Al Csn di Galceti Gilberto Tozzi ci guida alla scoperta dei segreti del “marmo verde” di Prato

marmo-verde-duomo-di-pratoIl Centro di Scienze Naturali partecipa domani, domenica 26 settembre,  alle “giornate europee del patrimonio 2010”  con apertura dalle ore 15 alle ore 20 e l’iniziativa “ Il marmo verde di Prato- dalla cava all’opera d’arte”.  Alle ore 17,30  presso le sale espositive del Centro il direttore del Csn e scultore del marmo verde Gilberto Tozzi illustrerà  la genesi della roccia ofiolitica del Monteferrato, chiamato anche marmo verde di Prato, che è stato utilizzato dal Medioevo al Rinascimento per il policromiamo architettonico di chiese e monumenti. Illustrerà anche il progetto  di un itinerario che il Centro ha proposto di realizzare nella cava storica di Figline di Prato ed il percorso sui “barrocci” che i blocchi  del “marmo verde” facevano dalle cave per arrivare a  rivestire il duomo di Prato, il duomo di Firenze, il battistero e il campanile di Giotto e tante altri monumenti architettonici in Toscana.  Presenterà anche diverse opere scolpite in questa roccia. Quelle dell’ottocento dello sculture Angelo Cellai da Settignano quelle di Alberto Crocini,  la produzione artigianale delle “botteghe” di Figline a cura di Alpo e Paris Alpo, con alcuni splendidi crateri, e le sue sculture.  Dimostrerà, con scalpelli e altri attrezzi, le difficoltà che  si incontrano nel lavorare questo tipo di roccia, molto bella ma anche  dura e spesso fessurata per estrarne, come asseriva il grande Michelangiolo, l’opera d’arte in esso contenuta. Occorre prenotazione al T. 0574/460503.

Un pensiero su “Al Csn di Galceti Gilberto Tozzi ci guida alla scoperta dei segreti del “marmo verde” di Prato