Reagisce al ladro che tenta di borseggiarlo e lo ferisce in maniera seria con una bottiglia rotta

carabinieri-gazzellaCinesi e nordafricani sono stati protagonisti in negativo nella giornata di ieri di ben due episodi. Il più grave è avvenuto in serata, intorno alle 20.45, in un bar di via Filzi dove un cinese ha aggredito un 25enne marocchino con una bottiglia rotta. Probabilmente la lite è scaturita da un tentativo di borseggio da parte del nordafricano. Quando il cinese si è accorto della cosa, però, ha reagito in maniera estremamente violenta, colpendo ripetutamente il giovane maghrebino che è riuscito a trascinarsi in strada prima di accasciarsi. Prontamente soccorso da un’ambulanza, il giovane è stato portato in ospedale e qui operato: ha riportato ferite al gomito, all’addome e al fondoschiena. Per fortuna non è in pericolo di vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che non sono però riusciti a prendere l’aggressore, subito fuggito a bordo di un’auto.
L’altro peisodio è invece avvenuto nel pomeriggio, alle 17.30, in via Reggiana. In questo caso un cinese di 42 anni è stato aggredito da due uomini, descritti come nordafricani, che dopo averlo malmenato lo hanno rapinato di 30 euro per poi fuggire a piedi. La vittima è stata poi ricoverata in ospedale per le lesioni subite.

I commenti sono chiusi.