Tutto esaurito al Mercato Europeo, presenze in crescita rispetto all’ultima edizione

Alcuni stande del Mercato Europeo (foto Aurelio Patella)

Alcuni stand del Mercato Europeo (foto Aurelio Patella)

Uno degli stand gastronomici (foto Aurelio Patella)

Uno degli stand gastronomici (foto Aurelio Patella)

Sì è chiusa domenica la quinta edizione del Mercato Europeo organizzato da Confesercenti Prato e anche quest’anno la partecipazione dei cittadini non è mancata. Anzi è aumentata. Complici senz’altro tutte le iniziative che si svolgevano negli stessi giorni, basti pensare al forum Economia al cubo o agli spettacoli promossi dalla Regione Toscana sabato sera, senza dimenticare la mostra “Lo stile dello zar” in corso al Museo del Tessuto, sta di fatto che i visitatori del  Mercato Europeo sono cresciuti ben oltre le aspettative e che l’iniziativa ha dato anche quest’anno il suo forte contributo a rivitalizzare il centro storico pratese. Non è un caso allora che il telefono dell’Associazione sia squillato più volte perché alcuni cittadini volevano sapere se erano presenti gli espositori di loro interesse, che ricordavano dalle passate edizioni.
Moltissime dunque le persone che hanno letteralmente invaso il centro storico: in coda per mangiare wurstel e crauti, lo stinco di maiale, la paella, oppure scegliere tra i dolci austriaci, belgi o olandesi in vendita. Ma anche semplicemente per acquistare le porcellane inglesi, i fiori olandesi, i formaggi francesi o i vari altri prodotti e manufatti d’oltralpe. Domenica pomeriggio era presente inoltre il mercato straordinario in piazza Mercatale, appuntamento annuale che riporta il mercato nella sua sede storica, ed anche domenica l’afflusso di persone è stato davvero eccezionale. Grande soddisfazione dunque da parte di Confesercenti, mentre l’appuntamento col Mercato Europeo si rinnoverà, come di consueto, fra due anni.

I commenti sono chiusi.