Sicurezza, la circoscrizione Centro promuove un corso di autodifesa per i cittadini

autodifesaUn corso di autodifesa riservato ai cittadini e promosso dalla Circoscrizione Prato Centro che in questo modo intende affrontare uno dei problemi che più volte sono stati denunciati dai cittadini durante gli incontri promossi per fare il punto sulla sicurezza. “Con questa iniziativa – spiegano i promotori – speriamo di dare una risposta al problema annoso dell’insicurezza della nostra città in cui versano soprattutto le donne che non si sentono tranquille se devono andare in giro da sole”. Il corso di autodifesa e prevenzione è organizzato in collaborazione con Serendip Prato.
“Il corso – spiegano ancora i consiglieri di maggioranza della circoscrizione – vuole essere un aiuto a tutti quei cittadini, ed in particolare modo ai residenti della Circoscrizione Centro, affinché possano sentirsi più liberi e sicuri nel vivere e muoversi, in modo particolare per le vie del centro storico. Il corso è aperto a tutti i residenti del Comune di Prato, con condizioni di favore previste per i residenti della Circoscrizione Prato Centro. La quota di iscrizione al corso, per questi ultimi,  è infatti di 60 euro, mentre per i residenti nelle altre Circoscrizioni è di 75 euro”.
Articolato su 14 lezioni, della durata di un’ora, il corso inizierà lunedì 15 febbraio. Gli incontri, due a settimana, si terranno i lunedì ed i venerdì sera, con inizio alle 21.15.    Per iscrizioni e informazioni: Serendip Prato – tel.0574 448933 -  346.6211779.

6 pensieri su “Sicurezza, la circoscrizione Centro promuove un corso di autodifesa per i cittadini

  1. …bene…dopo questo corso prenderò a calci chiunque mi guarda male..vedrete se non picchio tutti quelli che mi danno fastidio…OTTIMO CORSO…dopo mi sentirò molto più sicura…vedrete che non sono solo una BELLA FIA…ma anche una che vi SPACCA ICCULO…

  2. così tutti saranno promossi a “rondisti”.
    Più passa il tempo più mi accorgo che le comiche sono appena iniziate.
    Ricordate il detto “leghista di ronda la moglie ti si tr…”

  3. C’è anche un altro PROGETTO del Taiti in ponte: TRE CORDE ELASTICHE TRICOLORE intorno al Parcheggio di piazza Mercatale per VERIFICARE con una mega RISSA in centro i risultati del corso. ( devo metterla sul ridicolo perchè rischiano di copiarla davvero…)

    MA DATE i LIBRI a GRATIS con QUESTI SOLDI! PAGATECI due AGENTI di POLIZIA o i MEDIATORI CULTURALI, o METTETE DUE LAMPIONI in più! invece che far vivere la gente di PAURA e VIOLENZA!

  4. se la gente vivesse di cultura e di integrazione anzichè di paura e violenza certi personaggi dovrebbero lavorare e sudare invece che vivere di politica di bassa “Lega”

  5. Cari web surfers
    sarebbe veramente magico poter avere una integrazione di stampo europeo, un ambiente dove lo scambio fosse il pane quotidiano,
    Caro Tommaso
    La figura del mediatore culturale appare alquanto lattiginosa ove vi siano persone che non intendano farsi integrare.
    Caro ” La lega ti frega “. Sono molto distante dal partito di Bossi, ma cosa ci vede di male in un gruppo di persone che tolgono tempo alle loro occupazioni per fare cosa? se non altro che segnalare violazioni alle norme ed alle leggi? Potrà essere un’iniziativa discutibile, ma perchè ho sempre come il cattivo pensiero che Voi, comunque vada, vediate razzismo ovunque? E che soprattutto godiate di come si è ridotta la nostra città? Un ultimo pensiero. Vi chiedete ancora come avete perso le comunali???
    Cordialità