Da gennaio sono 24 gli evasori totali scoperti dalla Guardia di finanza

Una lotta serrata all’evasione fiscale, con 24 evasori totali scoperti nei primi sei mesi del 2009, ma anche un’attenzione particolare al contrasto della contraffazione che ha portato, da gennaio ad oggi, al sequestro di 450mila prodotti. E poi le indagini sempre più incisive contro l’odioso fenomeno dell’usura con 32 arresti e il sequestro, per la prima volta in Italia, di 73 immobili.
guardia-di-finanza1Sono questi i fiori all’occhiello che la Guardia di Finanza di Prato può sfoggiare in occasione del 235° anniversario della fondazione del Corpo. Dati che dimostrano la presenza capillare delle Fiamme gialle nel nostro territorio e l’impegno continuo a perseguire i reati di natura finanziaria ed economica. Un occhio di riguardo, poi, è stato tenuto per la sicurezza e la tutela del contribuente, con verifiche alla conformità dei prodotti immessi sul mercato. In questo caso va ricordata l’operazione “Economia sicura” che, in un solo giorno, portò i finanzieri pratesi a controllare a tappeto oltre 50 aziende cinese, con 9 di queste ditte che poi sono state chiuse.
Tornando alla lotta all’evasione, nei primi sei mesi del 2009 sono stati 24 gli evasori totali scoperti, mentre sono stati evidenziati oltre 95 milioni di euro sottratti al fisco in materia di Iva e di imposte sui redditi. In campo immobiliare, invece, gli accertamenti hanno riguardato 10 società immobiliari e 38 cessionari cinesi, arrivando al recupero di oltre 3 milioni di euro di proventi sottratti a tassazione.

I commenti sono chiusi.