Litiga con la figlia e vuole gettarsi sotto il treno: donna di 42 anni salvata in extremis dall’intervento dei poliziotti

trenoUna donna di 42 anni è stata salvata dal provvidenziale intervento di una Volante prima che si buttasse sotto un treno in transito. E’ accaduto questa notte, intorno alle 3.30, quando alla centrale operativa del 113 è arrivata un’allarmata richiesta di aiuto: nella telefonata si diceva che la donna si era allontanata da casa, dopo un violento litigio con la figlia 21enne, manifestando intenzioni suicide. Immediatamente la segnalazione è stata girata a tutte le pattuglie presenti sul territorio che hanno iniziato a cercare la donna. Nel corso di questa attività, una della Volanti è arrivata fino alla stazione di Calenzano e qui i poliziotti hanno intravisto una figura camminare sui binari: senza stare troppo a pensare al pericolo che loro stessi stavano correndo, gli agenti si sono messi ad inseguire la sagoma, che nel frattempo aveva iniziato a correre sempre lungo i binari. Per fortuna la donna è stata raggiunta subito prima l’arrivo di un treno, ma nonostante i poliziotti la tenessero immobilizzata al sicuro, la 42enne ha cercato ugualmente in tutti i modi di gettarsi sotto le ruote del convoglio. A quel punto, visto che era impossibile ricondurre alla ragione la donna, è stata fatta intervenire un’ambulanza da Sesto Fiorentino con il personale sanitario che ha sedato la donna per poi trasferirla in ospedale.

I commenti sono chiusi.