Anno record per il Consiag (utile a +62% sul 2007). Abati presidente ma solo fino ad ottobre

Il 2008 è stato un anno boom per il gruppo Consiag che ha chiuso con un utile netto di oltre 3 milioni e 300mila euro (+62% rispetto al 2007) distribuento un milione e 300mila euro ai comuni soci. Il bilancio è stato approvato oggi, 29 giugno, dall’assemblea dei soci, che ha riconfermato Paolo Abati come presidente. Si tratta però di un rinnovo temporaneo (fino al 31 ottobre prossimo) sia per la presidenza sia per i componenti del  consiglio di amministrazione che l’azienda, tra le prime, ha subito adeguato alle disposizioni normative della ‘Finanziaria 2007’.
consiag-sori-002Tornando ai numeri del bilancio, il risultato netto dell’azienda è di 3.303.303 euro; il margine operativo lordo è di 13.881.302 euro (12.386.487 nel 2007) e il patrimonio netto 194.672.825 euro (191.665.559 nel 2007), che, rispetto al valore del 2002 di 154.795.474 euro, risulta incrementato di oltre il 25%. Il risultato del Gruppo è di 591.966 euro (1.394.384 nell’esercizio precedente). Una significativa flessione dovuta al mancato consolidamento della società ConsiaGas, oggi fusa per incorporazione in Consiag a seguito di cessione del ramo d’impresa in Estra s.r.l., e della società Elettria ceduta alla partecipata Estra s.r.l. Due società, queste ultime che dal 2008 non contribuiscono al risultato consolidato di Gruppo. Nel corso del 2008 sono quasi raddoppiati anche gli investimenti, passati da 7,8 milioni di euro a 13,6 milioni, con la parte del leone fatta dagli interventi sulle reti e sugli impianti.

I commenti sono chiusi.