Espulso e rimpatriato in Albania a novembre, trovato di nuovo a giro a Prato

volante-polizia2Quando hanno scoperto che quell’albanese non solo era già stato espulso due volte, ma che nel novembre scorso era addirittura stato allontanato effettivamente e imbarcato su un aereo per Tirana, i poliziotti delle Volanti devono aver sicuramente pensato che in questa gara di “guardie e ladri” c’è qualcosa che non funziona. In effetti già si contano sulle dita di una mano le espulsioni effettivamente eseguite, se poi nel giro di 10 mesi gli stessi personaggi sono di nuovo a giro, è chiaro che le regole attuali portano a poco, al di là delle dichiarazioni roboanti dei politici.
L’albanese in questione è un trentenne che nella tarda serata di sabato scorso è stato fermato a bordo di una Golf in compagnia di un connazionale di 25 anni, regolare in Italia. Il giovane era al volante della sua auto nonostante non avesse mai conseguito la patente di guida. Non solo, il mezzo era stato sottoposto a sequestro amministrativo in una precedente occasione da parte dei carabinieri. Nei suoi confronti, così, è scattata la denuncia per guida senza patente e per sottrazione di beni a lui affidati. L’auto, questa volta, è stata nuovamente sequestrata e affidata in custodia al Soccorso stradale. Nei confronti del 30enne, invece, è scattato l’arresto per il reato di rientro illegale in Italia.

I commenti sono chiusi.