Ecoincentivi, nuovo bando del Comune: a disposizione 268mila euro per chi sceglie l’auto “verde”

auto-elettricaIl Comune pubblicherà un nuovo bando per l’erogazione di incentivi economici a fondo perduto per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale e l’installazione di impianti a gas su autoveicoli e veicoli commerciali leggeri. Lo ha deciso la giunta comunale stabilendo che le domande per gli eco incentivi  potranno essere presentate dal 1° settembre prossimo fino a esaurimento del fondo. Le risorse messe a disposizione ammontano a circa 268 mila euro. Agli incentivi si potrà accedere anche per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale e per l’installazione di impianti a gas effettuati a partire dal 1 gennaio 2010.
Il Comune  aveva  pubblicato il bando per gli eco incentivi sia nel 2008 che nel 2009 ma, rispetto alle risorse finanziarie  stanziate, si sono verificate economie di spesa dovute a domande di incentivo non completate nei termini previsti dai rispettivi disciplinari, a domande di incentivo non accoglibili e a domande di incentivo liquidate con importi inferiori rispetto a quanto richiesto. Nel 2008 sono rimaste inutilizzate risorse pari a 79. 623 euro e nel 2009 risorse pari a 188.151 euro per un totale appunto di 267.834 euro.
“Abbiamo ritenuto opportuno – ha dichiarato il vice-sindaco e assessore all’Ambiente Goffredo Borchi – procedere all’erogazione di questi incentivi ecologici coerentemente con le finalità dello stanziamento regionale e anche con il nostro obiettivo di creare una cultura che abbia sempre più attenzione all’ambiente e al contenimento dei consumi energetici”.
Nei prossimi giorni il Servizio Mobilità, Ambiente, Grandi Infrastrutture e Protezione Civile predisposizione predisporrà gli atti amministrativi necessari all’erogazione degli incentivi e per l’approvazione del disciplinare tecnico.

3 pensieri su “Ecoincentivi, nuovo bando del Comune: a disposizione 268mila euro per chi sceglie l’auto “verde”

  1. Peccato che lo scorso anno al 31.08 sul sito del Comune di Prato era ben chiara la scritta “Incentivi esauriti”…. ed adesso spunta fuori che ce ne sono avanzati x circa 190.000,00……. Mahhhhh

  2. Il problema è che molte persone prenotano l’incentivo e poi non comperano l’automobile e alla fine i soldi non vanno a nessuno…
    Secondo me a chi richiede l’incentivo si dovrebbe far pagare una caparra (anche di pochi euro) che poi viene restituita al momento della chiusura della pratica.
    In questo modo tutti quelli che richiedono l’incentivo sarebbero persone realmente interesate all’acquisto di auto ecologiche e non persone con una mezza idea di farlo.

  3. ESSERE COME LA TELA DI PENELOPE
    Com’è raccontato nell’Odissea, Penelope disfaceva di notte la tela tessuta di giorno; così facendo non terminava mai il suo lavoro. In relazione a ciò, il detto viene usato per indicare qualcosa che non fa prevedere la fine.