La piazza dell’Università si anima: mercoledì scatta la kermesse Univercity

univercity2-2Dopo il grande successo dello scorso anno, torna dal 30 giugno “Univercity-nuove connessioni urbane”, rassegna artistica organizzata dall’Associazione Arteriosa con il contributo del Comune di Prato. Da questo mercoledì fino a domenica 4 luglio la piazza dell’Università di Prato si animerà di musica, spettacoli e happening all’insegna dell’arte e della cultura.
Una serie di appuntamenti molto gustosi che si avvicenderanno per cinque serate partendo da merocledì alle 18:30 con la biciclettata per il centro storico, partendo da Officina Giovani, e dopo la presentazione di “Nuovi Segnali@bicincittà” e “Dinamo Social bar” (una bici trasformata in bar itinerante come generatore di incontri) ci sarà un aperitivo. La serata inizia alle ore 21 con “Sir Rick Bowman” e alle 21:30 ci sarà il concerto di “The Niro”, a tutti gli effetti l’artista esordiente del 2008.
Giovedì 1 luglio sarà la giornata del giovane Holden: dalle ore 17:30, 26 lettori si alterneranno alla lettura delle pagine di uno dei libri che ha strabiliato la nostra generazione. Politici, giornalisti e cittadini si passeranno il testimone e, capitolo dopo capitolo, narreranno le gesta di Holden Caufield fino a oltre la mezzanotte, con un unica pausa alle ore 19:30 per il concerto dei Cammeli Belgi. Venerdì 2 luglio, dopo “Memorie del cuscino”, incontro con l’autrice Emanuela Mascherini a cura di Stella Mattioli, sarà la volta della compagnia teatrale universitaria pratese “La 106”, che riproporrà il suo spettacolo “Per vedere la faccia che fa”. Dopo la rappresentazione il dj live set and visual art di Peter Yu e Paul Harden farà scatenare la piazza fino a tarda notte. La serata di sabato sarà all’insegna del colonne sonore dei film polizieschi anni’70: alle ore 21:30 suonerà “La band del brasiliano”, gruppo formato dai realizzatori del film “La banda del brasiliano” e alle 22:30 imbracceranno gli strumenti i “Calibro 35”, band strepitosa che ha aperto il concerto dei Muse di quest’anno a San Siro.
La serata conclusiva prevede dalle ore 22 l’happening de “Gli Omini” con i “Maniscalco Maldestro”, che presenteranno “Gabbato lo Sound”.
Un’iniziativa fantastica, che testimonia il grande fermento artistico della città che punta a valorizzare una piazza spesso dimenticata e abbandonata al degrado, come sottolinea il presidente della circoscrizione Centro Taiti, presente alla conferenza di presentazione dell’evento. Grandi novità e grandi idee per far risorgere la zona antistante all’università: “In questi giorni festosi, oltre alle grandi manifestazioni verrà modificata anche l’estetica della Piazza – ci spiega Francesco Fantauzzi di Arteriosa – grazie al progetto 88/PDU/II che colorerà di rosso l’atmosfera delle serate.”
Soddisfazione anche da parte delle autorità, presenti alla conferenza con gli assessori Anna Beltrame e Rita Pieri e con il delegato alle Politiche Giovanili Leonardo Soldi: “Arteriosa ha fatto un gran bel lavoro e fino a quando verranno proposti eventi di questo genere l’amministrazione sarà sempre più che entusiasta”. Un modo per vivere un’estate con la città immersi nella musica e nella cultura, alternando concerti e ritmo a un buon aperitivo al bar in piazza gestito dal Razmataz.

Elia Frosini

I commenti sono chiusi.