Basket, novembre nerissimo per la Minorconsumo.it: ko anche in casa con Pontedera

giombe-in-pickroll dragons minorconsumo.itUna Minorconsumo.it che non ha saputo tirare fuori gli attributi nei momenti topici della gara, ha dovuto cedere ancora una volta in questo novembre nero che ha visto la squadra di coach Bini sconfitta per la quinta volta su cinque. Pontedera si è dimostrata più squadra, ma soprattutto ha saputo sfruttare la profondità della sua panchina per difendere forte, commettendo anche tanti falli (28 contro i 15 dei padroni di casa), ma contestando ogni tiro sporcavano le percentuali dei Dragons che terminavano con un miserrimo 30% dal campo ed addirittura uno zero su 11 dall’arco dei 6.25. Prato non aveva iniziato male la gara, e già nel primo minuto la schiacciata bimane di Staino aveva dato l’unico vantaggio e l’illusione di una gara in discesa. Poi però i pisani avevano iniziato a mettere pressione all’attacco avversario e già al primo intervallo conducevano per 12 a 17 avendo anche il merito di aver mandato a canestro già sei giocatori. Anche il secondo quarto non si discostava di molto con Farinon che veniva colto in fallo d’attacco dalla coppia arbitrale fin troppo fiscale. La Minorconsumo.it raccoglieva la miseria di 9 punti, ma anche se Pontedera non faceva molto meglio, appariva chiaro che il pallino del gioco era in mano ai pisani. (21 a 28).
Il terzo quarto si apriva con i lanieri che provavano a ricucire, riuscendoci quasi fino al  29 a 30. A questo punto coach Barsotti s’è affidato ai suoi tiratori, che in meno di due minuti hanno piazzato il contro break mettendo tre triple in rapida successione con Vanni, Stefani e Meucci, intervallate da ottime giocate di Fraschetti. Prato ha provato a reagire con Corsi che piazzava 8 punti e con Consorti che nel finale tenevano ancora in linea di galleggiamento i suoi. (38 a 45). All’inizio dell’ultimo quarto Prato tentava l’ultimo sforzo; Pontedera spendeva falli mandando in lunetta gli avversari che ricucivano grazie ai liberi di Consorti e Lazzeri (2 su 2) e di Nieri e Mastrantoni (1 su 2). A 7 dalla sirena finale Prato era a sole tre lunghezze, ma dopo qualche palla persa reciproca, ancora due bombe di Meucci e Stefani ricacciavano i rossoblu a dieci lunghezze. Nel finale i pratesi cercavano di recuperare spendendo qualche fallo, ma nonostante lo zero su 4 di Rossi ai liberi, la precisione al tiro non portava alcun risultato utile e Pontedera già a 2 minuti dal termine metteva in ghiaccio la partita. (48 a 61).

I commenti sono chiusi.