Arrestati due giovani: in piena notte si aggiravano tra le case armati di pistola

Le armi sequestrate ai due giovani

Le armi sequestrate ai due giovani

Si aggiravano, nella notte tra sabato e domenica, in via Vittorino da Feltre alla Pietà, con un cappellino ben calcato in testa e due pistole nascoste negli abiti. Due giovani italiani (un pratese di 19 anni e un 22enne di Ponte Buggianese) sono stati fermati e arrestati dai carabinieri, che si trovavano in zona dopo una segnalazione di furto in abitazione. I due giovani sono stati subito notati dai militari della “gazzella”: si trovavano in una zona piuttosto isolata e non riuscivano a nascondere il loro nervosismo. Così i carabinieri li hanno fermati e perquisiti. E, con non poca sorpresa, hanno trovato le armi: il pratese aveva nel calzino una replica della Pistola Beretta cal.8 (la stessa in uso alle forze di poliza), priva di tappo rosso, comprensiva di 10 cartucce per uso “scacciacani” ed una cartuccia cal. 5,56 (munizionamento da guerra); indosso al secondo, nascosta nella parte anteriore dei pantaloni, veniva invece  trovata una pistola Glock 9×21 comprensiva di caricatore e cartucce. Arma regolarmente denunciata anche se il titolare risulta in possesso del solo titolo di porto di fucile per uso tiro a volo. Oltre a ciò i due ragazzi, al di sotto dei cappellini, occultavano delle calze da donna di nylon ed entrambi avevano dei guanti in pelle nella tasca dei pantaloni.
Vista la situazione, i carabinieri del Radiomobile hanno fatto intervenire anche l’auto di pattuglia della stazione di Iolo, mentre altri colleghi si recavano a perquisire la casa del giovane residente a Ponte Buggianese, dove sono stati trovati 10 grammi di cocaina, sostanza da taglio, una bilancina di precisione e altro materiale per il confezionamento delle dosi. Una delle ipotesi è che i due giovani stessero preparando una rapina in una delle abitazioni della zona. Entrambi sono così stati arrestati e ora dovranno rispondere di vari reati.

I commenti sono chiusi.