Canile all’ex Ippodromo, saranno i carabinieri in congedo a garantire la vigilanza notturna

canile-ex-ippodromoRisolto dal Comune  il problema della vigilanza notturna all’ex Ippodromo dove in questo momento sono ricoverati i 170 cani salvati dall’alluvione che ha colpito il canile del Calice nel giorno di Natale. E’ stata infatti stipulata una convenzione con l’Associazione Nazionale Carabinieri in pensione per la sorveglianza della struttura di via dell’Ippodromo nelle ore nutturne. I membri dell’Associazione già si erano spesi moltissimo, in azioni di volontariato con la Protezione Civile, in questi giorni di emergenza maltempo.
“Adesso anche il problema della sicurezza per i cani ricoverati all’ex Ippodromo è risolto – ha affermato l’assessore Aldo Milone -. Non era pensabile certamente di sottrarre uomini e mezzi, in termini di forze dell’ordine, al controllo del territorio per destinarli a questa iniziativa. Pertanto abbiamo individuato la soluzione della convenzione stipulata con l’Associazione Nazionale Carabinieri in pensione. Si tratta di ottimi professionisti che hanno già dato prova delle loro qualità anche in questi giorni di grandi difficoltà dovute al maltempo. L’Amministrazione – conclude Milone – dimostra così di occuparsi non solo della sicurezza dei cittadini ma anche di quella degli animali”.

5 pensieri su “Canile all’ex Ippodromo, saranno i carabinieri in congedo a garantire la vigilanza notturna

  1. complimenti per la tempestivita’…almeno i “piccoli” comuni dimostrano che con la buona volonta’ si ottengono grandi cose..

  2. scusate ma non capisco: si parla di vigilanza AI cani, o DAI cani?
    non sono ironico, non mi è chiaro!

  3. vigilanza sui cani.
    prendi un rotweiler e provi a cavalcarlo.
    Se la racconti, diventi il mio eroe.

    VIGILANZA AI CANI! (poerannoi!)

    C’è il pericolo che lì la notte è terra di nessuno.
    Presente l’ex ippodromo? Un tappeto di siringhe e letti di extracomunitari accampati ovunque.