Il Blocco Studentesco boccia l’ipotesi di privatizzazione di Officina Giovani

officina-giovaniUn secco no all’ipotesi di privatizzazione di Officina Giovani, paventata nei giorni scorsi da alcune componenti giovanili, proviene anche dal Blocco Studentesco, che per mezzo del suo responsabile cittadino Renato Montagnolo dichiara :” L’ingresso di privati in una struttura pubblica come quella di Officina introdurrebbe una logica di speculazione e profitto anni luce distante dallo spirito e dalle finalità originarie dei Cantieri Culturali, portando perciò ad un suo snaturamento. Noi invece, che abbiamo sempre guardato con occhio critico ogni progetto di privatizzazione, chiediamo una maggior presenza ed una maggior attenzione del Pubblico sui locali di Officina, – prosegue Montagnolo- a prescindere da chi sarà il nuovo incaricato alle Politiche Giovanili. Certo ci piacerebbe, per l’ampiezza e l’importanza del tema, vedere l’istituzione di un nuovo assessorato preposto al tema, ma sappiamo che al momento si tratta di un’opzione impossibile, per questo riteniamo preferibile, anche sulla scorta della non esaltante esperienza del consigliere delegato, il mantenimento della delega in capo al sindaco.”
“I dibattiti di questi giorni sui modelli di governo di Officina – conclude Montagnolo- ci appaiono sterili, frutto di ripicche politiche più che di riflessioni ponderate, decisamente distanti comunque dai reali interessi della gioventù pratese, che vogliono certezze sulle modalità con cui poter usufruire degli spazi di Officina, certezze sui relativi costi e sui servizi offerti. Se così non fosse, perché mai opporsi aprioristicamente allora a progetti inclusivi, potenzialmente fruttuosi e comunque migliorabili con il contributo di tutti quali il Forum Giovani e la cogestione mista?.”

5 pensieri su “Il Blocco Studentesco boccia l’ipotesi di privatizzazione di Officina Giovani

  1. E’ però..visto che non siamo gli unici a pensarla in un certo modo? Concordo tutto quello espresso nel comunicato dal Blocco studentesco.
    NO ALLA PRIVATIZAZIONE
    NO A RIDICOLI TEATRINI POLITICI
    SI AD UNA GESTIONE PUBBLICA E PARTECIPATA

    DIEGO A.L.P.

  2. …Quali sarebbero quelli del blocco studentesco, quelli che nel dubbio menano?

  3. bravi, ora fate comunella coi fasci. pur di avere quattro mura vi state svendendo tutti

  4. Mr. TAMBURINO non ho voglia di scherzare
    rimettiamoci la maglia i tempi stanno per cambiare
    siamo figli delle stelle e pronipoti di sua maestà il denaro.
    Per fortuna il mio RAZZISMO non mi fa guardare
    quei programmi DEMENZIALI con TRIBUNE ELETTORALI
    e avete voglia di mettervi profumi e deodoranti
    siete come sabbie mobili tirate giù uh uh.
    C’è chi si mette degli occhiali da sole
    per avere più carisma e sintomatico mistero
    uh com’è difficile restare padre quando i figli crescono e le mamme imbiancano.
    Quante SQUALLIDE FIGURE che attraversano il paese
    com’è misera la vita negli ABUSI DI POTERE.

    Sul ponte sventola bandiera bianca
    sul ponte sventola bandiera bianca
    sul ponte sventola bandiera bianca
    sul ponte sventola bandiera bianca.

    A Beethoven e Sinatra preferisco l’ insalata
    a Vivaldi l’ uva passa che mi dà più calorie
    uh! com’è difficile restare calmi e indifferenti
    mentre tutti intorno fanno rumore
    IN QUEST’EPOCA DI PAZZI CI MANCAVANO GLI IDIOTI DELL’ORRORE.
    Ho sentito degli spari in una via del centro
    quante STUPIDE GALLINE CHE SI AZZUFFANO PER NIENTE
    minima immoralia
    minima immoralia
    e sommersi soprattutto da IMMONDIZIE musicali.

    Sul ponte sventola bandiera bianca
    Sul ponte ecc.

    minima immoralia…

    THE END
    MY ONLY FRIEND THIS IS THE END

    Sul ponte sventola bandiera bianca
    Sul ponte sventola bandiera bianca

  5. Non si tratta di fare comunella con i fasci..La cosa è ben diversa, noi siamo antifascisti, io sono antifascista, ciò non toglie che però questa proposta sia la stessa che abbiamo fatto noi e per questo ci sembra la più giusta..tutto qui. Se vai a controllare sono le stesse cose che abbiamo sempre detto. Ti ricordo “antifa” che non vengono a noi le 4 mura ma alla città, devi capire che A.L.P. o chiunque altro, non sta lottando per prendersi quel posto ma per renderlo fruibile a tutti. Non mi piace poi chi fa dell’antifascismo l’unico baluardo per fare politica..Io credo che essere antifascisti sia un valore acquisito, e noi, ribadisco, siamo antifascisti in ogni cellula del nostro corpo ma, ti ripeto, non ci nascondiamo dietro “L’ANTIFASCISMO” inneggiando solo a questo perchè non siamo privi di contenuti..mentre tante realtà di sinistra, invece, ahimè purtroppo, lo hanno come unico valore senza lavorare sui contenuti, senza riuscire ad andare oltre, invecchiando ulteriormente un modo di far politica che già da troppo tempo si è dimostrato fallimentare.

    A.L.P. Antifascisti si, ma anche qualcosa di più!