Le bollette Ici, Tosap e le multe si possono rateizzare fino al 2010

multaSi unanime del Consiglio comunale al provvedimento  che consentirà ai cittadini e alle imprese di dilazionare i pagamenti dei tributi comunali (Ici, Tosap, imposta sulla pubblicità e multe) rateizzando il debito per un minimo di tre e un massimo di sei rate bimestrali di pari importo con una maggiorazione dell’interesse legale più basso rispetto a quello stabilito dal regolamento comunale. L’agevolazione riguarda tutti gli avvisi di pagamento in materia di tributi comunali che saranno emessi da oggi al 31 dicembre prossimo. Gli interessati hanno tempo un anno dalla data di emissione dell’avviso per saldare il debito.
“L’amministrazione comunale – ha detto il vice-sindaco Goffredo Borchi presentando la delibera al consiglio  – con questo provvedimento intende contribuire da dare respiro alle famiglie e alle imprese messe in seria  difficoltà dalla grave crisi che investe la città e tutto il distretto.”
La consigliera Pd, Cristina Sanzò, pur condividendo  questa scelta politica, ha fatto notare che quest’anno non sono state messe in atto agevolazioni relative  alla Tia, che gli anni precedenti venivano  concesse alle famiglie in difficoltà. Borchi ha assicurato che è altissima l’attenzione della giunta verso le famiglie bisognose e ha preannunciato l’impegno a breve per misure specifiche in questo senso.
E’ stata, invece approvata a maggioranza (22 voti a favore e 14 astenuti), la delibera di indirizzo che riguarda il pagamento dei fornitori che vantano crediti dal Comune. L’obiettivo del provvedimento è  consentire il pagamento delle aziende creditrici così da immettere risorse finanziarie fresche sia nell’economia locale pratese, nel caso in cui i fornitori abbiano sede nel distretto pratese, sia nell’economia regionale e nazionale nel caso in cui le imprese  abbiano sede in tale territorio. In altre parole si vuole evitare da una parte il  peggioramento delle già delicate posizioni finanziarie delle imprese, dall’altra il pagamento degli interessi di mora da parte del Comune che  – dato l’obbligo di rispettare i parametri del patto di stabilità- spesso non è in grado di effettuare i pagamenti nei tempi previsti dalla legge (90 giorni).

Un pensiero su “Le bollette Ici, Tosap e le multe si possono rateizzare fino al 2010

  1. Ma va! Si sono forse accorti della crisi pratese? Nella Patria dei Condoni, tre negli ultimi dieci anni, potrebbe anche starci un “condono locale” Per le multe, i Comuni ne hanno facoltà. Tanto le tasse in Italia chi le paga? I soliti noti, per non adoperare parole offensive!