figli dei dipendenti dell’ospedale. La raccolta di firme è promossa da un gruppo di residenti nella zona sud del centro storico che temono di perdere l’unico spazio verde disponibile. I promotori ricordano come, proprio dietro loro sollecitazione, la Circoscrizione Centro ai tempi del presidente Michele Ventrone programmò una serie di interventi di manutenzione per migliorare la fruibilità del giardino, dotato di giochi per bambini. Ora la paura è di perdere tutto.
“Si possono ulteriormente sottrarre spazi pubblici ai cittadini? – si legge nella lettera che in questi giorni viene fatta girare tra le famiglie della zona – e se proprio si vuole costruire un asilo a favore dei dipendenti dell’ospedale, perché non viene utilizzato lo spazio dentro l’area ospedaliera, dove ci sono da 30 anni le baracche del cantiere? Infine, perché spendere 193mila euro dei contribuenti quando l’ospedale dovrà trasferirsi fra qualche tempo?”.
Domande che chiedono una risposta. Così come quelle relative all’uso futuro che verrà fatto del sito del Misericordia e Dolce una volta trasferito l’ospedale. “Come Coordinamento comitati cittadini – dicono – poniamo queste domande al Sindaco e alla nuova amministrazione che si accingono a governare questa città, e vorremmo avere una risposta seria e non di facciata, sulla opportunità di realizzare tale struttura in altro luogo ,lasciando il già risicato fazzoletto di terra a disposizione dei cittadini”.

In piazza delle Bigonge tre appuntamenti con la musica jazz

piazza_buonamici_e_palazzo_vai_pratoUn nuovo appuntamento dedicato al Jazz nel cuore di Prato. E’  “BigonJazz”, mini-rassegna ideata da Marco Milanesi e Leonardo Finocchi, in collaborazione con Radiogas. Il primo appuntamento è in programma domani, mercoledì primo luglio, nella piazzetta delle Bigonge con la cantante lucchese Michela Lombardi, accompanata dal maestro Piero Frassi che ha lavorato con Burt Bacharach come arrangiatore, e con Karima durante l’ultimo festival di Sanremo. Il repertorio prevede anche un omaggio al songbook di Burt Bacharach. Il 15 luglio sarà la volta di un duo inedito di alto livello: Fabio Morgera alla tromba e Riccardo Bianchi alla chitarra. Il 21 luglio spazio alla cantante formatasi alla Berklee School of Music di Boston Stefania Scarinzi. Con lei un musicista di grande livello, il chitarrista pratese Riccardo Galardini, già direttore d’orchestra in numerose edizioni del festival di Sanremo, chitarrista nel gruppo di Ivano Fossati, session man ai più alti livelli con i maggiori cantanti italiani (in particolare Laura Pausini) e, ovviamente, jazzista raffinato con un amore sconfinato per la bossanova. L’ingresso alle serate è libero

Al Magnolfi Nuovo a cena con l’artista Andrea Martinelli

L’artista Andrea Martinelli sarà protagonista domani mercoledì 1 luglio (ore 21,30, ingresso gratuito), nel cortile del Magnolfi Nuovo, della conversazione con Gianni Cascone, all’interno della rassegna “Cene buffet con personaggi pratesi”, realizzata in collaborazione con l’ssociazione Arteriosa e il consorzio Metropoli, nell’ambito del programma della Pratestate 2009 promossa dall’assessorato alla Cultura. Andrea Martinelli vive e lavora a Prato. Dal 1987 ha esposto le sue opere in numerose personali e collettive, in Italia e all’estero. E’ considerato uno dei più rappresentativi esponenti della pittura realistica italiana contemporanea. L’incontro costituisce anche una piacevole occasione per gustare i piatti preparati dalla giovane chef Giulia Massimiliani. La conversazione con Martinelli sarà infatti preceduta da una cena buffet a partire dalle ore 19 (costo 15 euro), con prenotazione obbligatoria presso la segreteria del Magnolfi Nuovo tel.0574-442906 (info@magnlfinuovo.it) o al numero 340-5303689).

