Lotta all’abusivismo commerciale: la polizia municipale sequestra oltre mille pezzi nei mercatini rionali

sequestro-vigili-abusivi-commercioRaccogliendo le sollecitazioni delle associazioni dei commercianti su area pubblica, nel corso della settimana l’unità commerciale della Polizia Municipale ha abbandonato ogni altra attività per dedicarsi completamente alla lotta al commercio abusivo. Mentre, infatti, il contrasto dei venditori abusivi risultava efficace durante il mercato del lunedì, anche per l’affiancamento delle pattuglie miste tra appartenenti alle forze di polizia e militari, nei mercatini delle frazioni la situazione continuava a presentare forti criticità, con presenza costante di ambulanti abusivi.
Dopo che il Comando ne ha bloccato la programmazione di tutti gli altri interventi, l’unità di polizia commerciale si è così dedicata in via esclusiva alla repressione di questo fenomeno, che, sia pure in misura modesta rispetto alla situazione delle città d’arte,  tocca anche la nostra città e rappresenta un tipo di concorrenza sleale particolarmente molesta in questa non facile congiuntura economica. L’impegno della squadra, che pure ha un organico ridotto all’osso (solo 6 agenti, coordinati da un ufficiale che deve coordinare anche gli altri nuclei speciali del Corpo), ha prodotto risultati di tutto rispetto, riuscendo ad eseguire in una sola settimana un quarto del totale dei sequestri operati dall’inizio dell’anno: dal lunedì al sabato i vigili hanno effettuato controlli a tappeto nei mercatini di Iolo, San Paolo, piazza Einstein, Chiesanuova, eseguendo 12 diversi sequestri per quasi 1000 pezzi, tra borse, cinture, portafogli, ombrelli, porta cellulari, portachiavi, cappelli, guanti, sveglie, indumenti, fazzoletti in carta, oggettistica varia.
Lo stesso personale è impegnato su molti dei fronti aperti per il ripristino di condizioni di regolarità e legalità nelle attività economiche, tanto che, dall’inizio dell’anno, ha sequestrato anche 4 attività di parrucchiere/estetista abusive, 2 laboratori di alimenti, 1 deposito alimentare, 6 circoli, 1 ristorante, 11 internet point. Il contrasto alle attività irregolari di vendita su aree pubbliche proseguirà nei prossimi giorni, anche con l’ausilio del personale già impegnato nell’operazione “Strade sicure”.

I commenti sono chiusi.