“Se ci fa misurare la casa non pagherà più la tassa rifiuti”, anziano raggirato e derubato

truffa-anzianoI truffatori non vanno mai in vacanza e a farne le spese sono ancora una volta i soggetti più deboli e facilmente attaccabili, in questo caso gli anziani. L’ultimo episodio di una serie nera, è avvenuto ieri mattina in via Badiani. La vittima è un uomo di 85 anni che si è trovato di fronte due persone, sicuramente italiane, di circa 35 anni, vestiti elegantemente con giacca e cravatta. I due si sono presentati alla porta dell’anziano e gli hanno spiegato che erano funzionari del Comune incaricati di fare una proposta davvero allettante: in cambio di appena 60 euro e della misurazione della casa, l’anziano non avrebbe dovuto più pagare la tassa dei rifiuti per i prossimi 10 anni. I modi eleganti e gentili dei due truffatori hanno finito per far cedere le ultime resistenze del padrone di casa che ha fatto accomodare i due falsi dipendenti comunali. Poi li ha portati in tutta la casa e, arrivati in camera da letto, ha prelevato da un armadio i 60 euro per pagare le improbabili misurazioni. Finito il loro lavoro, i due uomini si sono congedati e si sono allontanati a bordo di un’auto. L’inghippo è stato scoperto poco più tardi, al rientro della moglie dell’anziano. La donna, ascoltato il racconto del marito, si è subito insospettita. E’ andata in camera da letto, quindi, a controllare il portafogli dove erano i risparmi e, con sgomento, ha scoperto che erano spariti i 620 euro che vi erano contenuti. A quel punto è stata avvertita la Questura che non ha potuto far altro che inviare sul posto una Volante per raccogliere la denuncia della coppia di anziani.

I commenti sono chiusi.