Terremoto ai vertici del Pd: Benedetta Squittieri si dimette

benedetta-squittieriBenedetta Squittieri non è più la segretaria provinciale del Partito Democratico. Le dimissioni – e non come si pensava, un semplice rimettere il mandato – sono arrivate durante la direzione che si è svolta al circolo di Chiesanuova, la prima dopo la debacle elettorale con la perdita del Comune. Davanti a tutti i big del partito e al segretario regionale Manciulli, la Squittieri ha annunciato la sua intenzione di dimettersi, aprendo così un vuoto di potere che rischia di avere pesanti ripercussioni su quello che resta il primo partito in città. Le previsioni della vigilia, infatti, erano che il segretario rimettesse il mandato nelle mani della direzione, che poi l’avrebbe invitata a restare al suo posto fino al prossimo congresso, previsto per ottobre. Benedetta Squittieri, però, ha preferito farsi subito da parte.

Trovare lavoro dopo i 45 anni: con la giusta formazione è possibile

corsi_formazione_adultiTre ultra 45enni pratesi hanno ritrovato un lavoro grazie ad un corso di formazione che li ha visti impegnati, insieme ad altri colleghi, in stage aziendali. E’ la dimostrazione di come, anche in tempi difficili come questi, l’aggiornamento e la formazione siano in grado di dare opportunità anche a chi perde il lavoro in età non più giovanissima. L’esperienza dei tre pratesi sarà illustrata mercoledì 1 luglio nel corso di un convegno organizzato al Best Western Hotel President di via Simintendi. I tre hanno frequentato il corso gratuito per “Addetto alla segreteria amministrativa” (Asa), organizzato dall’As Consulting sas di Prato, che si è svolto a partire dallo scorso febbraio, con il finanziamento della Provincia di Prato e il sostegno del Fondo sociale europeo, della Regione Toscana e del Ministero della Salute, dal Lavoro e delle Politiche Sociali. I partecipanti al corso, tutti fra i 45 e i 55 anni, sono stati accompagnati in un percorso di conoscenza e consapevolezza di sé e del proprio vissuto, in un’ottica di valorizzazione personale per un’efficace ricerca attiva del lavoro. Le materie insegnate sono state informatica, lingua inglese, contabilità e fiscalità, amministrazione aziendale e comunicazione e relazione. Ma gli insegnanti hanno focalizzato l’attenzione anche sul modo di presentarsi al datore di lavoro, sulle tecniche da utilizzare nella compilazione del curriculum e sul giusto approccio per il colloquio. Lo stage, presso dieci diverse aziende pratesi, ha rappresentato l’occasione di sperimentare concretamente le conoscenze acquisite.

Prima infastidisce i passanti in piazza San Domenico, poi se la prende con i poliziotti

volante-polizia2Mattina movimentata, quella sabato, per chi si trovava a passare dalle parti di piazza San Domenico. Tutto per colpa di un algerino di 28 anni, clandestino e con numerosi precedenti per spaccio, che disturbava chiunque passasse nelle sue vicinanze con comportamenti molesti e incivili. Qualcuno ha quindi pensato bene di chiamare il 113, che ha inviato una pattuglia della Volante. I poliziotti, una volta individuato l’extracomunitario, lo hanno invitato a seguirli in Questura, per poter procedere all’identificazione. L’algerino, però, per tutta risposta ha iniziato a dimenarsi, colpendo con calci i due agenti. Per evitare che qualche passante rischiasse di venire coinvolto nel parapiglia, i poliziotti hanno immobilizzato l’extracomunitario che poi, una volta portato in Questura, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

“Le storie di San Silvestro”: doppio concerto a Vernio e a Firenze per il Progetto Bardi

