Conti del Comune 1/Ballerini: “Un bilancio di previsione serio e senza gli artifizi usati in passato”

balleriniNon vogliamo svilire o annoiare la città attraverso un dibattito che si formi, domanda e risposta, meramente attraverso le pagine dei quotidiani e dei media più in generale. Per dibattere di bilancio, così come per delle pratiche più importanti dell’amministrazione, esiste una sede consona della quale abbiamo il massimo rispetto, ovvero il consiglio comunale. Tuttavia, viste le critiche diramate durante una conferenza stampa dal gruppo Pd, dobbiamo porre l’accento su alcuni semplici chiarimenti. Anzitutto la messa in vendita dei terreni ex Salvi Cristiani non è altro che la riproposizione del programma della precedente giunta. Sono pertanto gratuite e insignificanti le accuse a noi rivolte circa una presunta mancanza di finalità o persino additando ad un intento speculativo. In ogni caso, sul piano delle alienazioni, ci sono varie ipotesi e possibilità tutte da sondare, sulle quali ci muoveremo con la massima attenzione perché qualsiasi strumento possa essere minuziosamente valutato ed eventualmente adottato, ivi compreso varianti di natura urbanistica. Questo al fine di accelerare la tesaurizzazione dei beni in oggetto. Circa il fantasioso tema del commissariamento mi sento di affermare in tutta serenità che non esiste alcun tipo di presupposto perché possano essere immaginate le inadempienze addebitateci dall’opposizione di centrosinistra. Si tratta in definitiva di un bilancio di previsione fatto al meglio, nella consapevolezza dei limiti imposti, con serietà e senza i voli pindarici dati dai sogni, nella migliore delle ipotesi, o peggio dagli artifizi, dai quali abbiamo coscienziosamente preso le distanze.

Adriano Ballerini
Assessore al Bilancio

I commenti sono chiusi.