Giornata contro il fumo con stand al mercato. A Prato in 50mila sono schiavi della sigaretta

sigaretta-fumo-fumareL’Asl 4 aderisce alla giornata mondiale senza tabacco promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Domani, lunedì 31 maggio presso il mercato settimanale di viale Galilei, sarà allestito un stand per distribuire ai cittadini materiale informativo e offrire consulenze gratuite su come smettere di fumare. L’Unità funzionale formazione, educazione e promozione della salute dell’Asl 4 nell’anno scolastico 2009-2010 ha promosso un percorso educativo di prevenzione del tabagismo nei giovani. Il progetto ha coinvolto le scuole medie Bartolini di Vaiano e Pertini di Vernio (185 studenti e 16 insegnanti). Sempre nello stesso anno scolastico in collaborazione con i volontari dell’Unione mutilati della voce è stato condotto un corso su i danni causati dal fumo. Hanno aderito 8 Istituti di istruzione secondaria di primo grado (600 studenti e 45 insegnanti). Quest’anno il tema del messaggio è quello della diffusione del tabacco delle giovani donne, la prevalenza dei fumatori maschi ha già raggiunto un picco, mentre la prevalenza di fumatrici tra le donne è in aumento.
Nella provincia di Prato i fumatori adulti sono oltre 50mila. Di questi, circa 20mila, fumano una ventina o più sigarette al giorno. Informazioni sull’abitudine al fumo di tabacco in età giovanile emergono  da uno studio condotto su un campione di studenti di 14-19 anni di età, residenti nelle 12 Asl toscane. Relativamente al campione pratese, circa il 60% dei ragazzi ha provato a fumare almeno una volta, mentre circa il 16% è già fumatore abituale (17,7% tra i maschi e 15,3% tra le femmine), quota comunque inferiore al valore medio regionale (19,2%). Tradotti in numeri assoluti , si tratterebbe, perciò, di circa 1600 ragazzi di età compresa fra i 14 e i 19 anni che sono fumatori abituali.
Ma smettere di fumare si può. Al Centro socio sanitario Roberto Giovannini, ingresso D è attivo un Centro antifumo. Il trattamento prevede una prima visita medica seguita da eventuali visite di controllo. Per appuntamenti o prenotazioni rivolgersi dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 al numero telefonico 0574-407423 o presentarsi di persona al Servizio per le tossicodipendenze (Sert) sempre all’interno della stessa struttura oppure scrivere un messaggio di posta elettronica all’indirizzo: centroantifumo@usl4.toscana.it. Chi ha deciso di smettere di fumare può rivolgersi anche all’Ambulatorio per la terapia del tabagismo, Presidio ospedaliero,  Medicina 1 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13 al numero telefonico 0574-435047.

I commenti sono chiusi.