Potenza di nuovo alla guida di Cna: “Via le imprese cinesi a nero”

anselmo_potenza_70Anselmo Potenza è stato confermato alla guida di Cna Prato anche per i prossimi quattro anni. Con lui, nella giunta, lavoreranno i confermati vicepresidenti Stefano betti, Paola Calandra e Francesco Viti, ai quali si aggiunge il neo eletto Claudio Bettazzi. Nel primo discorso ufficiale dopo la rielezione, Potenza non ha nascosto le sue preoccupazioni per il futuro del tessuto economico dell’artigianato pratese, rivolgendo un accorato appello al sindaco Roberto Cenni e al presidente della Provincia Lamberto Gestri affinché attivino subito tutte le misure possibili per venire incontro alle imprese artigiane. Particolarmente duro, poi, il riferimento ai temi della legalità:  “Dobbiamo occuparci – dice Potenza – dei molti milioni di euro a nero che partono da qui dopo che sono state dissanguate le casse pubbliche ed è stato fatto a pezzi il nostro tessuto produttivo. Ma non è possibile arrivare a risultati concreti se non avremo più ispettori del lavoro e sanitari e se non daremo più forza alla Guardia di finanza. Le imprese cinesi a nero devono andarsene, ma lo faranno solo di fronte ad una risposta forte delle istituzioni”. Altro tema caldo quello delle banche: “La stretta del credito – afferma Potenza – sta uccidendo le notre imprese. Purtroppo le banche continuano a chiedere di rientrare a chi è in difficoltà, senza concedere nuovi prestiti. Senza considerare la novità della commissione sull’affidamento”.

I commenti sono chiusi.