La gestione di Officina Giovani e delle sue attività torna in mano al Comune

officina-giovaniSarà il Comune a gestire direttamente le attività di Officina Giovani. Lo ha detto il consigliere delegato per le Politiche Giovanili, Leonardo Soldi, questo pomeriggio rispondendo durante la seduta del consiglio comunale ad una interrogazione del consigliere Mangani del gruppo Pd circa il futuro di Officina Giovani.
“Il bando, così come era stato realizzato in passato – ha detto Soldi -, non verrà riproposto. Officina Giovani sarà gestita fino alla fine del mese di febbraio dal Consorzio Metropoli, come da proroga. Attraverso un bando, come deliberato oggi in giunta, verranno affidati all’esterno solo ed esclusivamente le attività strumentali al funzionamento della struttura. Ad esempio: pulizia, custodia, assistenza tecnica, ecc. Per quanto riguarda la programmazione delle attività tipiche dell’area ex Macelli, questa tornerà in seno all’amministrazione. Contrariamente a quanto sostenuto in più sedi dallo stesso consigliere Mangani circa un presunto disinteresse della giunta Cenni verso le Politiche Giovanili, dimostriamo con la delibera di questa mattina che l’intenzione è quella di non delegare a privati le scelte politiche dedicate ai giovani, così come fatto di contro dalle precedenti amministrazioni. Pertanto saremo protagonisti del futuro di Officina e accettiamo la sfida di essere il primo interlocutore della struttura degli ex Macelli”.

Un pensiero su “La gestione di Officina Giovani e delle sue attività torna in mano al Comune

  1. clamoroso!
    fino a qualche settimana fa i 130mila euro stanziati di solito per il bando, non bastavano per i nuovi spazi, e in ogni caso sarebbero stati soggetti a tagli del 20%!
    ora invece, senza dire COME saranno gestiti tutti i locali, COME si affronterà l’iperburocratizzazione che si verrebbe a creare con questa decisione antidiluviana, si mette tutto in mano al Comune.
    La cosa ancora più clamorosa, è che si mette tutto in mano ad un Assessorato SENZA ASSESSORE, per la mancata fiducia del sindaco al consigliere Soldi…MANCA la PROGETTUALITA’, manca la CAPACITA’ amministrativa, e i tempi di fine gestione (28 febbraio) e bandi per le attività strumentali (ANCORA da PUBBLICARE) lo chiariscono bene…