Vernio, Comitato Area pratese e sindaco concordi: “Serve un distaccamento dei vigili del fuoco”

incendio-vigili-fuoco1Il Comitato Provinciale Area Pratese torna su un argomento molto dibattuto in vallata, ovvero la realizzazione di una caserma dei vigili del fuoco con annesso eliporto nel territorio di Vernio. Il Comitato fa un quadro generale del comune più a nord della provincia di Prato, illustrando alcune sue caratteristiche peculiari, come l’abbondanza di vegetazione in un territorio così esteso, dove ha inizio una delle più lunghe gallerie d’Italia, tristemente famosa per la strage di Natale del Rapido 904, e una popolazione in continua crescita. Tutto ciò per sensibilizzare le autorità alla concretizzazione di una “richiesta che non nasce oggi – spiega il comitato – , ma visto che per ora niente si è mosso ci sentiamo in dovere di riproporla all’attenzione di tutti”.
Il sindaco di Vernio, Paolo Cecconi, molto sensibile al riguardo, sottolinea che “la richiesta era già stata avanzata circa due anni fa, ma evidentemente senza risultati. E’ vero che le risorse sono sempre meno, ma sarebbe molto importante sia per il nostro territorio che per l’intera vallata avere una struttura così funzionale”. Aggiunge Cceconi: “Il comune di Vernio si mostra nuovamente disponibile ad accogliere simili strutture, considerando la nostra specifica condizione geografica e i problemi che ne derivano, le circostanze di questo lungo inverno fanno da testimoni”. Infatti anche il Comitato Area pratese osserva che “una situazione di necessità potrebbe essere certamente meglio e più tempestivamente affrontata con i vigili del fuoco in loco e l’eliporto si potrebbe prestare a svariati usi, anche per possibili problemi legati alla rete viaria come i recenti avvenimenti testimoniano.” (b.d.s.)

I commenti sono chiusi.