Le doppiette tornano a sparare: domani e domenica le giornate di preapertura della caccia

cacciatore-cane-cacciaI cacciatori pratesi stanno tirando fuori le doppiette dagli armadi. Con la preapertura di domani 1 settembre (che sarà replicata il 5 settembre) si apre infatti la stagione venatoria. Nessuna deroga per l’abbattimento dello storno. “Sono preoccupato per le conseguenze sull’agricoltura – commenta l’assessore provinciale Antonio Napolitano – Il controllo dello storno è indispensabile per limitare i danni alle coltivazioni di vite e olivo. Nel caso del territorio della provincia di Prato tali danni andrebbero a sommarsi a quelli degli ungulati che già stanno mettendo a dura prova gli agricoltori. La Provincia sosterrà il percorso già annunciato ieri dall’assessore regionale Salvadori per una soluzione che eviti le deroghe e magari inserisca lo storno fra le specie cacciabili”. La Regione Toscana ha deciso di non adottare la consueta deroga a causa del parere fortemente negativo (e vincolante) dell’Ispra, soggetto scientifico del Ministero dell’ambiente, sul ricorso agli abbattimenti di storni. Salvadori però sta già lavorando a un atto normativo che consenta il controllo della specie senza ricorso alla deroga.
Oltre alla preoccupazione di Napolitano per i danni alle coltivazioni è necessario sottolineare anche un altro aspetto che riguarda questa volta i cacciatori. Ed è proprio il comandante della polizia provinciale Michele Pellegrini a rivolgere un appello perché ci sia il massimo rispetto della normativa. “Senza deroga l’abbattimento anche di un solo esemplare di storno (specie non cacciabile) ha come conseguenza un’azione penale, con denuncia alla Procura della Repubblica – spiega Pellegrini – E’ necessario quindi che i cacciatori rispettino con attenzione le regole che in questo momento siamo costretti ad applicare”.
La Provincia di Prato con le disposizioni integrative al Calendario venatorio regionale per la stagione 2010-2011 ha ottenuto dalla Regione Toscana l’autorizzazione ad effettuare le preaperture nei giorni 1 e 5 settembre per la caccia da appostamento alle specie tortora (Streptopelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia e per la caccia solo da appostamento fisso, nei laghi artificiali o altre superfici allagate artificialmente, del germano reale, alzavola e marzaiola. Il periodo di caccia generale avrà inizio la terza domenica di settembre (il giorno 19) e terminerà il 31 gennaio 2011. La caccia è consentita per tre giorni la settimana da scegliere fra lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica. La caccia vagante, con o senza l’ausilio del cane è consentita fino al 31 dicembre 2010 (compreso).

Un pensiero su “Le doppiette tornano a sparare: domani e domenica le giornate di preapertura della caccia

  1. Lasciai lo stuolo…
    L’albero, il nido mio,
    Presi il volo e andai…dove andai…
    Credevo che il mondo,
    Avesse rispetto di me,
    Delle mie ali,
    Della mia libertà!
    Guardami, volteggiare…
    Prima di sparare!
    Vecchio cacciatore,
    Ha volato mai? L’hai fatto mai?
    Da quassù,
    Scopro te…
    Scopro il tuo dolore,
    Il tuo mondo, muore!
    Risparmiami almeno, pensando che sono…
    Rimasto da solo anch’io:
    Lasciami al cielo,
    All’ultimo volo mio!
    Fai riposare il fucile,
    Tutto l’odio ch’è in te…
    Se mi ascolti cantare, vorrà dire che…
    Se avrai un sentimento,
    Un’altra primavera vedrai!
    Sarai ricco ed immenso…Volerai, anche tu, volerai!!!
    Guardami, volteggiare…
    Prima di sparare!
    Guardami, seguo anch’io,
    La mia triste sorte…
    …Ma non sarà la morte…
    Se mai la tua mano, esiterà,
    Una vita alla vita darà!
    Se mai volerò, anche tu, volerai: con me!!!
    …Non sparare!