Frane, si lavora per la viabilità alternativa verso Montepiano. Riaperte le provinciali di Carigiola e per l’Acquerino

La frana sulla sr325 che ha isolato Montepiano

La frana sulla sr325 che ha isolato Montepiano

Tempi accelerati per fronteggiare l’emergenza causata dalla frana sulla Sr 325 a Sasseta. Stamani la Provincia ha dato il via ai lavori per garantire la viabilità alternativa rappresentata dalla strada di Mangona. Si tratta di interventi di somma urgenza finalizzati alla sistemazione del fondo stradale e alla regimazione della acque. Gli assessori ai Lavori pubblici, Ivano Menchetti, e alla Protezione civile, Stefano Arrighini – dopo aver compiuto un nuovo sopralluogo nella zona della frana – con i tecnici della Provincia e della Protezione civile della Val di Bisenzio oggi hanno tenuto due riunioni di coordinamento a cui hanno partecipato anche i rappresentanti di Consiag e Publiacqua. Sciolti nodi importanti come la fornitura dei servizi pubblici essenziali, gas e acqua per la popolazione di Montepiano. Nei prossimi giorni, per consentire gli interventi di messa in sicurezza delle tubazioni di acqua e gas nell’area della frana, il servizio di approvvigionamento sarà garantito direttamente in rete – e quindi senza alcun danno per i cittadini – attraverso mezzi propri di Publiacqua e Consiag.
E’ già stato avviato il confronto per garantire il trasporto pubblico alla ripresa dell’attività scolastica. La Cap sta studiando alcune ipotesi e la decisione verrà presa nei prossimi giorni. Si sta verificando la possibilità di attivare un percorso pedonale sulla frana consentendo l’organizzazione di un sistema di bus navetta. E’ ancora presto, comunque, per accreditare questa soluzione visto che sono in corso verifiche. Intanto sono state anche avviate le procedure per dare il via alle indagini geologiche che forniranno le indicazioni necessarie per intervenire definitivamente sulla frana e ripristinare la viabilità.
La Provincia intanto sta riaprendo al traffico la Strada Provinciale 2 “di Carigiola” dopo aver eliminato la frana. Già riattivata la circolazione anche sulla Strada Provinciale 3 per l’Acquerino dove è stata eliminata una frana caratterizzata da grossi massi. Riattivati anche tutti i tratti della Sr 325 a Sasseta, Storaia dove c’erano piccoli fronti di frana che avevano ostruito la carreggiata. In questi giorni la Provincia ha monitorato senza interruzioni, sin dal primo verificarsi dei diversi episodi franosi, la situazione sulle provinciali attraverso il personale delle ditte incaricate dalla manutenzione. Il controllo continuo ha contribuito ad evitare danni ai cittadini e agli automobilisti.

Un pensiero su “Frane, si lavora per la viabilità alternativa verso Montepiano. Riaperte le provinciali di Carigiola e per l’Acquerino