Dal Museo del Tessuto al Gioca Cipì; il Comune cerca 24 giovani volontari

Quattro degli otto progetti per il servizio civile presentati dal Comune di Prato sono stati finanziati con l’ultimo bando Unsc (Ufficio nazionale per il servizio civile). Per portarli a termine il Comune ha bisogno di reclutare 24 volontari, che potranno scegliere di operare nell’ambito delle seguenti strutture comunali: Museo del Tessuto, Biblioteca comunale (Campolmi) e biblioteca della circoscrizione Ovest, Servizio immigrazione e cittadinanza, Urp, centri gioco del Servizio educazione e cultura dell’infanzia. I termini per la presentazione delle domande scadono il 27 luglio prossimo (ore 14) e i requisiti per partecipare al servizio civile nazionale sono sempre gli stessi: cittadinanza italiana, età compresa fra i 18 e i 28 anni e il non aver avuto condanne penali. I volontari avranno diritto a un compenso mensile di 433,80 euro. Il servizio dura 12 mesi. Questi, in dettaglio, i quattro progetti.
museo-tessutoIl progetto ‘Porte aperte al Museo’ richiede 4 volontari che affiancheranno gli operatori del Museo del Tessuto per il supporto alla visita guidata del museo e alla redazione di un piano operativo di miglioramento del servizio d’accoglienza del pubblico del Museo del Tessuto. L’impegno richiesto è di 30 ore settimanali per 6 giorni.
Il Progetto ‘La biblioteca della Città’, per il quale saranno impiegati 12 volontari, si svolgerà presso la biblioteca Lazzeriniana della circoscrizione Ovest per il sostegno ai soggetti svantaggiati nell’accesso e nella fruizione dei servizi bibliotecari e culturali, ma soprattutto, per le stesse attività presso la biblioteca comunale centrale, ossia, dalla Lazzerini alla Campolmi ; Impegno richiesto: 30 ore settimanali per 5 giorni.
Quattro sono, invece, i volontari che andranno ad occuparsi del progetto “Caravanserraglio’ presso lo sportello di consulenza all’utenza migrante sia all’URP che al Servizio ‘Immigrazione e Cittadinanza’. Impegno richiesto: 30 ore settimanali per 5 giorni.
Il progetto ‘I colori del Gioca Cipì”, per il quale saranno impiegati 4 volontari, si svolgerà nell’ambito dei Gioca Cipì, Centro gioco Educativo e Centro Bambini e Genitori; ai volontari verrà chiesta collaborazione per le attività didattiche ed educative per i bambini, per la creazione di momenti di socializzazione per bambini e genitori. L’impegno è di 30 ore settimanali per 5 giorni.

I commenti sono chiusi.