LA REPLICA/Il portavoce del sindaco: “Il diritto di critica è sacro quanto quello di satira. La pagina Fb del sindaco disposta ad ospitare le vostre Notizie di Parto”

In relazione alla nota della Banda Gastrica dove venivano spiegati i motivi dell’interruzione della rubrica Notizie di Parto, riceviamo la seguente lettera aperta da Maurizio Ciampolini, portavoce del sindaco. La pubblichiamo integralmente:

Maurizio Ciampolini

Maurizio Ciampolini

Cara Banda,

Spero si tratti di una “Notizia di Parto” e di uno scherzo quello che leggo su “Notizie di Prato”. Qualora così non fosse, e me dispiacerebbe molto, si renderebbe allora necessaria una precisazione in merito al messaggio che avete da poco postato sulla vostra bacheca di Facebook, che cito: “Perché il portavoce del sindaco non ha ancora smentito quanto da noi riportato fra virgolette?”.
Il 13 dicembre 2009, assolutamente non riferito ad una “Notizia di Parto” – rubrica che fa ridere non solo me ma so anche il sindaco e certamente molti pratesi – bensì ad un vostro messaggio nella bacheca del vostro account Facebook, che ne seguiva diversi piuttosto pepati, dove accostavate la figura del sindaco Roberto Cenni a Benito Mussolini che mieteva il grano a torso nudo, io vi scrissi: “In riferimento al sindaco mietore, immagine solo frutto della vostra fervida fantasia, mi sento di scrivervi una breve riflessione. Trovo quantomeno singolare che il vostro gruppo, che dovrebbe ambire ad avere una città più viva e sana (quella che Cenni sta cercando di ricostruire dopo lunghi anni di profondo malgoverno), si ostini in queste forme di sarcasmo, perché l’umorismo è un’altra roba. Evidentemente lo farete perché il vostro target di riferimento si aspetta questo da voi. A ognuno il proprio mercato. Contenti voi, contenti tutti”.
Il diritto di satira, cara Banda, è sacrosanto. Ma lo è anche il diritto di critica. Confondere la critica ad un messaggio ritenuto offensivo con una richiesta di chiusura di una rubrica alla quale quel messaggio non era affatto riferito, lo ribadisco, non è corretto e spero pertanto si tratti solo di una vostra distrazione o, ripeto, meglio ancora uno dei vostri scherzi.
Mi dispiace davvero invece che qualcuno vi abbia, come scrivete, minacciato. Non so chi vi abbia scritto la frase “ricordatevi che noi siamo vendicativi”. Mi auguro che anche questo faccia parte di uno scherzo ma a questo punto forse sarebbe bene chiarire di chi si tratta, visto che nel vostro messaggio in bacheca fate solo il mio nome e, a scanso di equivoci, non mi riguarda. Non solo. Desidero condannare senza se e senza ma questo genere di minacce, che non riguardano assolutamente nessun membro dell’amministrazione, e che ritengo incivili.
In definitiva per fare in modo che la rubrica “Notizie di Parto” possa continuare a divertirci, vi offro l’ospitalità della mia bacheca e soprattutto, avendo avuto il suo pieno consenso, quella del sindaco Roberto Cenni.
Un caro saluto e tanti Auguri di Buona Pasqua,

Maurizio Ciampolini
Portavoce del sindaco

7 pensieri su “LA REPLICA/Il portavoce del sindaco: “Il diritto di critica è sacro quanto quello di satira. La pagina Fb del sindaco disposta ad ospitare le vostre Notizie di Parto”

  1. Ahhhhh… allora non era una “notizia di parto”…
    era una roba seria….

    OH ma l’ e’ un casino un ci si apisce piu’ nulla!

  2. L’essere vendicativi fa parte della dialettica delle persone di destra, ognuno si sceglie la propria parte politica, contenti voi contenti tutti….

    Chi semina vento raccoglie tempesta.. mettetevi a lavorare per noi visto che vi paghiamo invece di cazzeggiare su internet.. la gente è senza lavoro da anni a Prato, c’è la coda alla Caritas, quando inizierete a risolvere un po’ di problemi VERI ???

    La sicurezza è importante ma ogni tanto se vi riesce fate anche qualcosa per il lavoro !!!!

  3. …Dal che si deduce che l’oscena autoschedatura di massa rappresentata da féisbuc conta più dei rapporti interpersonali, delle assemblee, delle manifestazioni.
    Un’invenzione spettacolosa: ci avesse pensato la Stasi, a quest’ora il Muro di Berlino era sempre al suo posto!

  4. Per G999: la sihurezza è importante, sì! Ma ricordati anche de ‘i ddegrado, che è l’altra metà della ricetta buona per tutte le stagioni.
    Ah, e d’i tterrorismislàmiho a condire l’altro piatto forte: le radicicristiane.

    Le promesse elettorali le stanno mantenendo tutte. Tutte. Già adesso basta urlare “abbasso il Milan” per avere a che fare con la digos; dàtegli corda, mi raccomando.

  5. si inizia con lo scrivere senza “se” con l’accento e si finisce con i distinguo satira-umorismo, diritto di critica e legittimo dissenso, lungo una china scivolosissima..
    Strano che il Portavoce del Sindaco, persona attenta e preparata, sia incorso in una simile caduta di stile. Ha ragione Pasquale Paoli, Feisbuc conta più delle regionali…
    Buona Pasqua, non solo a Pasquale. Anche al Portavoce e alla Voce.