Integrazione, da qui a fine anno tre convegni per affrontare i vari aspetti del tema. Silli: “Serve gioco di squadra”

integrazione-solidarieta-no-razzismoTre importanti convegni promossi dal Comune di Prato sono in programma entro la fine dell’anno su tematiche di rilevanza nazionale.
Il primo, fissato per martedì 20 luglio prossimo presso il salone consiliare di Palazzo Comunale, sarà incentrato sul tema della mediazione dei conflitti interculturali e in particolare sull’esperienza portata avanti dal Comune di Prato degli Sportelli di ascolto e mediazione. Il convegno, promosso dall’assessorato all’Integrazione, sarà l’occasione per presentare i risultati del servizio di mediazione del Comune (attivo da giugno 2008), e per riflettere in generale sullo strumento della mediazione dei conflitti anche a seguito del recente decreto legislativo che prevede il ricorso proprio alla mediazione per attenuare il carico di lavoro presso i Tribunali e migliorare il sistema giudiziario italiano. “L’integrazione è un tema trasversale a tutti gli assessorati e a tutte le deleghe – spiega l’assessore Giorgio Silli – ed è per questo che risulta imprescindibile un lavoro in sinergia e un gioco di squadra di tutta la giunta, nell’ottica di creare una società migliore per il futuro di ognuno”.
Dopo l’estate è inoltre in programma un convegno nazionale incentrato sulla delicata tematica dell’aborto, in particolare tra le donne migranti. L’iniziativa verrà portata avanti congiuntamente dall’assessore all’Integrazione Giorgio Silli, l’assessore alla Salute e alle Politiche Sociali Dante Mondanelli e l’assessore alla Pubblica Istruzione e Pari Opportunità Rita Pieri. Al convegno saranno invitati ad intervenire personaggi di caratura nazionale, i quali contribuiranno a suscitare la riflessione e il dibattito su un tema in cui l’informazione e la sensibilizzazioni risultano fondamentali.
Prima della fine dell’anno, l’assessorato all’Integrazione insieme all’assessore all’Urbanistica Gianni Cenni, all’assessore alla Sicurezza Urbana Aldo Milone e al presidente dell’Edilizia Pubblica Pratese Federico Mazzoni, saranno promotori infine di un convegno sulla tematica dell’integrazione, guardata questa volta da un ottica territoriale complessa, ossia a partire dagli strumenti di pianificazione urbanistica. Il dibattito sarà incentrato difatti su argomenti quali la riqualificazione del Macrolotto Zero e delle altre aree ad alta concentrazione di cittadini immigrati.

I commenti sono chiusi.