Saranno gli affreschi di Maso di Banco a fare da sfondo alle note e alle parole dello spettacolo Le storie di San Silvestro. Le sacre rappresentazioni, evento che rientra nell’ambito del Progetto Bardi voluto dal Comune di Vernio per far conoscere l’opera e la storia di questa importante famiglia toscana originaria del piccolo borgo nella Val di Bisenzio.
sylvesterpopemaso-di-banco1Per dare il giusto risalto a questo evento, i promotori hanno pensato a un doppio concerto che si terrà venerdì 3 luglio al Museo ex Meucci di Mercatale di Vernio e il 25 settembre nella Basilica di Santa Croce di Firenze, chiesa dove ritroviamo numerose memorie dei Bardi. In particolare, la quinta cappella a sinistra del coro di Santa Croce, che ha il nome degli antichi patroni e custodisce i loro sepolcri, è decorata di affreschi che illustrano, in cinque vasti riquadri, le storie di San Silvestro vescovo di Roma e dell’imperatore Costantino. Sono opera di Maso di Banco e saranno trasportati, anche se solo virtualmente, a Vernio perché tutto lo spettacolo avrà come sfondo le scene dell’affresco riportate qui grazie alla tecnologia digitale. Tobia Bertini ha elaborato al computer le immagini degli affreschi di Maso di Banco, scomponendo e ricostruendo il percorso iconografico in un’originale drammaturgia visiva che sarà proiettata su un grande schermo al centro della scena. Per la data del 25 settembre a Santa Croce sarà organizzato un pulman per il trasporto a Firenze dei cittadini che vogliono partecipare allo spettacolo. “Con questa iniziativa vogliamo coinvolgere i nostri cittadini e le associazioni su questo importante progetto culturale sui Bardi che da anni portiamo avanti – ha sottolineato il sindaco Paolo Cecconi – e con questo spettacolo vogliamo davvero riportare questo messaggio culturale a tutti e far riscoprire le nostre radici e nello stesso tempo portare avanti anche un discorso di promozione turistica e culturale del nostro territorio”.

Anno record per il Consiag (utile a +62% sul 2007). Abati presidente ma solo fino ad ottobre

Il 2008 è stato un anno boom per il gruppo Consiag che ha chiuso con un utile netto di oltre 3 milioni e 300mila euro (+62% rispetto al 2007) distribuento un milione e 300mila euro ai comuni soci. Il bilancio è stato approvato oggi, 29 giugno, dall’assemblea dei soci, che ha riconfermato Paolo Abati come presidente. Si tratta però di un rinnovo temporaneo (fino al 31 ottobre prossimo) sia per la presidenza sia per i componenti del  consiglio di amministrazione che l’azienda, tra le prime, ha subito adeguato alle disposizioni normative della ‘Finanziaria 2007’.
consiag-sori-002Tornando ai numeri del bilancio, il risultato netto dell’azienda è di 3.303.303 euro; il margine operativo lordo è di 13.881.302 euro (12.386.487 nel 2007) e il patrimonio netto 194.672.825 euro (191.665.559 nel 2007), che, rispetto al valore del 2002 di 154.795.474 euro, risulta incrementato di oltre il 25%. Il risultato del Gruppo è di 591.966 euro (1.394.384 nell’esercizio precedente). Una significativa flessione dovuta al mancato consolidamento della società ConsiaGas, oggi fusa per incorporazione in Consiag a seguito di cessione del ramo d’impresa in Estra s.r.l., e della società Elettria ceduta alla partecipata Estra s.r.l. Due società, queste ultime che dal 2008 non contribuiscono al risultato consolidato di Gruppo. Nel corso del 2008 sono quasi raddoppiati anche gli investimenti, passati da 7,8 milioni di euro a 13,6 milioni, con la parte del leone fatta dagli interventi sulle reti e sugli impianti.

Il giovedì sera il centro rivive: largo a shopping, musica e divertimento

Ormai è diventato una (piacevole) tradizione. Lo shopping serale del giovedì sera come occasione sì di fare acquisti, ma anche di riappropriarsi del centro storico, mettendo da parte per una sera tutti i discorsi sulla sicurezza, l’abbandono e così via. E i giovedì sera di luglio tornano puntuali ad animarsi anche quest’anno, grazie alla consueta manifestazione C’è festa in centro.
negozi-aperti-notteCome ogni anno, Confesercenti e Unione commercianti hanno messo in piedi un ricco calendario di eventi che renderanno lo shopping serale più divertente e accattivante. La formula è la stessa delle precedenti edizioni: negozi aperti dalle 21 in poi e tante attrazioni in ogni angolo del centro storico pratese. Si comincia il 2 luglio in piazza Duomo con lo spettacolo brasiliano Ipanema show e con tanti giocolieri, trampolieri e clown per le strade dello shopping. Il 9 luglio spazio alla bellezza con le selezioni di Miss Italia che faranno da scenario all’inizio dei saldi estivi. Tra gli appuntamenti piu’ attesi quello del 23 luglio in piazza Duomo con il mitico dj degli anni 80 Riccardo Cioni e quello del comico Gianni Salvadori che si terrà il 30 luglio a conclusione di questa edizione. L’obiettivo della manifestazione è sempre quello di rivitalizzare il centro sopratutto in un momento come questo in cui le chiusure dei negozi si susseguono senza tregua. Il programma completo è consultabile sul sito www.cefestaincentro.net dove sarà possibile anche scaricare le foto che verranno scattate agli avventori mentre passeggiano per le strade del centro.

