Montemurlo, grande festa di chiusura per gli 80 bambini che hanno frequentato il centro estivo comunale

bambini-gioco-centri-estiviQuesta sera (giovedì 29 luglio, ore 21) nel giardino della Misericordia di Montemurlo si svolgerà la festa  di chiusura del Centro estivo comunale, promosso dall’assessorato alle politiche sociali alla scuola di Morecci, in collaborazione con la cooperativa Casa dei ragazzi, la cooperativa Tarta-ruga e la Misericordia di Montemurlo. Ottanta bambini- dai 3 ai 14 anni – hanno vissuto un mese intenso di attività e scoperte, ispirate al tema “dell’estate di Mary Poppins” ed anche la festa finale li vedrà impegnati sul palcoscenico, con canzoni e sketch, ispirati al film premio Oscar della Disney. Alla fine della serata alle famiglie sarà regalato un cd con le foto dell’esperienza.
L’assessore alle politiche sociali, Nicola Ciolini, sottolinea il notevole impegno dell’amministrazione e spende parole di ringraziamento per le associazioni che hanno gestito il Centro. “ Il Comune da sempre riserva un’attenzione particolare a questo fronte.- dice- Per il prossimo anno vogliamo rivedere la formula del Centro estivo, magari trovando soluzioni innovative e dando la possibilità ai soggetti che ne hanno la gestione, di mettere in campo più creatività. Già da settembre i nostri uffici si metteremo a lavoro per la nuova programmazione.”
Al centro estivo hanno preso parte anche dieci bambini con disabilità, che sono stati seguiti ciascuno da un operatore appositamente dedicato. Il Comune ha garantito, inoltre, la mensa ed il trasporto per chi ne ha fatto richiesta, venendo incontro alle famiglie più disagiate, attraverso esoneri e riduzioni. Tante le attività in queste quattro settimane che hanno visto i più piccoli protagonisti, con i laboratori di giocoleria, dello zucchero e di fotografia. Tante attività sportive, ogni venerdì un’uscita in piscina (in via Roma a Prato, a Campi Bisenzio ed a Montale), la visita al Centro di riabilitazione equestre della Querce, all’oasi apistica di Poggio a Caiano, al parco del Bargo, la gita all’Albereta e l’orientiring sul Monteferrato.

I commenti sono chiusi.