Lo spallotto del Salumificio Fratelli Conti è il più buono d’Italia

spallotto-salumificio-contiAncora un riconoscimento per uno dei prodotti dell’enogastronomia della nostra provincia. Il Salumificio Conti ha vinto il primo premio al terzo Concorso nazionale dello spallotto, svoltosi domenica 13 settembre a Gonzaga (Mantova) in occasione della Fiera millenaria 2009. Lo spallotto dei Fratelli Conti si era classificato primo anche nell’edizione 2008. Si tratta di un antico prodotto della norcineria che, gli stessi organizzatori del concorso lo hanno sottolineato, in questa edizione ha visto prodotti di assoluta eccellenza in merito alla stagionatura, al profilo olfattivo e gustativo e naturalmente al gusto. Il salumificio Conti si è aggiudicato il primo posto per lo spallotto crudo davanti a produttori di Rimini, Zibello, Mantova e Parma, mentre per lo spallotto cotto ha vinto il Salumificio Pizio Alberto di Schilpario (Bergamo).
Così, nel suo sito, il Salumificio Conti spiega i segreti per fare lo spallotto più buono d’Italia: “Per la lavorazione dello spallotto si tolgono l’osso e le parti muscolose, avendo cura di arrotondare il profilo in modo regolare per rendere più agevole l’affettatura. La salagione avviene con sale marino grosso che viene rimosso con acqua tiepida dopo una ventina di giorni durante i quali viene massaggiato a cadenza settimanale. Viene quindi appeso in un luogo fresco e asciutto e lasciato stagionare per circa 3 mesi e infine stuccato con un impasto di sugna e farina in quei punti dove presenta avvallamenti o piccole crepe e pepato nelle parti non coperte da cotenna”.

I commenti sono chiusi.