Rifiuti, il cassonetto personalizzato per le aziende arriva anche a Cantagallo

rifiuti-camionIl cassonetto personale arriva in cinquanta aziende di Cantagallo. ASM continua ad incrementare il servizio di raccolta integrale dei rifiuti porta a porta con cassonetto personale che presto interesserà tutte le attività produttive della provincia. Il diverso sistema di conferimento dei rifiuti a Cantagallo è stato deciso da ASM e amministrazione comunale e l’obiettivo è quello di aumentare la quantità e migliorare la qualità della raccolta differenziata grazie ad un servizio mirato e personalizzato. Ogni azienda avrà a disposizione il cassonetto personale nel quale dovrà conferire solo i rifiuti indifferenziati e che dovrà essere esposto sulla pubblica via unicamente per consentire lo svuotamento nei giorni e nelle fasce orarie previste e indicate in un apposito calendario distribuito in questi giorni, mentre i materiali riciclabili saranno prelevati da ASM su richiesta, in base alle diverse esigenze di ogni attività. Queste le strade interessate dal nuovo servizio: a Usella via San Lorenzo, via dell’Industria, via Terrarossa, via Coppi e Bartali, via di Migliana, via Nuova per Migliana; a Colle via di Vittorio, via Colle Bisenzio, via Cambiaticcio, via Mulino del Colle; a Il Fabbro, via degli Artigiani; a Carmignanello, infine, via Ferri, via Guicciardini e via del Lanificio. Interessato anche il tratto di via Bologna compreso tra i civici 26 e 230 e 131 e 159.

Il modello di sanità australiano a confronto con quello pratese

La sanità pratese a confronto con quella australiana. Domani, martedì 30  giugno l’Azienda USL 4 di Prato ospiterà il professor Leon Piterman, preside  della School of Primary Health Care, Faculty of Medicine, Nursing and Health Sciences della Università Monash di Victoria Australia.  L’incontro in calendario si inserisce nel programma di sviluppo dell’ASL 4 orientato  all’adozione di sempre più efficaci modelli per offrire l’assistenza ai pazienti. Il professor Piterman con la sua esperienza, è testimone di come si sviluppa l’assistenza sanitaria  in Australia. L’ASL 4 si sta orientando ad una medicina “proattiva” indirizzata alla prevenzione, all’educazione sanitaria, alla promozione di stila di via adeguati attraverso programmi educativi. Il professor Piterman ha sviluppato strumenti per verificare le capacità dei medici ed infermieri nel contribuire a indirizzare le abitudini di vita delle persone.

Dal Museo del Tessuto al Gioca Cipì; il Comune cerca 24 giovani volontari

Quattro degli otto progetti per il servizio civile presentati dal Comune di Prato sono stati finanziati con l’ultimo bando Unsc (Ufficio nazionale per il servizio civile). Per portarli a termine il Comune ha bisogno di reclutare 24 volontari, che potranno scegliere di operare nell’ambito delle seguenti strutture comunali: Museo del Tessuto, Biblioteca comunale (Campolmi) e biblioteca della circoscrizione Ovest, Servizio immigrazione e cittadinanza, Urp, centri gioco del Servizio educazione e cultura dell’infanzia. I termini per la presentazione delle domande scadono il 27 luglio prossimo (ore 14) e i requisiti per partecipare al servizio civile nazionale sono sempre gli stessi: cittadinanza italiana, età compresa fra i 18 e i 28 anni e il non aver avuto condanne penali. I volontari avranno diritto a un compenso mensile di 433,80 euro. Il servizio dura 12 mesi. Questi, in dettaglio, i quattro progetti.
museo-tessutoIl progetto ‘Porte aperte al Museo’ richiede 4 volontari che affiancheranno gli operatori del Museo del Tessuto per il supporto alla visita guidata del museo e alla redazione di un piano operativo di miglioramento del servizio d’accoglienza del pubblico del Museo del Tessuto. L’impegno richiesto è di 30 ore settimanali per 6 giorni.
Il Progetto ‘La biblioteca della Città’, per il quale saranno impiegati 12 volontari, si svolgerà presso la biblioteca Lazzeriniana della circoscrizione Ovest per il sostegno ai soggetti svantaggiati nell’accesso e nella fruizione dei servizi bibliotecari e culturali, ma soprattutto, per le stesse attività presso la biblioteca comunale centrale, ossia, dalla Lazzerini alla Campolmi ; Impegno richiesto: 30 ore settimanali per 5 giorni.
Quattro sono, invece, i volontari che andranno ad occuparsi del progetto “Caravanserraglio’ presso lo sportello di consulenza all’utenza migrante sia all’URP che al Servizio ‘Immigrazione e Cittadinanza’. Impegno richiesto: 30 ore settimanali per 5 giorni.
Il progetto ‘I colori del Gioca Cipì”, per il quale saranno impiegati 4 volontari, si svolgerà nell’ambito dei Gioca Cipì, Centro gioco Educativo e Centro Bambini e Genitori; ai volontari verrà chiesta collaborazione per le attività didattiche ed educative per i bambini, per la creazione di momenti di socializzazione per bambini e genitori. L’impegno è di 30 ore settimanali per 5 giorni.

