Importante incarico all’Europarlamento per il deputato pratese Claudio Morganti

Claudio Morganti

Claudio Morganti

Lo scorso 16 dicembre, durante la sessione plenaria di Strasburgo, l’onorevole prstese.della Lega Nord, Claudio Morganti, è stato nominato vicepresidente dell’Intergruppo Disabilità al Parlamento europeo.Alla presidenza dell’Intergruppo, è stato eletto Ádám Kósa, un eurodeputato sordomuto rappresentante dell’Unione civica ungherese, da sempre impegnato nella tutela dei diritti dei disabili. L’onorevole Morganti, il quale già in occasione della Giornata Europea della Disabilità si era espresso a favore dell’abolizione delle barriere architettoniche a Prato, ha accolto con gioia la notizia della sua vicepresidenza, che condurrà insieme ad altri otto illustri eurodeputati di diversi gruppi politici parlamentari. Sensibile verso le difficoltà delle persone portatrici di handicap, l’europarlamentare pratese dichiara che questa nomina è fondamentale in quanto consente di avviare una stretta collaborazione con l’Intergruppo e di mettere, quindi,  sul piano delle trattative europee, concrete misure a sostegno dei disabili, soprattutto per quel che riguarda la Commissione Bilancio di cui è Membro effettivo in Parlamento.
“Da oggi,  – sottolinea l’on. Morganti – grazie al ruolo di vicepresidente, sarò in grado di presentare, in Commissione, proposte che tengano conto delle necessità dei disabili, impegnandomi, personalmente, affinché tutto ciò che passi attraverso di essa abbia come riferimento imprescindibile la difesa dei diritti dei portatori di handicap, a livello nazionale ed europeo. In quanto Membro della Commissione Budget – specifica Morganti – potrò monitorare l’utilizzo dei fondi europei, a favore dei disabili, e far sentire la mia voce laddove l’impegno finanziario non dovesse essere adeguato a sostenere i loro effettivi bisogni”.
L’eurodeputato della Lega  ha portato a Strasburgo, come dono natalizio, un manufatto di ceramica  realizzato dalla Cooperativa di solidarietà “Faresociale”, promossa dall’Apici (Associazioni Proviciali Invalidi Civili e Cittadini Anziani) di Prato la quale si propone di offrire opportunità di lavoro a persone affette da handicap. Il manufatto è stato consegnato, tra gli altri, al nuovo presidente dell’Intergruppo Disabilità, Ádám Kósa, con il quale l’eurodeputato Morganti si è congratulato per la sua iniziativa di far tradurre il linguaggio dei segni, dagli interpreti che lavorano al Parlamento europeo, nelle 22 lingue ufficiali dell’Unione.

I commenti sono chiusi.