Il Comune stanzia 120mila euro per la Protezione civile. I volontari della Vab in missione sul Massaciuccoli

Volontari della protezione civile impegnati nella zona del Calice

Volontari della protezione civile impegnati nella zona del Calice

Stanziamento d’emergenza del Comune di Prato a favore della Protezione civile, mentre la Vab si è già mobilitata per fare fronte alla grave emergenza che sta colpendo la provincia di Lucca. Durante la giunta comunale di questa mattina è stato stabilito di attingere al fondo straordinario di emergenza la somma di 120mila euro per destinarla alla Protezione civile. Una scelta necessaria per far fronte, in termini di risorse umane, all’emergenza maltempo che sta affliggendo anche il territorio pratese ormai da molti giorni e che preannuncia di perdurare almeno fino alla fine della settimana in corso. La somma stanziata sarà gestita attraverso il tavolo di Protezine civile e servirà a garantire in maniera capillare la sicurezza dei cittadini in questi giorni di particolare emergenza. A tal proposito il sindaco Roberto Cenni afferma che: “La protezione civile ha dato in questi giorni davvero il meglio di sé, professionisti e volontari hanno lavorato ininterrottamente dal 22 dicembre in poi, effettuando turni anche di 48 ore consecutive. Si tratta di una prova importante che è giusto ricordare e sottolineare”.
Intanto proprio stamani tre volontari della Vab valbisenzio e  due volontari della Vab di Montemurlo sono partiti per dare supporto logistico in località Massarosa, dal momento che il problema dell’esondazione del lago di Massaciuccioli ancora continua a creare problemi. I volontari si stanno occupando del riempimento dei sacchi di sabbia assieme ai militari della Folgore. Il rientro è previsto per la tarda serata.

I commenti sono chiusi.