Stasera la direzione del Pd: attesa la resa dei conti dopo il ko al ballottaggio

benedetta-squittieriE’ il momento della resa dei conti e dei chiarimenti per il Partito Democratico che stasera, alle 21, riunisce la sua direzione al circolo Favini di Chiesanuova. E’ il primo appuntamento ufficiale dopo la debacle del ballottaggio in Comune, appena annacquata dalla risicata vittoria di Lamberto Gestri in Provincia. La perdita del Comune, dopo 63 anni di ininterrotto governo, brucia comunque e rischia di far deflagrare il conflitto tra le varie anime del Pd. Per questo c’è molta attesa per vedere cosa accadrà stasera, quando probabilmente la segretaria provinciale Benedetta Squittieri rimetterà il proprio mandato, anche se alla fine è quasi certo che le verrà chiesto di restare al suo posto, in attesa del congresso. Ci sarà sicuramente anche Massimo Carlesi, il candidato sconfitto da Roberto Cenni e finito nel mirino di una parte del Pd, probabilmente quella stessa parte che alle primarie aveva sostenuto il candidato “ufficiale” Paolo Abati. Lo scambio di accuse e il fuoco incrociato, al momento, sono rimasti sottotraccia, se si esclude l’intervista (poi in parte ritrattata) del parlamentare Andrea Lulli all’Unità, dove venivano addossate molte colpe al candidato. Ma stasera è probabile che tanti nodi vengano al pettine e, forse, si aprirà anche il fronte della giunta in Provincia: per ora Gestri è riuscito a tenere sotto silenzio il gran lavorio che sta facendo, ma è indubbio che in casa Pd facciano molta gola i posti di assessore nell’ente di Palazzo Buonamici. Gli unici rimasti disponibili, dopo la perdita del Comune: pochi posti per tanti pretendenti…

Simula incidente per truffare automobilista, che però lo smaschera

truffa-specchiettoHa cercato di raggirare un automobilista con il vecchio trucco del falso incidente, ma stavolta la vittima è stata più sveglia del malfattore e così il tentativo di truffa è naufragato. E’ accaduto poco dopo le 21 di ieri sera, in via Curtatone. L’automobilista stava percorrendo la strada a bordo della propria auto, quando è stato avvicinato da un giovane italiano che, tenendosi una mano e fingendo di provare dolore, gli ha detto di essere appena stato urtato dallo specchietto retrovisore. Il falso ferito ha poi proposto all’automobilista di chiudere subito la faccenda, evitando tutte le lungaggini burocratiche di una denuncia all’assicurazione. Con 100 euro, pagate subito, lui avrebbe rinunciato ad ogni altra pretese. La richiesta, però, ha insospettito l’automobilista, che ha detto di essere disposto a chiarire la vicenda, ma solo alla presenza degli agenti di polizia. Ha così chiamato il 113. Cosa, questa, che ha provocato l’immediata fuga del mancato truffatore. I poliziotti, una volta giunti sul posto, hanno raccolto la denuncia dell’automobilista e diramato le ricerche del malvivente.

