Botta e risposta in Provincia sulla sicurezza. Il Pdl: “Serve il Cie”; Pd e IdV: “No, servono più forze di polizia”

dsc_0074 polizia volante via pistoieseIl Consiglio provinciale ha approvato nella seduta di ieri pomeriggio la mozione presentata da Pd e Idv per la sicurezza e il rispetto della legalità, con i voti favorevoli di Pd e Idv e quelli contrari di Pdl e Udc. Respinta la mozione presentata dal Pdl sul mancato recepimento da parte della Regione Toscana delle disposizioni normative in merito alla realizzazione di un CIE nel territorio toscano. A favore hanno votato Pdl e Udc, contrari i gruppi Pd e Idv.
Le due mozioni sono state presentate separatamente da Simone Barni del gruppo Pd e da Sergio Toccafondi del Pdl, ma discusse insieme. Delle dichiarazioni di voto su entrambe le mozioni sono autori i capigruppo del Pd Fabio Rossi, del Pdl Cristina Attucci e Mario Tognocchi del gruppo Idv.
Nella presentazione della mozione Pd-Idv Barni ha sottolineato la richiesta di piena attuazione del patto ‘Prato Sicura’, “che già ha ottenuto il risultato significativo del calo dei reati, ma che ha bisogno di ulteriore sostegno. Alle forze dell’ordine serve un organico adeguato alle necessità di Prato e la dotazione va aumentata anche per ispettori del lavoro e Tribunale”, ha detto Barni.
Toccafondi ha invece illustrato la mozione del Pdl spiegando che la mancata istituzione del Centro di identificazione ed espulsione in Toscana si traduce negli alti costi del trasporto fuori Regione dei clandestini trovati a Prato. “I CIE sono elementi essenziali della sicurezza, strumenti efficaci per combattere la criminalità. Dobbiamo cogliere l’opportunità offerta dal Governo di istituirli in tutte le Regioni al momento prive. La Provincia deve prendersi le sue responsabilità”, ha concluso Toccafondi.

I commenti sono chiusi.