Raccolta firme per chiedere di velocizzare i lavori sulla Sr325: “La ditta lavori su due turni, sfruttando anche la notte”

s6302890 lavori stradali sr 325 cantiere Le CosteSta per partire una raccolta di firme per chiedere alla provincia di affrettare i lavori al cantiere de le Coste sulla Sr325. L’iniziativa è promossa dalla lista civica La Città per Noi che proporrà di organizzare il lavoro su due turni, in modo da sfruttare anche le ore notturne e ridurre così srasticamente i disagi per gli abitanti e le aziende della zona. “Nonostante le continue assicurazioni dei sindaci della vallata – spiega il coordinatore della lista Silvano Agostinelli – siamo rimasti delusi mel constatare che le promesse degli organi predisposti sono state in parte disattese. L’apertura del cantiere ha confermato la criticità di due fasce orarie fra le 7.15 e le 8.15 e tra le 19 e le 19.45 quando i tempi d’attesa sono superiori a quelli testati dalla simulazione. E’ notoria, inoltre, la mancanza di coordinamento, per esempio, con le varie associazioni che ogni giorno in maniera del tutto volontaria prestano il proprio aiuto in campo di sicurezza”.
Da qui  la decisione di promuovere la raccolta di firme in calce alla petizione: “L’aspetto economico secondo noi – chiude Agostinelli – non deve essere messo avanti al disagio di un’intera comunità ma deve passare in secondo piano, anche per  non penalizzare gli artigiani e le piccole imprese , già duramente colpiti dalla crisi attuale, con ritardi nelle consegne in vallata”.

4 pensieri su “Raccolta firme per chiedere di velocizzare i lavori sulla Sr325: “La ditta lavori su due turni, sfruttando anche la notte”

  1. sono d’accordo alla raccolta delle firme per i lavori in notturna, ma bisognerebbe proporre anche di lavorare anche il fine settimana, e non lasciare il cantiere chiuso già dal venerdi….

  2. A Chicago la Hancock Tower è stata fatta in 20 mesi. In Italia in 20 mesi si fa un marciapiede. Si fa schifo su tutta la linea, e quando si asfalta anche il solco di un semplice ADSL lo si fa in modo che affondi o si sgretoli prima possibile in modo da generare altro lavoro. Finchè saremo con la mentalità che andare in ferie d’Agosto è una regola obbligatoria per tutti, si farà poca strada. Lavorare di Notte? Ma quando mai! Magari, ma scordiamocelo