A Iolo si corre al chiaro di luna per aiutare l’Eritrea

podismoTutti di corsa per aiutare le popolazioni dell’Eritrea. E’ in programma domani, martedì 30 giugno, la seconda edizione della gara podistica Di corsa per l’Eritrea, manifestazione che abbina il lato sportivo con la corsa non competitiva e l’aspetto sociale. Infatti la partecipazione alla corsa aiuterà il villaggio di Hebo in Eritrea e la sua missione vincenziana che dal 1947 si adopera per l’assistenza sanitaria, l’alfabetizzazione e il soddisfacimento dei bisogni primari della popolazione. La siccità che in questi ultimi mesi ha colpito il paese con conseguente difficoltà a reperire viveri e generi alimentari, anche per la disumana politica del regime dittatoriale eritreo, hanno peggiorato drammaticamente le condizioni di vita della gente che sta soffrendo la fame e la sete.
La corsa non competitiva organizzata con la collaborazione del Csi di Prato,si svolgerà a Iolo con percorsi di 4 e 9 chilometri. Il ritrovo è fissato davanti alla chiesa di San Pietro a Iolo. Il costo di partecipazione è di 3 euro che andranno interamente devoluti alla missione di Hebo. La partenza è fissata per le 20.30 e al termine ci sarà un Pasta Party con un ricco ristoro. Saranno premiate le prime cinque società con un minimo di dieci partecipanti. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere a Giovanni Marata responsabile del settore podismo del Centro Sportivo Italiano di Prato (338.2897208) oppure presso la sede del CSI (0574.464883).

Concorso fotografico per “regalare” cinque cartoline a Montemurlo

montemurlo-roccaCinque cartoline per far conoscere le bellezze di Montemurlo. E’ questo lo scopo finale del concorso lanciato dalla Pro Loco di Montemurlo, con il patrocinio del Comune, della Provincia e dell’Apt. Il concorso è rivolto a tutti, fotografi professionisti o dilettanti, di qualsiasi età. Entro il 25 luglio, chi vuol partecipare, dovrà inviare massimo tre foto scattate nel territorio comunale di Montemurlo che mostrino luoghi caratteristici, significativi, originali, suggestivi dal punto di vista culturale e paesaggistico. Le fotografie, naturalmente, dovranno essere inedite, essendo motivo di esclusione la riproduzione di immagini fotografiche di produzione altrui, e potranno essere realizzate con qualsiasi tecnica, a colori o in bianco e nero. Alla fine una giuria ne sceglierà cinque, che saranno pubblicate come cartoline, con indicazione del nome dell’autore, che riceverà anche un diploma. Tutte le fotografie partecipanti al concorso, con l’indicazione dell’autore, saranno esposte in una mostra nel periodo autunnale, mentre la premiazione si svolgerà all’interno della manifestazione “Montemurlo Arte e Lavoro”, organizzata dalla Pro Loco di Montemurlo nell’ultimo fine settimana di settembre.

Da gennaio sono 24 gli evasori totali scoperti dalla Guardia di finanza

Una lotta serrata all’evasione fiscale, con 24 evasori totali scoperti nei primi sei mesi del 2009, ma anche un’attenzione particolare al contrasto della contraffazione che ha portato, da gennaio ad oggi, al sequestro di 450mila prodotti. E poi le indagini sempre più incisive contro l’odioso fenomeno dell’usura con 32 arresti e il sequestro, per la prima volta in Italia, di 73 immobili.
guardia-di-finanza1Sono questi i fiori all’occhiello che la Guardia di Finanza di Prato può sfoggiare in occasione del 235° anniversario della fondazione del Corpo. Dati che dimostrano la presenza capillare delle Fiamme gialle nel nostro territorio e l’impegno continuo a perseguire i reati di natura finanziaria ed economica. Un occhio di riguardo, poi, è stato tenuto per la sicurezza e la tutela del contribuente, con verifiche alla conformità dei prodotti immessi sul mercato. In questo caso va ricordata l’operazione “Economia sicura” che, in un solo giorno, portò i finanzieri pratesi a controllare a tappeto oltre 50 aziende cinese, con 9 di queste ditte che poi sono state chiuse.
Tornando alla lotta all’evasione, nei primi sei mesi del 2009 sono stati 24 gli evasori totali scoperti, mentre sono stati evidenziati oltre 95 milioni di euro sottratti al fisco in materia di Iva e di imposte sui redditi. In campo immobiliare, invece, gli accertamenti hanno riguardato 10 società immobiliari e 38 cessionari cinesi, arrivando al recupero di oltre 3 milioni di euro di proventi sottratti a tassazione.

