SPECIALE ELEZIONI/Boom dell’astensione: in provincia di Prato ha votato solo il 61,53% (-9,10% rispetto al 2005)

scrutinio-spoglio-votoPoco meno di un pratese su due non si è recato a votare. E’ questo il primo esito della consultazione elettorale per l’elezione del presidente della Regione e il rinnovo del consiglio regionale. Alle 15 di oggi, quando si sono chiusi i seggi, erano stati 114.798 gli elettori che avevano esercitato il diritto di voto, il 61,53% rispetto al totale di 186.576 iscritti alle liste elettorali. Un drastico calo rispetto alla consultazione del 2005, quando l’affluenza alle urne era stata del 70,63%, vale a dire il 9,10% in più di questa volta. Un dato, quello della disaffezione alle urne, che coinvolge in maniera trasversale tutta la provincia con punte negative a Montemurlo (appena il 59,41% di votanti) e Vaiano che ottiene la percentuale più alta a livello provinciale con il 64,57%. Il dato del comune di Prato, invece, è del 61,43%. E la situazione pratese è comune al resto della Toscana, dove la media di affluenza ai seggi è stata del 60,9%. Adesso è in corso lo scrutinio dei voti.

4 pensieri su “SPECIALE ELEZIONI/Boom dell’astensione: in provincia di Prato ha votato solo il 61,53% (-9,10% rispetto al 2005)

  1. …O i renatimontagnoli che non hanno mai lavorato un giorno in vita loro; chissà!

  2. Occhio a fare i conti con le percentuali: dal 70.63% al 61.53% la variazione è di -9.1 punti percentuali, ma la variazione *non è* del -9.1%! In realtà la variazione percentuale è del -9.1/70.63 *100= -12.9%