Corpo smembrato trovato sull’argine dell’Ombrone a Poggio a Caiano: potrebbe essere di una polacca di 41 anni

cadavere-ombrone-poggiocadavere-ombrone-poggio1Un cadavere scarnificato e orribilmente smembrato è stato rinvenuto sull’argine dell’Ombrone a Poggio a Caiano, all’altezza di via Cioppi. La macabra scoperta è stata fatta verso l’una della scorsa notte da un poliziotto libero dal servizio che stava facendo una passeggiata con il cane.  L’uomo ha trovato un braccio umano e ha dato l’allarme. Subito sul posto sono arrivate le pattuglie dei carabinieri che hanno trovato anche il resto del cadavere, disseminato su un’area lunga circa 15 metri. Il corpo è di difficile identificazione, visto che poco tempo fa è stato fatto lo sfalcio dell’erba proprio in quel tratto dell’argine e le lame della falciatrice lo hanno smembrato. Dai primi accertamenti compiuti dal medico legale Begliuomini, comunque, dovrebbe trattarsi di una donna di circa 40 anni e la morte risalirebbe a qualche tempo fa, in un arco compreso tra due e cinque mesi. Stamani, sempre in zona, è stata ritrovata una carta d’identità intestata ad una donna polacca del 1969. Potrebbe quindi essere lei la donna trovata cadavere. Il tratto dell’argine è stato immediatamente chiuso dai carabinieri per consentire ai militari della sezione Investigazioni scientifiche di compiere tutti gli accertamenti e i rilievi. E’ stato trovato anche un telefonino, che potrebbe contribuire all’identificazione del cadavere incorciando i tabulati con il nome riportato sulla carta d’identità. Anche stamani sono proseguite le operazioni di recupero del corpo e di eventuali altre tracce. Adesso l’autopsia dovrà chiarire innanzitutto come è morta la donna.

I commenti sono chiusi.