Al Prato Nord Festival Luca Crovi intervista Bjorn Larsson

larssonNel’ambito del Prato Nord Festival la rassegna “Scritture in corso” – anche quest’anno curata da Giovanni Capecchi – apre i battenti con un incontro dedicato alla letteratura piratesca e di viaggio da titolo “Mare, thriller e libertà”. Ospiti della serata, in programma oggi lunedì 29 giugno alle 21.30, sono Luca Crovi e Björn Larsson che incontreranno il pubblico al teatro nGiardino Lippi di via Corridoni..
Björn Larsson, nato in Svezia nel 1953, insegna all’Università di Lund. Traduttore, filologo e appassionato navigatore, è arrivato al riconoscimento internazionale come scrittore nel 1992, con Il Cerchio Celtico, e ha confermato un successo di pubblico e di critica con i successivi Porto dei destini incrociati, L’occhio del male, La saggezza del mare e Il segreto di Inga. A bordo del suo “Rustica” ha scritto un romanzo straordinario, La vera storia del pirata Long John Silver, che si ricollega esplicitamente ai grandi scrittori di mare e di pirateria, come Stevenson e Defoe. Spiccatamente autobiografico è il libro Bisogno di libertà. Larsson sarà intervistato da Luca Crovi, critico rock, redattore editoriale, conduttore radiofonico e saggista (tra i suoi titoli ricordiamo Tutti i colori del giallo e Mr FantasyIl mondo segreto di Tolkien). Ingresso libero.

Ciclismo, il Trofeo Fiaschi va all’azzurro Fonzi

C’è tanto azzurro nell’ordine d’arrivo del 29° Trofeo Fiaschi, 7° Memorial Massimo Bellandi e 2° Memorial Guido Palombo, disputato oggi su un impegnativo circuito tra Vergaio e  Montemurlo. Alla fine vince in volata l’azzurro Giuseppe Fonzi davanti a Leonardo Bonifazio (Uc Casano) e l’altro azzurro Luca Wackermann. Il vincitore, al terzo successo dell’anno, compie i 123 km in 3h09′, media 39,048 km/h.
E’ stata una gara bellissima che ha visto al via ben 183 corridori, tra i quali tutti gli azzurri all gran completo oltre alle migliori nazionali europee, tutti venuti a Prato per fare la prova generale in vista degli Europei juniores in programma la prossima settimana in Belgio. Presenti Alfredo Martini, Giovanni Corrieri, Renzo Soldani, la signora Adriana Bartali e il cugino di Coppi, insieme al vice presidente della Federciclismo Flavio Milani e al commissario della nazionale juniores Rino De Candido. Alla fine, dunque, ha vinto l’abruzzese Fonzi, bravo a regolare il gruppetto di fuggitivi che si era formato sull’impegnativa salita della Rocca di Montemurlo. E a questo punto Fonzi è sicuramente il favorito degli italiani per il campionato europeo in Belgio.

Tennis, gli Over 55 del Tc Prato sul tetto d’Italia

over-55-tc-prato-2009Campioni d’Italia, campioni d’Italia è questo l’urlo che arriva da Reggio Emilia per la squadra Over 55 del Tc Prato. Il Tc Prato conquista il titolo italiano a squadre di categoria sconfiggendo nell’ultima giornata il Canottieri Roma per 2-1. Una giornata che ha visto la vittoria di Massimo Bardazzi su Tonino Zugarelli, ex Davis men, per 7-6 5-7 6-4 in un match giocato sull’ 1-0 per la squadra romana dopo la sconfitta di Stefano Francini con il giocatore romano Orecchio per 6-3 al terzo set. A questo era il doppio a decidere la sfida che aveva visto entrambe le squadre guadagnarsi l’ultima giornata dopo aver sconfitto il Tc Napoli e lo Sc 2001 Vittorio Veneto. Nel doppio i pratesi hanno schierato Aldo Marchi e Stefano Francini mentre la coppia romana era composta da Orecchio e Zugarelli. Partiva bene il Tc Prato con il primo set vinto per 6-4 ma c’era il ritorno degli avversari che conquistavano il secondo set. A questo punto tutta la classe di Aldo Marchi, doppista di grande esperienza, veniva fuori e con una volèè decisiva lo scudetto italiano tornava a Prato. “Siamo stati una grande squadra – spiega il capitano Massimo Bardazzi – perché ritrovarsi sotto con la Canottieri Roma e riuscire a vincere al  doppio di spareggio era qualcosa di impensabile. Giocare e vincere contro Zugarelli non era nelle previsioni ma stavo bene e sono riuscito a farlo giocare male. Poi il doppio è stato superlativo. Una soddisfazione unica che va condivisa con Vittorio Costella che si è sacrificato nell’ultima giornata dopo aver vinto due singolari molto importanti“. Ma è anche Aldo Marchi a festeggiare: “Dopo la prima giornata con il Tc Napoli avevo capito che quest’anno poteva arrivare il titolo – spiega il vicepresidente del Tc Prato – sotto di una partita e di un set siamo riusciti a recuperare e a vincere e da quel momento ci credevo e così è stato. Un grazie a tutti perché solo con un grande gruppo si possono vincere queste partite“.

