Evadono dagli arresti domiciliari e fanno un incidente, nei guai coppia di coniugi cinesi

carabinieri-gazzellaPrima hanno provocato un incidente stradale, forse anche a causa dell’alcol, poi hanno pensato bene di aggredire i carabinieri che li stavano soccorrendo. E un motivo ce l’avevano: visto che due dei tre occupanti dell’auto non potevano trovarsi lì in quel momento, dato che erano detenuti agli arresti domiciliari. Si tratta di una coppia di coniugi cinesi, 38 anni lui 33 lei, entrambi domiciliati a Quarrata, e di un loro connazionale di 16 anni, residente a Carmignano. I tre, ieri pomeriggio verso le 17, sono rimasti coinvolti in un incidente mentre transitavano a Poggio a Caiano. In loro aiuto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri della locale stazione. Ma alla vista dei militari i tre cinesi hanno iniziato a spintonarli e offenderli pesantemente, nel tentativo di evitare il controllo. Solo con non poca fatica i carabinieri sono riusciti a bloccarli e identificarli: è risultato allora che marito e moglie erano evasi dagli arresti domiciliari dove erano reclusi per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. A quel punto tutti e tre i cinesi sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale; i coniugi anche per evasione, mentre il marito si è preso anche una denuncia per guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro della patente di guida.

I commenti sono chiusi.