Montemurlo, iniziata la rimozione delle auto abbandonate. I costi saranno addebitati ai proprietari

auto-abbandonataIn questa settimana la ditta incaricata dal Comune, in collaborazione con la Polizia Municipale, ha iniziato le operazioni di rimozione di alcuni veicoli abbandonati sul territorio, questione più volte al centro dell’attenzione cittadina. Terminato l’iter previsto dalle normative, ieri mattina è stato possibile rimuovere tre rottami di autovetture presenti da qualche mese sulle strade comunali. I vigili multeranno per abbandono di veicolo i proprietari, su cui graveranno anche le spese anticipate dall’amministrazione comunale per la rimozione e lo smaltimento. Dal comando informano che la rimozione d’ufficio è l’estremo rimedio, sarebbe preferibile che fossero i proprietari stessi ad avviare a demolizione il veicolo di cui intendono disfarsi in modo da evitare maggiori spese e sanzioni.
“È importante avviare a recupero i veicoli giunti a fine vita – interviene l’assessore Rossella De Masi – perché la presenza di questi rottami sulle strade crea un senso di degrado che intendiamo assolutamente contrastare”. E l’assessore in proposito coglie anche l’occasione per rispondere alla polemica riportata dagli organi di stampa in questi giorni, sulla questione di veicoli comunali “abbandonati” nell’area dell’ex-campo sportivo. In realtà i mezzi di cui si è parlato non sono ovviamente abbandonati, ma sono temporaneamente depositati in un’area di proprietà comunale: una macchina è in attesa della verifica di un perito per un danno assicurativo, l’altra sarà resa in concessionaria per ottenere la rottamazione con vantaggi sull’acquisto di nuovi veicoli. Situazione ben diversa quindi da quella rappresentata dall’abbandono di rottami sulle strade cittadine.

I commenti sono chiusi.