Potenza di nuovo alla guida di Cna: “Via le imprese cinesi a nero”

anselmo_potenza_70Anselmo Potenza è stato confermato alla guida di Cna Prato anche per i prossimi quattro anni. Con lui, nella giunta, lavoreranno i confermati vicepresidenti Stefano betti, Paola Calandra e Francesco Viti, ai quali si aggiunge il neo eletto Claudio Bettazzi. Nel primo discorso ufficiale dopo la rielezione, Potenza non ha nascosto le sue preoccupazioni per il futuro del tessuto economico dell’artigianato pratese, rivolgendo un accorato appello al sindaco Roberto Cenni e al presidente della Provincia Lamberto Gestri affinché attivino subito tutte le misure possibili per venire incontro alle imprese artigiane. Particolarmente duro, poi, il riferimento ai temi della legalità:  “Dobbiamo occuparci – dice Potenza – dei molti milioni di euro a nero che partono da qui dopo che sono state dissanguate le casse pubbliche ed è stato fatto a pezzi il nostro tessuto produttivo. Ma non è possibile arrivare a risultati concreti se non avremo più ispettori del lavoro e sanitari e se non daremo più forza alla Guardia di finanza. Le imprese cinesi a nero devono andarsene, ma lo faranno solo di fronte ad una risposta forte delle istituzioni”. Altro tema caldo quello delle banche: “La stretta del credito – afferma Potenza – sta uccidendo le notre imprese. Purtroppo le banche continuano a chiedere di rientrare a chi è in difficoltà, senza concedere nuovi prestiti. Senza considerare la novità della commissione sull’affidamento”.

Apertura in notturna (con l’autore) per la mostra di Buonamici al Cassero

Apertura straordinaria per la mostra allestita al Cassero medievale dall’Archivio fotografico toscano. Lunedì 29 giugno l’esposizione New York before the fall, che comprende una novantina di fotografie a colori realizzate da Stefano Buonamici tra il 1999 e il 2001, sarà aperta in via straordinaria anche dopocena dalle 21 alle 23. Nell’occasione sarà presente l’autore stesso, Stefano Buonamici, per un incontro sulla terrazza del Cassero con amici e quanti altri saranno interessati a parlare con lui della mostra e più in generale di fotografia e fotoreportage. Sarà anche l’ultima opportunità di visitare la mostra prima che chiuda.

Chiuso per tre notti il casello di Prato Est in uscita da Firenze

casello-autostradaleDifficoltà in vista per gli automobilisti abituati ad utilizzare il casello di Prato Est. Per tre notti, infatti, il casello, causa lavori di ampliamento della struttura, rimarrà chiuso in uscita per il traffico proveniente da Firenze. Ecco il dettaglio delel chiusure: dalle 22 di lunedì 29 alle 6 di martedì’ 30 giugno, dalle 22 di martedì 30 giugno alle 6 di mercoledì 1 luglio e dalle 22 di mercoledì 1 luglio alle 6 di giovedì 2. In alternativa, riferisce Autostrade per l’Italia, nelle tre notti si consigliano i caselli di Prato ovest e di Calenzano. La notizia del provvedimento verrà diramata attraverso i pannelli a messaggio variabile in A11, sugli schermi del circuito Infomoving nelle Aree di Servizio e aggiornata dai notiziari Isoradio, sulla frequenza 103,3. Autostrade per l’Italia ricorda il numero telefonico 840 04 2121 per ogni informazione che riguardi la viabilità sui 3413,4 km della rete in concessione.