Il made in Prato ha successo anche nell’agroalimentare: Tokyo conquistata dai nostri prodotti tipici

biscotti-stenoDopo i tessuti pratesi è toccato alle nostre specialità enogastronomiche, che hanno letteralmente fatto impazzire i giapponesi. Sono stati una cinquantina i partecipanti alla presentazione di prodotti agroalimentari organizzata oggi a Tokyo, all’interno della missione della Camera di Commercio di Prato realizzata con il contributo di Toscana Promozione. All’interno di un ristorante della città, una cinquantina di persone, tra buyer e rappresentanti di 13 scuole di cucina della capitale giapponese, hanno potuto conoscere e degustare alcuni prodotti tipici pratesi tra i quali la birra del Birrificio Artigianale Rhyton, i biscotti del Forno Steno, il vino biodinamico della Fattoria di Bacchereto e l’olio del Consorzio Olio Toscano IGT. Ad aprire l’iniziativa sono stati l’assessore regionale alle attività produttive Ambrogio Brenna e il presidente della Camera di Commercio Carlo Longo, che insieme al direttore di Toscana Promozione Stefano Giovannelli, stanno seguendo la missione.
“Innanzitutto anche oggi abbiamo avuto la conferma del forte interesse che c’è in Giappone verso tutto quello che è italiano – commenta il presidente Longo – Anche se non è un mercato nel quale non è facile inserirsi, sicuramente le aziende che riescono a stabilire dei contatti commerciali hanno qui delle grosse opportunità di crescita. I nostri prodotti agroalimentari in questi anni sono cresciuti molto da un punto di vista qualitativo e anche in termini di presentazione: credo che abbiano tutte le carte in regole per aspirare a un successo internazionale”.

I commenti sono chiusi.