Università, c’è tempo fino al 5 febbraio per iscriversi al corso di alta formazione Cedic

polo-pin-universitàIl “master Cina”, come era chiamato durante la prime edizione del 2007-08, proroga la scadenza di iscrizione. L’ultima data utile per spedire la domanda è rinviata a venerdì 5 febbraio. Il Corso di Alta Formazione in Cultura Economia e Diritto nei processi di Internazionalizzazione verso la Cina, giunto alla terza edizione, si inserisce in un panorama internazionale che vede i rapporti tra Cina e aziende europee, italiane in particolare, in costante crescita.
La Cina è diventata un soggetto politico, economico e scientifico di primo rilievo ed è in costante crescita su molti aspetti che vanno ben oltre la produzione di beni di consumo a basso costo, suo storico cavallo di battaglia. Adesso la Cina aumenta la domanda di beni, in particolare beni di lusso; ma fattore ancora più rilevante, la Cina investe in cultura, soprattutto cultura scientifica: la produzione di articoli scientifici è aumentato di 64 volte negli ultimi 30 anni, con un trend di crescita superiore a quello di tutti gli altri paesi e si prevede, in base a quanto sostiene il Financial Times, che tra dieci anni la produzione di articoli scientifici sarà maggiore di quella degli Stati Uniti. La Cina di oggi è un soggetto complesso, per molti ingombrante, ma con cui il mondo occidentale dovrà comunicare sempre di più. Ma per comunicare bisogna conoscere il proprio interlocutore.
Il Cedic è nato con questa visione strategica alle spalle, visione sostenuta da enti pubblici e privati che ritengono che non esiste un’emergenza Cina, ma esiste la necessità di formare lo staff  dirigenziale delle aziende in modo che possa confrontarsi con il soggetto politico, economico e culturale che si chiama Cina. Il Corso è indirizzato ad operatori economici, imprenditori, responsabili e dirigenti di aziende che desiderano confrontarsi con la realtà economica cinese ed ai laureati di I e II livello che intendono completare il percorso formativo con approfondimenti relativi ai rapporti economici con la Cina. Il corso ha un numero chiuso di posti disponibili, sono previste borse di studio totali e parziali  a copertura del costo di iscrizione. I candidati dovranno avere almeno uno dei seguenti requisiti: Laurea di 1° o 2° livello; Laurea vecchio ordinamento; Diploma ed esperienza lavorativa qualificata. È richiesta l’ottima conoscenza della lingua italiana e inglese.

I commenti sono chiusi.