Montepiano isolata per la frana, l’Asl ha messo a punto il piano di emergenza sanitario

La frana sulla sr325 che ha isolato Montepiano

La frana sulla sr325 che ha isolato Montepiano

Montepiano continua a restare isolata dal resto della Val di Bisenzio, a seguito della frana che ha provocato interruzione della viabilità sulla  Sr 325 , in entrambe le direzioni di marcia tra Sasseta e Montepiano. Intanto l’Asl4, in accordo con il Comune di Vernio, ha prontamente predisposto un Piano per la gestione dell’assistenza sanitaria (emergenza territoriale 118, continuità assistenziale, medici di famiglia e pediatri di libera scelta, assistenza domiciliare). Prima di tutto per i medici di famiglia e pediatri di libera scelta sono garantite l’attività ambulatoriale e le visite domiciliari. Il Servizio Continuità assistenziale (guardia medica), in accordo con l’Ausl di Bologna, competente per l’area limitrofa di Castiglione dei Pepoli, verrà garantito con queste modalità: i cittadini continueranno a chiamare la sede della guardia medica di Vernio Tel. 0574 – 950010. Sarà cura del medico di guardia attivare la sede della guardia medica di Castiglione dei Pepoli nei casi in cui verrà ritenuta opportuna la visita domiciliare.
La Centrale Operativa 118 di Prato, poi, continuerà a gestire le chiamate ed a coordinare gli interventi di soccorso. Sono stati presi accordi con le Centrali operative 118 di Firenze e Bologna che dispongono di mezzi di soccorso avanzati in grado di raggiungere il territorio di Montepiano in tempi rapidi. Inoltre da ieri, 23 dicembre, nella località Montepiano è stato attivato un mezzo di soccorso di base con operatività h24 adeguato a rispondere ad interventi  di bassa criticità e/o gestibili tramite trasporto verso la più vicina struttura sanitaria.
Quando necessario, nelle fasce orarie di operatività, sarà attivato l’Elisoccorso Regionale.

I commenti sono chiusi.